Live Genoa - Empoli in Serie A

Live Genoa - Empoli in Serie A
Live Genoa - Empoli, diretta Serie A
Genoa
1 1
Empoli
Genoa: (3-4-3) : Perin; Burdisso, de Maio, Marchese: Edenilson, Bertolacci, Rincon (52° Antonini), Antonelli; Iago Falqué (62° Lestienne), Matri, Perotti. Allenatore: Gasperini
Empoli: (4-3-2-1) : Bassi; Hysaj, Tonelli, Rugani, Mario Rui; Croce, Valdifiori, Vecino; Pucciarelli (57° Tavano), Verdi (68° Zielinski); Maccarone (83° Mchedlidze). Allenatore: Sarri
SCORE: 1-0, min.13, Bertolacci (G); 1-1, min.78, Tonelli (E)
ARBITRO: Cervellera, ammonisce Antonini (G) al 69°, Croce (E) al 74°, Perotti (G) al 77°, Bertolacci (G) all'87°. Di Fiore e Bianchi guardalinee, Tegoni quarto uomo, Giacomelli e Minelli gli addizionali
NOTE: Si gioca per la 7° giornata di Serie A al Luigi Ferraris di Genova.

22.46 - E con questo è tutto. VAVEL Italia ed Antonello Angelillo vi augurano una buonanotte!

La classifica della Serie A aggiornata

Non ripete quanto di buono fatto vedere nel primo tempo il Genoa che lascia troppo campo all'Empoli e perde un grande metronomo come Rincon a metà seconda frazione. L'Empoli, che a centrocampo a questo punto come frangiflutti deve abbattere solo Bertolacci, guadagna metri e mandando in campo Tavano mette in chiaro le cose. L'1-1 che pareggia la volée di Bertolacci lo firma di Tonelli con proteste verso Cervellera: il difensore tocca di braccio per mettere dentro ma aveva pochi metri avanti Maccarone che aveva deviato in maniera decisiva. Per l'arbitro è valido. L'assalto finale con Lestienne e Greco in più non produce nulla. Il Genoa si ferma in casa

94° - Finisce qui Genoa - Empoli. E' 1-1, quinto risultato utile consecutivo per i toscani. Fischi a Marassi, Gasperini nervoso con i propri tifosi che fischiano

94° - Ultima occasione della gara: sarà del Genoa che batte un angolo. Nessuno la prende, la sfera finisce fuori per Perotti che calcia malissimo

92° - Buona azione personale di Croce che elude il primo avversario e viene fermato solo fallosamente da Bertolacci. Giallo per l'autore dell'1-0

90° - Quattro minuti di recupero. Gicoatori che lamentano la fatica, Tonelli si accascia per crampi

89° - Più sollecitato nei secondi 45 minuti Perotti. Scomparso invece Matri

87° - GRANDE OCCASIONE PER EDENILSON!!! ZIELINSKI NON SPAZZA SUL CROSS DI PEROTTI, ANCORA PUNGENTE. IL TIRO DA POSIZIONE FAVOREVOLE DEL FLUIDIFICANTE E' TROPPO POCO PRECISO

83° - Terzo cambio nell'Empoli: dentro l'attaccante Mchedlidze per un Maccarone da 5 in pagella. Sarri punta alla vittoria

82° - Ancora Perotti che con i dribbling manda al manicomio Hysaj e mette dentro per Matri. Bassi in tuffo mette in corner. 

81° - Genoa all'arrembaggio. Palo di Matri e deviazione che regala un angolo ai genoani. Grande sprint di Perotti nell'occasione

78° - Nel Genoa un centrocampista vero, Greco, per Antonelli, che stava facendo la mezzala

77° - RETEEEEEEEEEEEEEE. E' 1-1 DELL'EMPOLIIIIIIII. LE AVVISAGLIE C'ERANO STATE. ENNESIMO GOL SU PALLA INATTIVA IN CAMPIONATO DELL'EMPOLI. IL MARCATORE E' TONELLI CHE GIOVA DELLA SPONDA DI MACCARONE E METTE DENTRO CON IL BRACCIO. PROTESTE DEL GENOA MA CERVELLERA CONVALIDA. E' 1-1, AMMONITO PEROTTI E TERZAO GOL IN QUESTA A PER TONELLI

74° - Chance per gli ospiti: buona sponda sulla trequarti per l'accorrente Vecino. L'ex Fiorentina accelera e tira verso Perin, la respinta del portiere per poco non diventa deliziosa per un altro giocatore dell'Empoli. Seconda ammonizione della gara in seguito: Croce per fallo su Lestienne 

72° - Palla incomprensibile di Zielinski che sulla sua linea d'aria appoggia cercando Tavano o Maccarone. Peccato che entrambi gli attaccanti avessero idee diverse

69° - Tavano e Maccarone combinano. Valdifiori da lontano con un bel lancio per Tavano che si allarga sulla destra. Cross di Tavano per Maccarone ma l'attaccante non ci arriva. Buona idea dell'Empoli nell'occasione. Pochi secondi fa è arrivato il primo giallo della gara, per Antonini

68° - Ecco il cambio, dentro Zielinski per Verdi, abbastanza nervoso e poco efficace oggi

66° - Ancora vicino alla rete Bertolacci: il centrocampista cerca la doppietta personale ma trova una bella risposta di Bassi al suo interno piede. Sta per entrare Zielinski intanto nell'Empoli

62° - Ecco il momento di Lestienne! E' Iago Falqué a dover uscire per il belga. Un'ala per un'ala, non cambia niente tatticamente. Ampiamente oltre la sufficienza Iago Falqué

59° - Seconda occasione nella quale De Maio si proietta qualche metro più avanti: dopo una percussione offensiva poco fa, ecco che difensivamente va a fare pressione addirittura sulla linea di centrocampo, coperto dalla diagonale di Marchese e da Burdisso. 

57° - Punizione per il Genoa. Perotti mette in mezzo per l'accorrente De Maio....fuorigioco. Intanto Sarri manda in campo Tavano per Pucciarelli con l'assetto che diventa un 4-3-1-2

56° - Iago Falqué riceve una palla che arriva da Edenilson e dopo qualche accenno di dribbling prova il tiro decentrato da sinistra. Parata di Bassi

52° - Antonini va a destra, da terzino. Si alza quindi Edenilson che va a fare la mezzala.

51° - Ahia, si fa male Rincon nel Genoa. Problema fisico per lui che deve lasciare il campo. Pare sia Antonini ad entrare al posto del mediano. Sarà Antonelli ad andare a fare a tutti gli effetti il centrocampista centrale? Oppure Edenilson mezzala con Bertolacci ed Antonelli a completare la mediana. Si vedrà

49° - Poco sollecitato Perotti intanto: le azioni del Genoa si svilupanno tutte sull'out di sinistra o per vie centrali

48° - Break centrale di Rincon che arriva alla conclusione contrastato da Tonelli. Corner per i rossoblu, sugli sviluppi arriva un altro angolo. E' sempre Rincon ad andare al tiro poco dopo, con un tiro da fuori. Niente da fare

47° - Punizione per l'Empoli che giova del fallo subito da Croce. Batte Valdifiori che cerca il solito Tonelli sul secondo palo. Palla che si perde sul fondo senza che il difensore intervenga

46° - Ripartiti, mentre Antonini prosegue il suo riscaldamento ed accoglie Lestienne, pronto a scaldarsi anche lui

21.47 - No, non ci saranno cambi. Si riparte con i ventidue iniziali. 

21.46 - Le squadre ripercorrono la via che gli accompagna verso il campo. Nel Genoa potrebbe essere arrivato il momento di Antonini

Il video dell'1-0 di Bertolacci

L'autore della rete: Bertolacci

Finisce sull'1-0 per il Genoa il primo tempo di questo Monday Night. Empoli sotto che dopo i primi buoni dieci minuti deve mettere sotto la testa nel momento in cui Gasperini passa alla difesa a 4 per difendere meglio le incursioni delle mezzali azzurre. Da quel momento in poi i liguri si esprimono meglio, trascinati da Iago Falqué ed Edenilson, finora i più propositivi. Dall'altra parte un gol annullato a Maccarone prima che si rompesse il ghiaccio: Bertolacci spara al volo su sponda di Matri. Il vantaggio regala meno pensieri ai padroni di casa che si esprimono sul velluto. Empoli che dal 10° in poi si limita a qualche azione in contropiede. Sfiora la rete Pucciarelli che incrocia appena largo sul secondo palo.

45° - Finisce qui il primo tempo, senza recupero, mentre stava per andare alla conclusione Antonelli. Qualche fischio

43° - Altro ottimo ripiegamento di Iago Falqué che sulla ripartenza empolese ci mette una pezza. Rincon in seguito cerca il filtrante per Matri ma Hysaj chiude bene con una diagonale

38° - Altra percussione di Mario Rui che fornisce un tiro-cross sul quale cerca di avventarsi Maccarone. Niente da fare per l'attaccante ospite, in netto controtempo

34° - Secondo Cervellera è fallo di Matri che lanciato nell'uno contro uno contro Tonelli si prodiga in una spallata. L'attaccante protesta.

30° - Da 20 minuti in scacco l'Empoli subisce ora un altro cross di Iago Falqué. Traversone basso e teso sul quale i padroni di casa guadagnano un angolo.

27° - Molta copertura sta garantendo un encomiabile Iago Falqué. Probabilissimo sia questo il motivo per il quale Gasperini l'ha preferito a Lestienne. Nel mentre conclusione estemporanea di Mario Rui: fuori

24° - Grandissima occasione per Pucciarelli. Grande assist di Verdi che serve il suo compagno dal limite ed in corsa. La profondità di Pucciarelli dà efficacia alla manovra ma la conclusione sfila di poco larga oltre il secondo palo.

19° - Calcio d'angolo per il Genoa in una fase abbastanza stagna del match. De Maio svetta bene ma non trova la giusta traiettoria. Chiaro come il passaggio alla difesa a 4 del Genoa abbia penalizzato gli uomini di Sarri

13° - GENOA IN VANTAGGIOOOOOOOOOOOOO 1-0 DEL GRIFONE AL FERRARIS. AZIONE PERSONALE DI EDENILSON CHE SI SPOSTA AL CENTRO E DISEGNA IL TRACCIANTE PER MATRI. L'ATTACCANTE STOPPA BENISSIMO ED OFFRE UNA SPONDA DELIZIOSA A BERTOLACCI CHE INSACCA AL VOLO. GRANDE AZIONE CORALE

10° - Non perfetta la conclusione di Perin sul tiro di Verdi offerto da Maccarone. Doppia parata dell'estremo difensore genoano

7° - Gasperini ordina il passaggio alla difesa a 4 viste le prime avvisaglie di assedio empolese. E' Edenilson ad abbassarsi a destra con Antonelli che diventa a tutti gli effetti un interno di centrocampo

- Sull'angolo rete annullata a Maccarone, forse ingiustamente- Big Mac sfrutta un blocco irregolare sul proprio marcatore e mette dentro di petto sul primo palo. Cervellera sanziona il contatto fra Burdisso e Verdi

5° - Tiro verso la porta di Maccarone che taglia fuori Burdisso, si allarga sulla sinistra e prova la conclusione. Deviata, angolo

4° - Iago Falqué, che gioca a sinistra, mette in mezzo. Rigani si coordina e mette fuori ma il Genoa si ripropone con due conclusioni di Perotti: prima di testa e poi da fuori area col destro. Bassi si difende bene

2° - Solita discesa di Mario Rui a sinistra: la percussione del terzino termina con un bel passaggio filtrante verso Verdi che cerca la profondità. Chiude bene il marcatore di Verdi.

- Partiti. Batte il Genoa che fa girare la sfera verso de Maio, che agisce sul centro-destra con Burdisso centrale della difesa a 3

20.46 - Minuto di silenzio per la morte di Antonio Campanella, deceduto tifoso del Genoa

20.43 - Le squadre entrano in campo e si stringono idealmente attorno alle vittime dell'alluvione. Ecco le strette di mano e l'incontro fra i due capitani, Antonelli e Maccarone

20.41 - Le squadre stanno per entrare in campo

20.22 - Ecco la formazione dell'Empoli: Sepe non ce la fa e lo sostituisce Bassi ma per il resto il 4-3-2-1 è confermato. In difesa Hysaj, Tonelli, Rugani e Mario Rui; Croce, Valdifiori, Vecino in mezzo; Pucciarelli e Verdi dietro Maccarone.

20.16 - Sturaro: "Gasperini ci fa creare sempre dei rombi nel campo (coi movimenti, n.d.r), li sappiamo a memoria. Settimana dura, noi stiamo facendo il possibile. Mi aspettavo che qualcuno di quelli presenti nella finale Genoa - Empoli Primavera sarebbero arrivati in alto ma non così tanti"

20.10 - Antonelli: "Abbiamo passato due settimane strane e brutte. Vogliamo vincere per regalare un sorriso. Con il fondo aperto con Gastaldello stiamo cercando di raccogliere il possibile per le vittime di questo disastro".

20.09 - Da considerare che le carte vengono ulteriormente - per quanto riguarda le posizioni di ali - vista la titolarità di Iago Falqué e non di Lestienne. Vedremo chi fra l'ex Tottenham e l'ex Siviglia giocherà come ala sinistra

20.03 - Formazione ufficiale  per il Genoa che presenta una novità importante. In porta Perin, in difesa Burdisso, de Maio e Marchese. A centrocampo confermati Edenilson, Bertolacci, Rincon ed Antonelli. Davanti non Iago Falqué ma Lestienne. Questa la principale novità. Ecco la formazione al completo: Perin; Burdisso, de Maio, Marchese; Edenilson, Rincon, Bertolacci, Antonelli; Perotti, Matri, Iago Falqué

19.55 - Lo stadio Ferraris

19.53 - Lestienne testa il campo

19.53 - Lo spogliatoio del Genoa

19.45 - Buonasera a tutti e benvenuti alla diretta live del posticipo della 7° giornata di Serie A. Genoa - Empoli è la gara scelta per il Monday Night del settimo turno. Vi terremo sul pezzo con continui aggiornamenti del punteggio ed interventi testuali sulle azioni di gioco. Il calcio d'inizio è fissato per le 20.45 in quel di Marassi di Genova.

La partita è stata per tutta settimana scorsa a rischio rinvio visto l'alluvione verificatosi su Genova che ha provocat0 danni allo stadio: caldaie ed impianti elettrici danneggiati, sala stampa e spogliatoi per metà allagati. Ieri i test simulatori hanno dato esiti positivi ed il Genoa ha ringraziato gli addettiai  lavori con un comunicato sul proprio sito: "C’è voluto uno sforzo straordinario da parte di personale specializzato, per ripristinare le condizioni di sicurezza e avviare l’opera di pulitura che si protrarrà per settimane".

Passiamo al calcio giocato. Genoa ed Empoli, dopo i risultati di ieri e di sabato, si ritrovano nella seconda metà della classifica di Serie A. I rossoblu occupano l'11° posizione con 8 punti frutto del cammino altalenante della squadra di Gapserini: 2 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte con 6 gol fatti (pochini?) e 6 subìti (buon numero per la difesa genoana). L'Empoli si trova tre posizioni più in basso, con due punti in meno del Genoa. Oggi con una vittoria scavalcherebbe lo stesso Genoa in classifica. 

Il Genoa, prima della sosta, è riuscito ad ottenere la seconda vittoria del suo campionato (la prima esterna) battendo il Parma al Tardini con il risultato di 1-2. Una vittoria che ha contibuito a migliorare il morale della squadra dopo il derby perso per un gollonzo con la Sampdoria. Non male comunque il cammino del Genoa che nelle ultime 5 gare conta una sola sconfitta (e di misura), due vittorie (oltre all'1-2 col Parma, l'1-0 con la Lazio) e due pareggi esterni (a Verona 2-2 ed a Firenze 0-0). Nota stonata il rendimento interno: al Ferraris il Genoa ha perso due delle tre gare giocate mentre lontano da esso ha ottenuto 5 degli 8 punti totalizzati finora. Anche la somma gol fatti/gol subìti cambia leggermente fra casa (2-3) e fuori casa (4-3). Vedremo se la tendenza sarà invertita stasera.

Migliore il momento dell'Empoli che prima dell'international break ha vinto la sua prima gara in Serie A dalla promozione: netto 3-0 ai danni di un Palermo arrendevole firmato da Maccarone, Tonelli e Pucciarelli. Precedentemente alla vittoria interna erano stati ottenuti 3 punti in 3 gare, frutto di 3 pareggi molto buoni in chiave salvezza: 1-1- a Verona (Chievo), 2-2- casalingo col Milan e 2-2 a Cesena. Non male come reazione alle due sconfitte iniziali. L'Empoli non perde da più di un mese e stasera ci terrà a mantenere intatta la striscia di quattro risultati utili consecutivi con il solito mix fra bel calcio e pragamatismo offerto da Sarri ed i suoi ragazzi in queste sette giornate iniziali.

Una buona sospresa questo Empoli che dietro non trema più di tanto dietro (Tonelli e Rugani formano una coppia affidabile, Mario Rui spinge molto e bene), che sa costruire in mezzo al campo (Valdifiori sta stupendo, Verdi e Pucciarelli fra le linee sono due uomini che sanno far male) e che davanti può far pesare l'esperienza di Maccarone e Tavano. I due bomber però, da quando Big Mac è tornato a pieno regime, sono sembrati più interscambiabili che compatibili. Sarri preferisce far giocare uno solo fra i due, con Pucciarelli e Verdi dietro il vincente del ballottaggio e tre centrocampisti di ruolo in mediana. Da due attaccanti ed un trequartista (con questo format l'Empoli non ha fatto punti: con Udinese e Roma son partiti Mchedlidze e Tavano, due punte) alla formula inversa (sono arrivati 6 punti). 

Per la gara di oggi Sarri è intenzionato a riproporre lo stesso modulo: 4-3-2-1, albero di natale. In porta dovrebbe esserci Sepe anche se il portierino lamenta un lieve fastidio muscolare e potrebbe essere rilevato da Bassi. Dietro le scelte sono fatte: Tonelli e Rugani al centro (Bianchetti e Barba alternative) con Mario Rui ed Hysaj larghi (Laurini è out). Anche a centrocampo i dubbi sembrano pochi: Valdifiori in cabina di regia e Vecino e Croce a fare legna (riserve Moro e Signorelli, Guarente è infortunato). Verdi e Pucciarelli (Laxalt e Zielinski lottano per un ingresso a partita in corso) i trequartisti dietro Maccarone con Tavano che sicuramente farà i suoi minuti nel secondo tempo.

Di seguito la probabile formazione empolese e l'undici più utilizzato da mr.Sarri:

Il Genoa 2.0 di Gasperini invece sembra meno offensivo e fastidioso del primo Grifone, quello di Milanetto, Thiago Motta, Sculli e Palladino. C'è bisogno di tempo prima che il Gasp prenda bene le misure ai suoi e li faccia rendere come egli vuole, ossia con gli esterni di difesa, centrocampo ed attacco e farla da padrone nel 3-4-3. Quello di oggi sarà un ulteriore passo di avvicinamento verso un Genoa più brillante. 

Il modulo sarà sempre il 3-4-3 con qualche novità rispetto alla vittoria di Parma dove Gasp aveva provato il 4-3-3. Lo squalificato Roncaglia vedrà il suo posto preso a Burdisso. L'ex Inter e Roma giocherà al fianco di De Maio e Marchese, recuperato (alternative Antonini e Izzo). A centrocampo, i due mediani, saranno Rincon e Bertolacci visto l'infortunio di Sturaro (Greco alternativa) mentre sui fianchi agiranno Antonelli e la sorpresa Edenilson (dalla panchin Rosi come ricambio dei terzini e Mussis e Greco dei mediani). Davanti Matri sembra in vantaggio su Pinilla dopo le ultime convincenti prestazioni dell'ex Milan e Fiorentina. Le ali saranno Perotti e Lestienne (in panchina Iago Falqué oltre a Pinigol). Il belga prenderà il posto di Kucka, nemmeno convocato dopo i problemi al tendine rotuleo. Sarà ancora out Fetfatzidis, desaparecido da un paio di mesi. 

Di seguito la probabile formazione genoana e l'undici più utilizzato da Gasperini:

Questi i convocati delle due squadre:

GENOA
Portieri: Perin, Lamanna, Sommariva;
Difensori: Antonini, De Maio, Izzo, Burdisso, Marchese, Rosi; 
Centrocampisti: Antonelli, Greco, Edenilson, Mandragora, Rincon, Bertolacci, Mussis;
Attaccanti: Pinilla, Perotti, Lestienne, Iago Falqué, Matri, Panico.

EMPOLI: non diramati

Adesso un paio di statistiche riguardo le squadre:

L'Empoli, dopo la trasferta di Genoa, avrà nel Cagliari il suo prossimo avversario. La partita si giocherà sabato alle 15. Avversario seguente il Sassuolo nel turno infrasettimanale prima di ricevere la Juventus il 1 novembre. Un trittico di partite abbordabili per mettere punti in cascina prima della sfida ai bianconeri.

Questo invece il calendario del Genoa: dopo la gara interna con i toscani ecco la sfida al nuovo Chievo di Maran domenica prossima alle 15, quella alla Juventus (in casa) nel turno infrasettimanale e quella all'Udinese.

Genoa ed Empoli si affronteranno anche in Coppa Italia il 3 dicembre con in palio la sfida alla Roma negli ottavi di finale.

I capocannonieri delle due squadre si chiamano Pucciarelli (3 reti, seguito da Tonelli a 2. Se contiamo la Coppa Italia anche Tavano giunge a quota 3 gol) e Matri (anche a lui a quota 3 reti, seguito da Pinilla a quota 2. Con la Coppa Italia i due centravanti si pareggiano a 3 centri ciascuno). 

Per quanto riguarda gli assist nell'Empoli il migliore è Valdifiori con tre passaggi vincenti e nel Genoa Marchese con due. 

Ecco altre statistiche interessanti:

Curiosità:

- l'Empoli ha segnato 6 dei suoi 5 gol da calcio piazzato
- l'Empoli è la seconda squadra con il miglior coefficiente di precisione dei tiri: 52%
- il Genoa è la seconda squadra con meno tiri e meno tiri da fuori area: 63 e 19
- il Genoa è la seconda squadra con meno precisione nei passaggi: solo 1428 indovinati, 76% di precisione
- l'Empoli è la squadra che effettua per media più passaggi corti in Serie A: 17 metri
- l'Empoli è la squadra con meno falli fatti della Serie A: 69
- l'Empoli è la squadra con il miglior rapporto contrasti/contrasti vinti: 51%
- l'Empoli è la squadra con meno intercetti della Serie A: 54
- Genoa ed Empoli sono fra le cinque squadre con meno disimpegni sbagliati: 1 appena
- l'Empoli è la squadra con meno gialli ricevuti: 6



Gasperini in conferenza stampa ci ha tenuto a sottolineare l'intenzione di voler centrare una vittoria per far tornare il sorriso a Genova: "Quello che è successo a Genova è molto grave, ha coinvolto molte famiglie. Noi che viviamo qua e siamo a contatto con la gente l'abbiamo vissuto in modo diretto. Speriamo di portare un sorriso perché in fondo proponiamo sport e divertimento. L'animo non è sicuramente quello ideale, ma bisogna ripartire. Questo deve essere il nostro spirito". Sull'infortunio di Kucka Gasperini non è parso molto preoccupato: "Purtroppo Kucka è rientrato da due partite giocate con la nazionale ed ha un problema al legamento rotuleo. Non è un infortunio grave ma non potremo averlo a disposizione per questa partita. Ho preso questa decisione in modo da evitare rischi di sovraccarico". 

Sul cammino del Genoa, Gasperini si è espresso così: "Avrei messo una firma per trovarmi a questo punto con 8 punti" e sulla sosta "Sono contento per il lavoro svolto durante il break, nonostante non avessi i nazionali". Sulla gara contro l'Empoli questi i suoi pensieri: "Vincere è difficile contro tutti: occorre giocare al meglio delle proprie possibilità. Non posso che essere fiducioso per il prosieguo del campionato che, come sappiamo bene, è ricco di insidie e difficoltà a partire da oggi. Difficoltà magari diverse dall’andare a giocare a Firenze o a Verona ma vi sono pur sempre delle situazioni che complicano la partita contro l’Empoli". Sull'avversario: "E' una squadra tecnica che nelle prime sei giornate ha espresso le sue caratteristiche. Nonostante il calendario difficile ha conquistato sei punti strameritati".



Più pungenti le parole di Sarri che si è lamentato della decisione di far giocare i suoi nel posticipo della 7° giornata e successivamente nell'anticipo dell'8°: "Giochiamo quattro partite in 12 giorni, farci giocare di lunedì e poi il sabato successivo a mio avviso è stata una scorrettezza enorme". Sarri dovrà rinunciare a Laurini e Guarente e forse anche a Sepe: "Arriviamo con delle incognite a questa gara, abbiamo diversi ragazzi stanchi dalla Nazionale. Tante certezze non ne abbiamo, inoltre abbiamo un problema con Sepe che è rientrato ma ha ancora problemi muscolari: c'è un piccolo margine di rischio decideremo prima della partita. Laurini? Non è a disposizione, speriamo di recuperarlo per il Cagliari. Pucciarelli o Tavano? I nostri attaccanti non sono in competizione, sono una risorsa per tutti. Non so dire in che ordine ma in queste gare ravvicinate ci sarà spazio per tutti".

Sul calendario e sul match di stasera è stato molto cauto: "Mi aspetto una partita difficile, dura. Il Genoa è un avversario con caratteristiche pericolose per noi. E' anche vero che per noi in questo campionato non ci saranno mai partite semplici. La squadra di Gasperini fino a questo momento si è espressa bene, è forte tecnicamente e nelle individualità. E' una squadra completa che potrebbe presto rientrare nella fascia di mezzo. Dalla panchina fanno alzare Matri o Pinilla, giocatori di grande livello. Io a Grosseto ho avuto la fortuna-sfortuna di allenare Pinilla: fortuna perché ha un talento enorme, sfortuna perché dopo tre partite si è fatto male. Hanno anche degli esterni fortissimi come Perotti e Lestienne. Noi invece siamo in un buon momento, le sensazioni in questi giorni sono state positive. Sicuramente siamo in crescita anche perché guai se una squadra non avesse più margini di miglioramento, vorrebbe dire che è finito un ciclo".

Saranno due gli ex della gara. Da parte empolese l'ex è Bassi che nel Genoa ha giocato nell'annata 2000-01, in Primavera. Per il Genoa l'ex è Antonini che nel 2007-08 conta 32 presenze con la maglia azzurra. 

Gian Piero Gasperini ha affrontato 6 volte in carriera l'Empoli, senza mai vincere: 2 pareggi e 4 sconfitte. Una la gara di Sarri contro il Genoa : pareggio. Fra le due squadre due soli precedenti in Serie A: stagione 2007/08, l'Empoli trionfa a Marassi per 0-1 grazie ad un gol di Abate mentre all'andata 1-1 al Castellani (Andrea Masiello risponde a Giovinco).

L'arbitro della gara sarà Cervellera di Taranto, 33enne che ha debuttato in A nel maggio del 2011. Nella massima serie italiana conta però solo 6 gare dirette. In questo campionato ha arbitrato Cagliari - Atalanta 1-0 e Fiorentina - Sassuolo 0-1 sommando 12 gialli ed un rigore assegnato. Nessun arbitraggio in gare del Genoa per lui. Tre gare dell'Empoli arbitrate: 1 pareggio, 1 vittoria ed 1 sconfitta per i toscani. Di Fiore e Bianchi i guardalinee, Tegoni il quarto uomo, Giacomelli e Minelli gli addizionali.