Serie B: Bologna e Carpi, la strana coppia

Le due emiliane guidano la classifica del campionato cadetto dopo undici giornate: rossoblù vincenti nell'anticipo, i biancorossi rispondono

Serie B: Bologna e Carpi, la strana coppia
Serie B: Bologna e Carpi, la strana coppia

Adesso il Bologna fa sul serio e prova a riprendersi immediatamente quello che la storia della società impone: la Serie A
La serie di risultati positivi che ha portato i rossoblù in vetta alla classifica è sintomo di come, finalmente, sia arrivata la continuità di risultati che a inizio campionato era mancata. 

Nell'anticipo di lunedì, infatti, il Trapani è uscito con le ossa rotte dal Dall'Ara: gli ospiti passano in vantaggio al quinto minuto con un gol del solito Mancosu, ma vengono poi rimontati. A ristabilire l'equilibrio, infatti, ci pensa un autogol di Terlizzi al 28', prima che Laribi al 63' faccia esplodere il pubblico per la vittoria nel delicato scontro al vertice. 
Insieme al Bologna, però, c'è un'altra emiliana a guardare tutti dall'alto: il sorprendente Carpi. I biancorossi fanno sognare i propri tifosi con la vittoria per 3-1 sulla Ternana: a segno Bianco, Concas e Mbakogu, mentre il gol degli ospiti porta la firma di Ceravolo.

Dietro di loro mancano ancora una volta l'appuntamento con i tre punti Frosinone e Livorno, fermate entrambe sull'1-1.
Sulla carta era più facile l'impegno della squadra laziale che, in casa, non riesce ad avere la meglio del Varese. A decidere la sfida le reti di Curiale e Lupoli.
I toscani, invece, tornano da Cittadella con lo stesso risultato, ma con l'amaro in bocca: il pareggio dei veneti, infatti, arriva a quattro minuti dalla fine e porta la firma di Rigoni che rende così inutile il vantaggio iniziale di Ceccherini. 

Riesce, dunque, l'aggancio al Lanciano: gli abruzzesi vincono 2-0 contro la Pro Vercelli e raggiungono quota 18 punti. 
A completare il quadro delle squadre che in questo momento sono in zona play-off troviamo Perugia e Spezia: anche per loro "solo" un pareggio in questo turno infrasettimanale. 
Gli umbri non vanno oltre lo 0-0 contro l'Avellino e recriminano per una ghiotta chance fallita: Taddei, infatti, proprio al 90' sbaglia il rigore che sarebbe valso i tre punti per i grifoni. 
Discorso esattamente opposto per lo Spezia che sotto 1-0 per tutta la gara contro il Latina (rete di Paolucci) riesce a ristabilire l'equilibrio solo al 94' grazie alla rete di Ebagua.

Pareggio interno del Bari in rimonta contro il Pescara: ospiti avanti nel primo tempo con Memushaj e raggiunti nel finale di partita dal gol di De Luca. 
L'unico successo esterno di giornata lo ottiene il Modena che con il punteggio di 0-2 espugna Vicenza: decisiva la doppietta di Granoche. 
Al Massimino di Catania è finalmente spettacolo per tutti i tifosi presenti: i padroni di casa dominano per 5-1 la Virtus Entella e per la prima volta in campionato escono dalla zona retrocessione. Che sia l'inizio di una grandiosa rimonta? Il tempo è totalmente dalla parte dei siciliani. 
Gioia anche a Brescia dove le rondinelle rimontano il vantaggio iniziale di Ciano per il Crotone con le reti di Benali e Scaglia: 2-1 per i lombardi il risultato finale. 

Calcio