La guida alla 18a di Serie A

I soliti, interminabili, intrecci di punti e classifica per stabilire chi possa puntare in alto e chi si debba fermare a riflettere. Un week end interessante quando siamo ormai giunti al giro di boa.

La 18a giornata di Serie A prevede un menu ricco, con alcune portate prelibate e qualche pietanza gustosa. Sassuolo-Udinese e Torino-Milan gli anticipi di oggi, con tutte e quattro le squadre non poi così distanti al momento per punti e ambizioni di classifica. Di Francesco e Stramaccioni i duellanti del presente e del futuro, quel momento che cambierà in positivo le loro carriere con la chiamata di una big. Il Milan di Inzaghi, dopo la debacle interna col Sassuolo, cerca tre punti, ma dovrà sudare per strapparli al guru Ventura. Gli uomini chiave? Buonaventura e Amauri. Niang la sorpresa, l'ex Cerci partirà dalla panchina.

Domani si replica, alle 12:30 Inter e Genoa a San Siro devono togliersi la maschera: chi andrà in Europa? Una vittoria dei nerazzurri darebbe una scossa importante ad ambiente e classifica, comunque mediocre se si considera il blasone del club. Nel pomeriggio Sampdoria ed Empoli per uscire da una mini crisi e soprattutto il derby di Roma.

Pioli, senza Lulic (out 40 giorni), pensa a un 4-2-3-1 con Felipe Anderson e Candreva a supportare Klose, basterà per arginare una Roma zoppicante ma comunque temibile? Gli intrecci di questo campionato non finiscono qui: Napoli-Juventus è il classico posticipo che tutti non vedono l'ora di gustare. Anche qui un altro equivoco da risolvere: quanto è grande il team Benitez? Buon week end sportivo a tutti.


Share on Facebook