Poker Juventus, Hellas ancora ko: finisce 4-0

I bianconeri asfaltano il Verona ed allungano in classifica a +5 sulla diretta inseguitrice, la Roma. L'Hellas con questa sconfitta si vede sempre più immischiato nella lotta per non retrocedere.

Poker Juventus, Hellas ancora ko: finisce 4-0
Juventus
4 0
Hellas Verona
Juventus: Buffon; Caceres, Bonucci, Chiellini, Evra; Pirlo, Marchisio (Padoin, min.77), Pogba; Pereyra (Pepe, min.75); Tevez (Giovinco, min.83), Morata.
Hellas Verona: Rafael; Martic, Guillermo Rodriguez, Rafael Marques, Marquez, Brivio; Sala (Saviola, min.62), Tachtsidis (Hallfredsson, min.75), Greco; Christodoulopoulos (Valoti, min.86), Toni.
SCORE: 1-0, min. 3, Pogba. 2-0, min. 7, Tevez. 3-0, min. 65, Pereyra. 4-0, min. 73, Tevez.
ARBITRO: Massimiliano Irrati (ITA). Admonished Greco (min. 47), Guillermo Rodriguez (min. 78).

Si temeva un rilassamento o una sottovalutazione da parte dei bianconeri della partita di stasera, ma i padroni di casa hanno smentito queste voci con un netto e perentorio successo nei confronti dell'Hellas Verona, che non è assolutamente pervenuta in campo. Con questa vittoria la squadra di Allegri si porta a +5 sulla inseguitrice Roma mentre la formazione di Mandorlini vede sempre più da vicino la zona calda della classifica. Ma andiamo a vedere lo sviluppo della partita.

PRIMO TEMPO - Pronti via e Juve subito in vantaggio con un tiro forte e preciso da fuori area di Pogba. Dopo 4 minuti raddoppio di Tevez con un destro radente sul quale Rafael non può arrivare. Al 12' Pirlo ci prova su punizione ma il portiere del Verona risponde presente. Reazione scaligera che si limita ad un diagonale timido di Toni. Al 25' occasione Hellas con Brivio che crossa per l'ariete Toni che per poco non arriva sul pallone. I bianconeri tornano a farsi pericolosi con Caceres al 35' che dopo la ribattuta della barriera alla punizione di Pirlo, tira di prima intenzione con la sfera che esce di poco a lato rispetto al palo sinistro della porta veronese. Due minuti più tardi Pogba scherza Sala e tira a giro ma Rafael salva ancora. La prima frazione termina senza altri sussulti, finora partita facile per i padroni di casa che stanno replicando la prestazione vista Giovedì sera in Coppa Italia.

SECONDO TEMPO - La ripresa ricomincia con la Juve a gestire il vantaggio. Al 5' tiro da fuori di Morata di poco fuori. All'8' Marchisio conclude di sinistro ma anche in questo caso la palla sfiora solamente il palo alla destra di Rafael. Al 12' cross di Morata per Tevez, ma il servizio dello spagnolo risulta troppo forte per l'argentino che non riesce a indirizzare il colpo di testa. Al quarto d'ora azione solitaria di Christodoulopoulos che si conclude con un destro fiacco, facile preda di Buffon. Al 20' tris dei bianconeri che chiudono la partita con Pereyra, il quale infilza il portiere avversario con un bolide sotto la traversa. Al 28' Tevez si ritrova da solo davanti al portiere dell'Hellas e lo buca con un preciso rasoterra che passa in mezzo alle sue gambe. Al 35' Hallfredsson ci prova da fuori ma il tiro termina ampiamente alto. A 7 dal termine Giovinco mette paura a Rafael con una conclusione da lontanissimo ma il n. 1 scaligero respinge. A 2 minuti dal 90simo cross di Valoti ma Saviola è in ritardo. La partita termina 0.

Chi si aspettava una partita diversa o una reazione della propria squadra come i tifosi veronesi, è rimasto profondamente deluso. Per gli scaligeri ora c'è da riflettere su come uscire da questa situazione per riprendere la marcia verso una tranquilla salvezza, mentre per i bianconeri non c'è da far altro che continuare su questa strada.


Share on Facebook