Sorteggio Calendario Serie A 2015/2016: le reazioni

Le dichiarazioni a caldo al termine del sorteggio del calendario 2015/2016

Sorteggio Calendario Serie A 2015/2016: le reazioni
Sorteggio Calendario Serie A 2015/2016: le reazioni

Una partenza davvero scoppiettante, si comincia il 22 agosto, si finisce il 15 maggio: ecco la serie A 2015-16, che nel turno d'esordio riserva Fiorentina-Milan come big match, mentre i campioni d'Italia della Juventus debutteranno in casa con l'Udinese e poi andranno nella tana della Roma. Inter-Milan al terzo turno,  Alla quarta il calendario prevede la sfida tra Napoli e Lazio, che lo scorso anno è valsa ai biancocelesti la qualificazione ai preliminari di Champions,All' unidicesima giornata si concentrano Inter-Roma, il derby torinese, Lazio-Milan e Genoa-Napoli.  derby della Lanterna Genoa-Sampdoria alla 18. Si chiude alla 19 con Milan-Roma

Andiamo a vedere le reazioni a caldo dei dirigenti e degli allenatori dopo il sorteggio del calendario

Juventus, Marotta: "Partendo da un concetto importante, sia noi che Roma siamo organizzati per vincere lo Scudetto, al di la della seconda giornata. In questi quattro anni abbiamo vissuto diversi calendari. Ogni gara comporta sofferenza, Roma-Juve sarà dura per entrambe. Prima vediamo come finirà il mercato. Le grandi si sono rafforzate. L'Inter è una candidata autorevole, poi ci sono Roma e Napoli. Il Milan ha fatto buone operazioni, sarà un campionato molto avvincent. Realisticamente nel mercato si fanno e ricevono proposte. Abbiamo inviato un'offerta, c'è distanza. E' una delle offerte che presentiamo. Draxler è un ottimo profilo ma è un giocatore dello Schalke 04, vedremo che proporranno. Non abbiamo ansia e fretta, gran parte del lavoro è stato svolto ma dobbiamo completare l'organico. Con un paio di ciliegine" Massimiliano Allegri attraverso il suo profilo Twitter: “Inizio stimolante, con un big match davvero presto! Ora lavoriamo per essere pronti a Shanghai e poi penseremo a Udinese e Roma!“. 

Roma, Rudi Garcia: "Ai nastri di partenza saremo subito proiettati nel vivo del campionato, alla prima ce la vedremo contro l’Hellas e poi riceveremo subito la Juventus in casa: dovremo farci trovare pronti per partite simili, inserendo rapidamente i nuovi calciatori che arriveranno in rosa. Quando si cambia bisogna sempre tener conto anche dei tempi di adattamento. Ho visto che anche nelle ultime giornate ci aspettano delle belle gare” . Italo Zanzi:" Dobbiamo vincere ogni partita, ogni  grande squadra è competitiva come una piccola. Abbiamo un’ottima rosa, saremo pronti per ogni partita, puntiamo a fare un numero di punti importante. Il campionato è aperto, non c’è solo la Juventus. Noi vogliamo vincere contro ogni rivale, si lavora in gruppo con giocatori e allenatori”

Lazio, Claudio Lotito: "La Supercoppa a Shanghai? Cosa succede lo dovrebbe dire alla Juventus abituata sempre a vincere. Noi vedremo di far scendere in campo la miglior squadra a disposizione. Il calendario? E' un campionato che apre un'era nuova nel sistema del calcio italiano. E' la prima volta di una rosa contingentata a 25 giocatori con 8 della FIGC e dal prossimo 4 di questi dal settore giovanile. Sotto la presidenza di Tavecchio sono state varate norme che trasformeranno l'Italia nel paese col calcio più trasparente del mondo. Saranno valutati tanti indici, fra cui quello dell'indebitamento. Potranno approdare persone con capacità economiche e con valori morali. La Lazio dove arriverà? Sarà rapportato ai risultati ottenuti sul campo"

Milan, Tassotti: "E' curioso che il derby arrivi così presto, speriamo di vincere anche quello. L'inizio è difficile, si parte a Firenze che è un campo complicato per tutti. Un ritorno di Ibra? Non lo so, Ibra è un grandissimo giocatore, dove è andato ha sempre fatto la differenza. Lui è il più forte che c'è. Il nuovo ruolo? Sono contento del ruolo che la società mi ha ritagliato".

Napoli, Maurizio Sarri: "E' un avvio tutto sommato difficile in considerazione del valore delle avversarie che affronteremo nelle prime 8 giornate. Non sarà semplice perchè va anche valutato che noi saremo ancora in fase di rodaggio. E' un piacere per me tornare ad Empoli subito alla terza giornata".

Fiorentina, Prade: "Ci faremo trovare pronti per la sfida contro i rossoneri. Sarà certamente una gara difficile ma sono certo che siamo preparati a gare come questa. Sarà difficile anche per loro, ne sono certo”Per il passaggio di Gomez al Besiktas non è ancora fatta. Tra stasera e domani incontreremo i dirigenti turchi, vedremo cosa succederà. Il sostituto? Stiamo lavorando per cercarlo. Abbiamo delle idee, ma non un nome ben preciso. Non dimentichiamoci che abbiamo Babacar, un Rossi in grande ripresa, Joaquin, Rebic e Ilicic. Milinkovic-Savic? Noi non corriamo dietro a nessuno. Ci piacciono le persone decise. Ora voltiamo pagina, sappiamo di dover prendere un difensore ed un centrocampista, ma il mercato è ancora lungo. Salah? Su di lui ha già perlato il presidente: la situazione è in mano ai legali".

Inter, Marco Fassone: "Sarà bello ritrovarsi subito, stiamo investendo tanto entrambe e direi che sarà bello ritrovarsi così presto. Se si è ridotto il gap con la Juve? Lo deciderà il campionato che ci metterà di fronte avversarie importanti già dalle prime di campionato e dirà il campo se il gap si è ridotto o meno"

Calcio