Empoli - Atalanta 0-1: Toloi decide la sfida del Castellani

Con un gol del neoacquisto Toloi, i bergamaschi portano a casa tre punti fondamentali in vista del prosieguo del campionato. L'Empoli non si può rimproverare molto, ma stasera è mancata la concretezza sottoporta.

Empoli - Atalanta 0-1: Toloi decide la sfida del Castellani
Empoli
0 1
Atalanta
Empoli: Skorupski; Zambelli, Tonelli, Costa, Mario Rui; Paredes, Ronaldo (Dioussè, min.46), Croce; Saponara; Piu (Livaja, min.46), Maccarone (Pucciarelli, min.79).
Atalanta: Sportiello; Masiello (Bellini, min.65), Toloi (Stendardo, min.87), Paletta, Dramè; Grassi (Migliaccio, min.56), de Roon, Kurtic; Moralez, Pinilla, Gomez.
SCORE: 0-1, min. 30, Toloi.
ARBITRO: Claudio Gavillucci (ITA). Admonished Pinilla (min. 34), Moralez (min. 41), Grassi (min. 48), Saponara (min. 86), Dioussè (min. 88), Bellini (min. 90)

Lo scontro diretto per la salvezza va a favore dei bergamaschi, che grazie al colpo di testa di Toloi alla mezz'ora si portano a casa il bottino pieno. Di certo non era una sfida decisiva per la permanenza in Serie A, considerato che la stagione è appena agli inizi, ma ogni punto di questo campionato può essere determinante ai fini del raggiungimento dell'obiettivo finale. La partita, nel complesso, è stata molto intensa e bloccata, a causa dell'ottima organizzazione difensiva delle due formazioni. La squadra di casa ha condotto la sfida per quasi tutti i 90 minuti ma i bergamaschi si sono resi pericolosi più volte grazie alle velocissime ripartenze di Moralez e Gomez. Stasera nessuno dei due attacchi ha brillato, infatti la palla è stazionata per gran parte del match a centrocampo. Alla fine a deciderla, come spesso accade in questi casi, è stato un episodio. Sarebbe stato più giusto il pareggio, ma nel calcio vince chi segna. Andiamo ora a vedere le azioni salienti del match.

Subito grande intensità da parte di entrambe le formazioni. La prima conclusione arriva all'8' con Pinilla ma il suo destro risulta impreciso. Al 20' l'Empoli si rende pericoloso con Piu, che colpisce di testa su cross di Zambelli ma il pallone esce di poco fuori. I bergamaschi rispondono con il proprio centravanti Pinilla, che prova la sua classica acrobazia in rovesciata, ma stavolta la mira non è precisa. Ancora il n.51 atalantino impatta di testa su cross di Dramè, ma la sfera finisce lontana dai pali della porta difesa da Skorupski. Al 28' Kurtic calcia dalla distanza ma il pallone esce di poco fuori. Alla mezz'ora l'episodio che sblocca il match: calcio d'angolo battuto da Moralez e Toloi, lasciato solo dalla difesa empolese, colpisce di testa battendo Skorupski. La risposta dei padroni di casa è tutta in un tiro da lontano di Ronaldo ma la traiettoria è completamente sbagliata. La prima frazione si conclude col vantaggio risicato degli atalantini. I padroni di casa hanno fatto la partita ma gli ospiti si sono resi più pericolosi e hanno sfruttato l'unica vera palla-gol dei primi 45 minuti.

Il secondo tempo si apre con Pinilla che prova la conclusione, trovando però la pronta respinta di Skorupski. Al 51' ci prova il neoentrato Dioussè ma il tiro è sbilenco. Poche occasioni nella ripresa a causa della grande organizzazione tattica delle due squadre. Al 74' Dramè prova a sorprendere l'estremo difensore avversario con un sinistro da fuori area ma Skorupski è bravo a rifugiarsi in calcio d'angolo. Un minuto dopo clamorosa occasione sciupata da Saponara: il talento empolese viene servito da Paredes, salta Paletta e davanti a Sportiello calcia centralmente favorendo la parata del portiere neroazzurro. Al 90' Paredes prova la conclusione direttamente da calcio di punizione ma la mira è sbagliata. Finisce 0-1 per gli atalantini. Tre punti importanti per la squadra di Reja, mentre Giampaolo dovrà lavorare sul cinismo dei suoi giocatori offensivi.