Carpi - Torino: problemi d’infermeria per Ventura, Sannino pronto all’esordio

Prima di Sannino sulla panchina del Carpi dopo l’esonero di Castori. Gli emiliani ancora a corto di vittorie riceveranno in casa un Toro in grande forma, ma decimato da infortuni e squalifiche.

Carpi - Torino: problemi d’infermeria per Ventura, Sannino pronto all’esordio
Carpi-Torino: problemi d’infermeria per Ventura, Sannino pronto all’esordio

Il Carpi è ancora a caccia del primo, storico successo in serie A. Per farlo, l’undici che fu di Castori ed ora è stato affidato a Sannino dovrà provare ad imbrigliare una delle massime potenze di questo inizio di campionato, il Torino di Giampiero Ventura, alle prese con una settimana sfortunata.

Precedenti & statistiche

Primo incontro della storia tra le due squadre. Il Torino viene da un inizio di stagione in trasferta altalenante, con una sola vittoria alla prima di campionato contro il Frosinone. Il Carpi in casa ha collezionato soltanto un punto, 0-0 contro il Napoli, ma arriva alla sfida con la peggior difesa del massimo campionato. Dato molto negativo, contro un Toro che ha mostrato finora uno dei migliori attacchi della serie A.

Qui Carpi

“Sono qui per dare certezze. Sarò il comandante di questa squadra”. Così si è presentato al suo nuovo pubblico emiliano Giuseppe Sannino, (ri)chiamato in serie A per cercare di risollevare la situazione di classifica del Carpi, ultimo in classifica a 2 punti e, dopo la storica vittoria del Frosinone contro l’Empoli dello scorso lunedì, unica delle 20 squadre della massima serie a non aver mai vinto un incontro di serie A nella sua storia. Per provare l’impresa, il nuovo tecnico si affiderà verosimilmente ad un modulo non comunissimo, il 3-5-1-1, con Benussi che torna a disposizione tra i pali, ma partirà dalla panchina, e Bubnjic per Romagnoli in difesa. A centrocampo, pronto a giocare dal primo minuto Martinho, che è favorito nel ballottaggio con Bianco per una maglia da titolare.

Qui Torino

Più che un’infermeria, quella del Torino pare un campo di battaglia. Tra infortuni e squalifiche, molti uomini chiave di Ventura saranno costretti ad assistere alla trasferta emiliana dalla tribuna. Il problema principale per il tecnico granata viene dalle fasce, autentica delizia del gioco torinista in questo inizio di campionato. Fuori Avelar, in recupero ma ancora troppo prematuro per ritornare in campo, fuori Bruno Peres, che ha rimediato una lesione di primo grado all’adduttore sinistro; fuori Molinaro espulso nel match casalingo contro il Palermo, le scelte forzate ricadranno su Zappacosta a destra e Gaston Silva, per lui esordio dal primo minuto, a sinistra. Infortunato anche Baselli, che si aggiunge alla lista degli assenti, insieme agli ormai appurati Farnerud e Maksimovic e all’altro squalificato Obi. Torna in lista convocati Gazzi, che però non sembra in grado di tornare a giocare dal primo minuto. In attacco, ballottaggio Maxi Lopez-Belotti per affiancare Quagliarella.

Occhio a…

Per il Carpi, c’è bisogno di un uomo che si investa dell’incarico di portare agli emiliani i primi tre punti della storia. Marco Borriello potrebbe avere l’esperienza e la voglia giusta per centrare il colpaccio. Per il Torino, continuiamo a puntare sulle fasce: questa volta, attenzione a Zappacosta. L’assenza di Bruno Peres potrebbe dargli un bel trampolino di lancio. Sta a lui sfruttarlo nella maniera migliore.


Share on Facebook