Qualificazioni Euro 2016: per cosa si gioca stasera

Se la Russia vuole passare da seconda deve vincere e sperare che la Russia perda dal Montenegro: sarà secondo posto oppure play-off. Impossibile il pass come miglior terza che andrà probabilmente all'Ucraina, a meno che quest'ultima non riesca, con la Spagna, a far meglio della Slovacchia, ottenendo quindi il secondo posto. Matematicamente aperto ma logicamente chiuso il discorso terzo posto nel Girone E, dove solo una non-vittoria slovena contro San Marino darebbe qualche chance all'Estonia

Qualificazioni Euro 2016: per cosa si gioca stasera
Ibra intravede lo spettro dei play-off

Sedici delle ventiquattro squadre che nell'estate del 2016 prenderanno parte all'Europeo francese hanno già staccato il biglietto. In ordine cronologico (ossia dalla prima a qualificarsi)Inghilterra, Repubblica Ceca, Islanda, Austria, Portogallo, Irlanda del Nord, Spagna, Svizzera, Italia, Belgio, Galles, Romania, Albania, Germania e Polonia Oltre ai padroni di casa transalpini all'appello mancano otto Nazionali, che ce la metteranno tutta fra oggi e domani per raggiungere quelle elencate prima. Quattro di esse usciranno dai play-off fra terze, una è la miglior terza dei nove gironi. Le restanti tre sono ancora impegnate a giocarsi il secondo posto che qualifica senza spareggi: rispettivamente le "faide" per le seconde piazze sono collocate nel Girone  C (Ucraina Slovacchia),  G (Russia e Svezia) ed H (Croazia o Norvegia). Per la terza piazza diatriba viva fra Slovenia ed Estonia, Olanda e Turchia e Bosnia ed Israele. Vediamo per cosa si gioca oggi:

Girone G: 

Quasi tutto deciso nel girone vinto dall'Austria. Cosa rimane in palio? Il secondo posto. Se lo giocano la Russia rinfrancata dal cambio in panchina (tre vittorie su tre dall'addio di Capello e l'arrivo di Slutskyi) e la Svezia di zio Zlatan. Montenegro, Moldavia e Liechtenstein sono invece eliminate. 

I sovietici contano due punti di vantaggio sugli svedesi nella lotta per il pass diretto e l'ultima giornata serve questa portata: Russia - Montenegro e Svezia - Moldavia. Alla Russia basta quindi un punto per rendersi troppo lontana da una Svezia che anche vincendo al massimo potrebbe portarsi a pari punti con i russi (in caso di loro pareggio) e cedere per scontri diretti. Così la Russia ha praticamente a disposizione 8 combinazioni sulle 9 possibili. Una sola quella che premierebbe la Svezia: vittoria contro la Moldavia e sconfitta russa contro il Montenegro. 

Allora meglio appellarsi al discorso della miglior terza per la Svezia, per ottenere il pass diretto? No, fuori dai giochi anche lì. Perché essendo, dalla somma totale, detratti i punti ottenuti contro l'ultima del proprio girone, la Svezia anche vincendo oggi non potrebbe aumentare il proprio bottino, fermo a 12, dato che l'avversaria odierna è proprio l'ultima Moldavia. E se la Moldavia scavalcasse il Liechtenstein e non fosse più ultima? Beh a quel punto vorrebbe dire che la Svezia oggi avrebbe perso e che a quel punto il bottino da terza scenderebbe a quota 11, con l'Ungheria che prima nel ranking delle terze guida con 15 punti. 

Le gare di oggi:

Austria - Liechtenstein (ore 18)
Russia - Montenegro (ore 18)
Svezia - Moldavia (ore 18)

Dzyuba esulta per il gol alla Svezia, di fatto la rete che oggi consegna alla sua Russia 8 scenari vincenti su 9

Girone C: 

Molto più complicato fare calcoli nel Girone C, vinto dalla Spagna. Le tre promosse sono attualmente ed alla fine saranno la Roja, l'Ucraina e la Slovacchia. Ma chi dovrà sudarsi la qualificazione ai play-off fra i secondi ed i terzi sarà deciso solamente oggi. Una Slovacchia in crisi (appena tre gare fa era l'unica ad averle vinte tutte, con l'Inghilterra), che viene da due sconfitte ed un pareggio va a Lussemburgo, l'Ucraina ospita una Spagna in odore di turnover. La situazione in classifica aumenta l'hype: le due Nazionali sono ferme a 19 punti l'una, con la Slovacchia davanti per gli scontri diretti (1 vittoria ed 1 pareggio). Ergo: se l'Ucraina vuole finire il tour da seconda deve necessariamente fare un risultato migliore della Slovacchia (vittoria con pareggio slovacco, pareggio con sconfitta slovacca). Difficile se si pensa alla facile trasferta di Hamsik&Kucka. 

Più facile appellarsi al discorso miglior terza per l'Ucraina che nel ranking per terze conta 13 punti (rispetto ai 19 detratti i 6 ottenuti contro la Macedonia, ultima). Ciò comporta che battere oggi la Spagna (impresa non da poco, in ogni caso) la porterebbe a quota 16, irraggiungibile per le altre migliori terze. E sarebbe qualificazione diretta. Situazione che non cambierebbe nel caso mutasse l'identità dell'ultima in classifica, dalla Macedonia al Lussemburgo, avendo l'Ucraina fatto 6 punti su 6 con entrambe. 

In poche parole: l'Ucraina deve fare appunto un risultato migliore della Slovacchia per qualificarsi da seconda (difficilissimo) oppure "semplicemente" battere la Spagna senza concentrarsi sul rito della macumba nei confronti della Slovacchia per chiudere come miglior terza. Dovesse arrivare un solo punto, o anche meno, con la squadra di Del Bosque, sarebbero spareggi.

Le gare di oggi:

Bielorussia - Macedonia (ore 20.45)
Lussemburgo - Slovacchia (20.45)
Ucraina - Spagna (20.45)

Mak punisce l'Ucraina nello scontro diretto, quello che di fatto costringe i gialloblù a fare punti con la Spagna oggi

Girone E:

Chiudiamo con il girone dominato dai Tre Leoni. Con l'Inghilterra prima la Svizzera, già seconda matematicamente. Aperto - si fa per dire - però il discorso terzo posto. Slovenia con il 99,99% di spuntarla sull' Estonia, quarta. Tre i punti di vantaggio che Handanovic&co. contano sugli estoni. Oggi si va a San Marino per chiudere tutto, con l'Estonia che ospita la Svizzera. Unico caso che manterrebbe aperte le porte all'Estonia sarebbe: vittoria contro la Svizzera, sconfitta della Slovenia a San Marino e quindi pari punti. A quello stadio si andrebbero a contare gli scontri diretti: pari. Si scende quindi nei meandri della differenza reti, con la Slovenia che ne conta 5 ma che perdendo vedrebbe essa scendere quantomeno a 4 e l'Estonia che ne conta 4 che vincendo raggiungerebbe almenoquota 5. Ciò siginifica che uno scenario su nove premia l'Estonia, quello appunto disegnato dalla propria vittoria e dalla sconfitta slovena. Difficile. Impossibile invece per l'Estonia ottenere il terzo posto e poi passare da miglior terza.

Le gare di oggi:

Estonia - Svizzera (ore 20.45)
Lituania - Inghilterra (20.45)
San Marino - Slovenia (20.45)


Share on Facebook