Serie A, Napoli, Lazio e Fiorentina a caccia della Roma: le scelte dei tre allenatori

Tre delle quattro inseguitrici della Roma capolista (l'Inter gioca in serata) arrivano al secondo turno infrasettimanale del campionato con condizioni fisiche e psicologiche alquanto differenti: ecco come Sarri, Sousa e Pioli affronteranno Palermo, Verona ed Atalanta.

Serie A, Napoli, Lazio e Fiorentina a caccia della Roma: le scelte dei tre allenatori
Serie A, le inseguitrici: Napoli, Fiorentina e Lazio a caccia della Roma

Nona giornata di campionato che si apre questa sera con l'impegno dell'Inter di Mancini impegnata a Bologna nell'intento di inseguire la Roma di Garcia capolista. Una vittoria in terra emiliana potrebbe riportare, dopo tre battute d'arresto consecutive, i neroazzurri in testa alla classifica. Tuttavia, l'Inter non è sola al secondo posto ed è in compagnia di tre squadre che, come i milanesi, vorrebbero agganciare i giallorossi. Queste ultime scenderanno in campo domani, impegnate in tre alquanto ostiche: andiamo ad analizzare le rispettive situazioni di forma e le possibili scelte di Sarri, Sousa e Pioli. 

Napoli - Partiamo dalla squadra delle tre che sta attraversando per forma e risultati il momento migliore: il Napoli di Sarri ospita, in quello che sulla carta è l'impegno più agevole delle tre squadre sopracitate (anche perché l'unica che giocherà tra le mura amiche), il Palermo di Beppe Iachini. Squadra rognosa e antipatica da superare quella sicula, che ha fermato proprio l'Inter di Mancini sull'1-1 non più tardi di sabato sera e che dopo la sosta per le Nazionali ha ripreso a fare risultati. Sarri affronterà i rosanero con tutti gli effettivi a disposizione, anche se medita, in vista della trasferta di Genova sponda rossoblù, un piccolo turnover: a riposo potrebbe restare Lorenzo Insigne, colpito duro a Verona e che, probabilmente, verrà sostituito da Mertens. In dubbio anche la presenza di Koulibaly, che gioca ininterrottamente tra Nazionale ed Europa League da circa un mese, e Jorginho, che potrebbero lasciare il posto a Chiriches e Valdifiori, che bramano un posto da titolare al San Paolo. Difficile, invece, vedere David Lopez al posto di Allan o di Hamsik come mezzala. 

Probabile formazione (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly/Chiriches, Ghoulam; Allan, Jorginho/Valdifiori, Hamsik; Mertens, Higuain, Callejon. All.: Sarri. 

Lazio - Dal Napoli alla Lazio, che vince e convince all'Olimpico, ma che stenta quando si trova a viaggiare lontano dalla Capitale. La sconfitta di Sassuolo non aveva preoccupato Pioli, che contro Rosenborg e Torino si è rifatto con gli interessi. Il momento in chiaro-scuro dei biancocelesti verrà testato, domani sera, dall'Atalanta di Edoardo Reja, che così come i rosanero nel caso precedente, sono avversario sempre ostico e duro da affrontare, soprattutto nel catino dell'Atleti Azzurri D'Italia. Pioli si affiderà alla vena di Anderson, autore di quattro gol nelle ultime tre gare, ma è in dubbio se confermare Klose o dare una chance al rientrante Djordjevic o al sempre pronto Matri. In difesa non ci sarà Mauricio, che ha svolto lavoro differenziato, dentro Hoedt che giocherà al centro della difesa con Gentiletti. Lulic, infine, protagonista della vittoria contro i granata, ha riportato un problema muscolare e per questo sulla corsia di sinistra potrebbe trovare spazio Radu, maggiormente difensivo rispetto al bosniaco.

Probabile formazione (4-2-3-1): Marchetti; Basta, Hoedt, Gentiletti, Radu; Onazi, Biglia; Candreva, Milinkovic, Felipe Anderson; Matri. All. Pioli.

Fiorentina - Tra tutte le seconde la squadra di Sousa è quella che sta attraversando il periodo peggiore, non per forma ma per risultati conseguiti. Il portoghese è caduto prima a Napoli contro Higuain e compagni, poi contro il Lech Poznan in Europa ed infine contro la Roma sotto i colpi dell'ex Salah e di Gervinho. Non poteva arrivare, in tal senso, trasferta peggiore da affrontare per i gigliati, che affrontano sì una delle peggiori squadre del campionato, ma anche quella che ha le maggiori motivazioni di fare risultato: il Verona di Mandorlini è l'unica squadra che non ha ancora ottenuto un successo in stagione e cercherà, con tutte le forze a disposizione, di trovarlo contro la viola, per riscattare il poker subito dalla Sampdoria. L'ex allenatore del Basilea, per la gara del Bentegodi, sembra orientato a tornare al classico 3-5-2: Rossi potrebbe tornare dal primo minuto, al posto di Ilicic, di fianco a Kalinic, favorito su Babacar. A centrocampo Vecino e Borja Valero dovrebbero essere sicuri del posto, mentre il terzo centrocampista verrà scelto tra Badelj e Mario Suarez. Ballottaggio anche sulla sinsitra tra Pasqual e Alonso, mentre Kuba agirà sulla destra. Tutto confermato, invece, in difesa, con il trio formato da Tomovic, Gonzalo ed Astori a protezione di Tatarusanu. 

Probabile formazione (3-5-2): Tatarusanu; Tomovic, Rodriguez, Astori; Blaszczykowski, Vecino, Badelj, Borja Valero, Pasqual; Rossi/Ilicic, Kalinic. All.: Sousa. 

Calcio