Il Grifone torna a volare

Gara cinica e spietata dei perugini, bravi a finalizzare le occasioni avute. Grave crisi per il Lanciano, in piena zona playout e senza gioco. In evidenza Del Prete

Il Grifone torna a volare
Perugia
Lanciano
Perugia: Rosati, Del Prete, Volta, Belmonte, Comotto, Della Rocca (Spinazzola, min. 66), Zebli, Ardemagni (Drole, min. 89), Lanzafame, Fabinho (Di Carmine, min. 74), Taddei.
Lanciano: Casadei, Pucino, Aquilanti, Amenta, Mammarella, Ze Eduardo (Vastola, min. 66), Paghera, Di Cecco, Piccolo, Ferrari (Lanini, min 66), Marilungo (Padovan, min. 73)
SCORE: 1-0, min. 33, Del Prete. 2-0, min. 61, Fabinho.
ARBITRO: A. Rapuano. Ze Eduardo (min 19), Marilungo (min 31), Della Rocca (min. 45), Paghera (min 52), Zebli (min. 64), Vastola (min. 90)

Al Renato Curi bella prova del Perugia, tornato alla vittoria contro un Lanciano sempre più in caduta libera: gli umbri, infatti, s’impongono per 2-0. Padroni di casa scesi in campo con un 4-2-3-1, a differenza di un più offensivo 4-3-3 ospite.

Partita vibrante fin dai primi minuti, con Rosati miracoloso su Marilungo al 6’. Si desta il Perugia con Taddei che sfiora la marcatura al minuto quattordici, a cui risponde un minuto dopo Pucino. Alla lunga, però, è il Perugia a prendere in mano le redini della gara, rischiando di passare in vantaggio con Della Rocca al 27’ riuscendoci, invece, al 33’ grazie ad un bel sinistro di Del Prete. Lanciano che non sembra accusare il colpo ma che non riesce a pareggiare. Il primo tempo si conclude così, senza ulteriori emozioni.

Secondo tempo che inizia blandamente e che non regala emozioni fino al 61’, quando Piccolo non conclude a rete dopo una splendida azione dei suoi. Più cinico, invece, il Perugia, abile a bissare la rete con Fabinho al minuto sessantuno: assist di Del Prete e bella marcatura del terzino. Il gol sembra destare il Lanciano, vicino a ridurre lo svantaggio con Marilungo al 68’ ma fortunato nel non subire il triplice vantaggio perugino un minuto dopo. Troppo poco, però, per puntare a guadagnare un punto: il Perugia, infatti, prende definitivamente piede e non lascia più spazio ai suoi avversari. Al 76’ prova ad imprimere il suo nome sul tabellino dei marcatori Spinazzola, due minuti dopo lo imita, con uguale negativo risultato, Lanzafame. Ultimi minuti che, quindi, scivolano via con una forte tinta rossa, con Del Prete ed Ardemagni vicini al 3-0 nel finale. Il match si chiude dopo cinque minuti di recupero e senza che il Lanciano faccia niente per rimontare.

Una gara univoca, con un Perugia che controlla ed un Lanciano poco incline a cambiare le sorti dei novanta minuti. Gli ospiti hanno tantissimi problemi a costruire gioco, arrivano poco alla conclusione e quando lo fanno concretizzano poco. Onesta partita, invece, per il Perugia: gara controllata e tre punti importanti in vista di una salvezza che appare tutto sommato tranquilla. Migliore in campo dei grifino, Del Prete, per gli ospiti in evidenza Marilungo. 


Share on Facebook