Serie B - Il Crotone sorpassa mettendo la freccia

Vittoria arrembante degli uomini di Juric, che si impongono sul Cagliari per 3-1 grazie alla superba prestazione di Martella. Calabresi ora primi in classifica.

Serie B - Il Crotone sorpassa mettendo la freccia
CROTONE
3 1
CAGLIARI
CROTONE: Cordaz; Guy, Claiton, Ferrari; Balasa, Capezzi, Barberis (Salzano, min. 76), Martella; Ricci (De Giorgio, min. 81), Budimir, Stoian (Palladino, min. 75).
CAGLIARI: Storari; Pisacane, Salamon, Krajnc, Balzano; Munari (Cerri, min. 73), Di Gennaro, Fossati, Joao Pedro; Farias, Giannetti (Murru, min. 56).
SCORE: 1-0, min. 2, Budimir. 1-1, min. 21, Farias. 2-1, min, 45, Martella. 3-1, min. 74, Ricci.
ARBITRO: Fabio Maresca (ITA). Ammoniti: Karjnc (min. 11), Barberis (min. 16), Balzano (min. 35), Ferrari (min. 37), Balzano (min. 53), Munari (min. 69), Murru (min. 71). Espulsi: Balzano (min. 53), Krajnc (min. 76)d
NOTE: Match valido per la serie B 2015/16.

Un Crotone formato serie A annienta il Cagliari nel big match del lunedì, surclassando la favorita e dimostrandosi squadra forte e temibile. Per gli uomini di Juric a segno Budimir, Martella e Ricci. Unico gol dei sardi firmato da Farias.

Squali che scendono in campo adottando il 3-4-3 titolarissimo, con i migliori undici in vista di una sfida importantissima, a differenza del 4-3-1-2 ospite che vede, dal primo minuto, Balzano e non Murru, con il tandem Farias-Giannetti a causa della squalifica di Melchiorri. Partita subito emozionante, con il Crotone che, come previsto, parte fortissimo, riuscendo a sorprendere un Cagliari con la testa ancora negli spogliatoi: minuto numero due, cross di Stoian e rete di Budimir che approfitta di un'uscita a vuoto del portiere cagliaritano Storari. Gara subito in salita, dunque, per gli uomini di Rastelli. Lo svantaggio è un duro colpo per i sardi, che per circa dieci minuti non sembrano capaci di reagire. Al 13', dopo un lungo periodo di anonimato, si anima Joao Pedro, con un bolide centrale parato senza problemi da Cordaz. La conclusione del fantasista brasiliano anima finalmente i suoi che, nella seconda parte della prima frazione, iniziano ad alzare il proprio baricentro mettendo alle corde il Crotone che, però, quasi raddoppia al 18' grazie ad un colpo di testa di Balasa sventato da Storari. Il Cagliari, conscio del pericolo, continua a spingere riuscendo a pareggiare tre minuti dopo, con uno gol strepitoso di Farias che batte l'incolpevole Cordaz. Gara dunque di nuovo incerta ed assolutamente scoppiettante come da previsione. Dopo il pari subito, si riassesta il Crotone, meno gagliardo ma comunque in palla che, però, non riesce più a sfondare con facilità la difesa sarda. La gara quindi perde un po' di spettacolo, con il Cagliari che preferisce impostare e ripartire dalla difesa, per scardinare una formazione tonica e ben messa in campo. Quando il primo tempo sembra però concluso, l'episodio che non ti aspetti: minuto quarantaquattro, appoggio di Stoian a Martella e gol fenomenale dell'esterno crotonese, giocatore rivelazione di questa serie B. Crotone quindi in vantaggio dopo la prima metà gara, con un Cagliari che tutto sommato non è riuscito a contenere l'offensiva degli squali. 

La seconda frazione inizia nel peggiore dei modi per i sardi, con Balzano che ingenuamente si fa espellere lasciando in dieci i suoi contro una squadra offensiva: tale regalo inaspettato anima gli squali, con Ferrari che al 61' colpisce un'incredibile traversa. L'uomo in più alla fine però produce i risultati e, al minuto settantaquattro, il Crotone mette a segno la terza rete grazie ad un tap-in vincente di Ricci dopo una deviazione di Storari su un precedente diagonale di Budimir. Gara praticamente indirizzata, Crotone arrembante e Cagliari assolutamente inerme. Al 76' ancora pericolosa la creatura di Juric, che potrebbe addirittura calare il tris su rigore, con Salzano che però si fa ipnotizzare da Storari, eccellente nell'evitare un passivo imbarazzante. Il rigore fallito è l'ultima azione di un secondo trionfale che innalza i calabresi a prima forza della serie B.

Un risultato inaspettato, un Crotone ben educato dal maestro Juric ed un Cagliari che cede ancora al vizietto dei cartellini: una sintesi perfetta di una gara tutto sommato senza storia. Gli squali impongono il loro gioco per circa novanta minuti, dominando in ogni settore del campo e risultando quindi la forza vincitrice del big match. Gli uomini di Juric non possono più nascondersi, ora devono puntare sia alla promozione che alla vittoria delle serie B stessa. Migliore in campo per il Crotone, Martella. Per i sardi in evidenza Farias. 

Calcio