Serie B: dopo tre sconfitte bella vittoria per la Salernitana

Un superbo 3-0 che spinge gli uomini di Torrente verso una difficile lotta per non retrocedere. In evidenza Coda, ospiti annichiliti ma mai domi.

Serie B: dopo tre sconfitte bella vittoria per la Salernitana
Salernitana
3 0
Brescia
Salernitana: Terracciano; Ceccarelli (Colombo, min. 80), Bernardini, Empereur, Franco; Moro, Ronaldo (Odjer, min. 75), ZIto; Gabionetta (Donnarumma, min. 78), Coda, Oikonomidis.
Brescia: Minelli; Camilleri (Abate, min. 74), Caracciolo, Lancini, Coly; Mazzinelli, Martinelli, Kupisz, Morosini (Marsura, min. 66), Embalo (Dall'Oglio, min. 64); A. Caracciolo.
SCORE: 1-0, min. 23, Coly (A). 2-0, min. 55, Coda. 3-0, min. 62, Franco.

Un Salernitana tonica ed aggressiva schianta all'Arechi il Brescia e torna in piena corsa per la salvezza grazie alle reti di Coda e Franco ed un autogol di Coly.

Padroni di casa che scendono in campo con un rivoluzionario 4-3-3, in cui spicca la presenza di Oikonomidis dal pimo minuto, a differenza del solito 4-2-3-1 ospite con Caracciolo sempre unica punta. Gara subito emozionante: al 1' tiro alto di poco di Caracciolo, due minuti dopo bel destro a giro di Oikonomidis bloccato da Cinelli. Le emozioni non scarseggiano, alternandosi con precisione ambo le parti e regalando una bella gara al pubblico presente. Al minuto undici bel tiro di Embalo che, dopo aver saltato l'uomo, non ci pensa due volte a calcia in porta. Fuori di poco. Sale però il ritmo dei granata, a più riprese vicino al gol e con Ceccarelli che al 21' quasi la fa grossa con un bel colpo di testa che non trova però lo specchio della porta. La conclusione del difensore è però solo il preludio al gol che, puntuale, arriva due minuti dopo con un autogol di Coly, il quale vede la palla finirgli addosso e tornare, lentamente, in rete. La marcatura anima i granata, padroni del campo e con atteggiamento molto offensivo grazie alla disposizione tattica: al 24', infatti, solo Minelli dice di no al bomber granata Coda. Il Brescia è ormai in bambola, non riuscendo ad uscire dalla stretta maglia granata e trovando la conclusione solo grazie a Caracciolo, il quale non riesce a superare al 28' l'ottimo Terracciano. Il tiro dell'Airone è l'ultima azione di un primo che, dal minuto trenta, diventa una battaglia fisica e tattica.

Il secondo tempo inizia con un Brescia più propositivo, pronto ad attaccare con regolarità a differenza di una Salernitana che riparte in contropiede. Tale atteggiamento risulta vincente al minuto cinquantacinque, quando con una fulminea ripartenza Coda conclude in area battendo un incolpevole Cinelli. Salernitana, quindi, avanti di due reti. Gli ospiti non ci stanno e tentano quantomeno di ridurre le distanze: al 59' miracolo di Terracciano su Morosini, due minuti dopo altra conclusione di Embalo che manda a lato. Per la dura legge del calcio però, la doppia conclusione mancata degli ospiti 'regala' il tris ai granata, i quali un minuto dopo sugellano la gara grazie ad una vincente deviazione di Franco sugli sviluppi di un corner. L'ultima fase di una gara ormai chiusa vede il Brescia doppiamente pericoloso: all'81' con Caracciolo e al 91' con una bellissima punizione di Dall'Oglio ribattuta dalla traversa.

Gara perfetta per i granata che, finalmente, scendono in campo con un modulo più congeniale ai propri interpreti risultando dunque pericolosi e temibili. Buona la prestazione di Ronaldo, sempre velenoso il navigato Coda. Brutto stop, invece, per il Brescia: la corsa playoff è dura e certe battute d'arresto potrebbero essere duramente scontate nel finale di stagione. Migliore in campo per i granata, Coda, per il Brescia in evidenza Caracciolo. 


Share on Facebook