Serie B: il Cesena si impone in casa contro l'Entella

La squadra di Drago torna alla vittoria contro una diretta concorrente per la promozione, dimostrandosi comunque viva e pericolosa. Buona prestazione di Gomis e Ciano, per gli ospiti sempre in evidenza Caputo.

Serie B: il Cesena si impone in casa contro l'Entella
CESENA
2 0
VIRTUS ENTELLA
CESENA: Gomis; Perico, Caldara, Lucchini, Renzetti; Valzania, Kessié, Ciano, Konè, Garritano (Dalmonte, min. 66), Djuric.
VIRTUS ENTELLA: Iacopucci; Iacoponi, Ceccarelli, Pellizzer, Cheick; Sestu, Jadid, Palermo (Troiano, min. 66), Costa (Cutolo, min. 66); Masucci (Petkovic, min. 79), Caputo.
SCORE: 1-0, min. 45, Ciano. 2-0, min. 57, Caldara.
ARBITRO: Federico La Penna. Ammoniti: Caldara (min. 35). Kone (min. 43), Iacobucci (min. 44), Ciano (min. 82)

Il Cesena torna alla vittoria, imponendosi per 2-0 contro l'Entella grazie alla reti di Ciano e Caldara. Padroni di casa che scendono in campo adottando un 4-2-3-1 infarcito di riserve, con Djuric al posto di Ragusa e Valzania impegnato a non far sentire la mancanza di Cascione. Ospiti che invece confermano in blocco gli uomini della scorsa giornata, con l'unico Palermo che gioca al posto di Troiano. Ancora titolare, poi, Masucci al posto di Cutolo. Partita subito vibrante, con Djuric che, al primo minuto, anticipa Iacobucci tirando però a lato. Cesena subito in avanti e padrone del campo, più volte pericoloso nell'area della compagine di Chiavari: al minuto numero 8 infatti, dopo un bello scambio con Djuric, conclusione rasoterra di Garritano neutralizzata da Iacobucci. Dopo un dominio cesenate, si rivede l'Entella, vicina al gol grazie ad un bellissimo colpo di testa di Caputo all'11', bloccato a terra da Gomis. La conclusione dell'ex Bari è come se addormentasse la gara, praticamente anonima fino al 34', quando Kone non impatta blandamente la sfera. La gara potrebbe cambiare però un minuto dopo: Caldara atterra Costa in area e calcio di rigore per l'Entella. Sul dischetto va Caputo, il quale colpisce male e si fa parare la conclusione da Gomis. E' un buon momento per gli ospiti, nonostante il rigore fallito, vicini al vantaggio con Masucci e Caputo al minuto numero trentotto. Due minuti dopo è Valzania a sfiorare la rete grazie ad un diagonale di poco a lato. Quando il primo tempo sembra quasi terminato, ancora un calcio di rigore, stavolta per il Cesena, stravolge l'equilibrio della gara: dagli undici metri Ciano non sbaglia, spiazza Iacobucci e porta il Cesena in avanti all'intervallo.

Il secondo tempo vede un Cesena più deciso a chiudere la gara ed abile, quindi, ad alzare il proprio baricentro. Molto pimpante Perico, sempre pronto a galoppare sulla fascia creando non pochi pericoli alla retroguardia ligure. L'atteggiamento propositivo dei padroni di casa li porta ad essere pericolosi e a sfiorare la rete al 56' grazie a Kessié, il cui tiro viene deviato in corner dall'estremo difensore ligure. Sugli sviluppi dello stesso corner, movimento da attaccante di Caldara che di piede batte un incolpevole Iacobucci. Il secondo colpo viene accusato dall'Entella, che difficilmente riesce a rendersi perisolosa con regolarità. Al 77' ci prova Troiano con un colpo di testa troppo schiacciato, un minuto dopo è invece il Cesena a sfiorare il tris con una buona incursione del classe '97 Dalmonte il cui tiro è però bloccato da Iacobucci. Le ultime fasi di gara registrano tre conclusioni di rilievo, due per l'Entella ed una per il Cesena: all'83' bella conclusione di Sestu, servito da Jadid. Al 92' è invece Perico a concludere senza pericolosità, mentre al 95' grandissima parata di Gomis che dice di no ad uno sfortunato Caputo.

Una gara tutto sommato emozionante, con il Cesena che riesce ad imporsi sfruttando il fattore-casa e la rosa di sicuro tecnicamente più valida. I romagnoli respirano dopo un periodo poco felice, confermandosi tra le formazioni in corsa per i playoff. Migliore in campo per il Cesena, Gomis. Per l'Entella in evidenza Caputo.


Share on Facebook