Ligue 1, il Psg non ha pietà di nessuno: 5-1 all'Angers

La squadra di Blanc ottiene l'ennesimo successo in campionato grazie alle reti di Ibra, Di Maria (2), Lucas e Van der Wiel. I parigini sono sempre più al comando del campionato ed aspettano solo l'aritmetica certezza della conquista della Ligue 1.

Ligue 1, il Psg non ha pietà di nessuno: 5-1 all'Angers
Ligue 1; il Psg non ha pietà di nessuno: 5-1 all'Angers
PARIS SAINT GERMAIN
5 1
ANGERS
PARIS SAINT GERMAIN : TRAPP; MAXWELL,DAVID LUIZ (71'KIMPEMBE), AURIER, VAN DER WIEL, RABIOT (72'STAMBOULI), MOTTA, MATUIDI, DI MARIA (70'CAVANI), LUCAS, IBRAHIMOVIC. ALL,BLANC.
ANGERS : LETELLEIR; ANDREU (58'ANGOULA), THOMAS, TRAORE', MANCEAU, N'DOYE, KETKEOPHOMPHONE, SAIS, CAPELLE (80'DIERS), SUNU, YATTARA (62'BENRAHMA). ALL.MOULIN
SCORE: 5-1. 1-0 32' IBRAHIMOVIC, 2-0 41' LUCAS, 3-0 53' VAN DER WIEL, 3-1 59' CAPELLE, 4-1 63' DI MARIA, 66' DI MARIA
ARBITRO: FREDY FAUTEL AMMONITI: SAISS(A)
NOTE: STADIO PARCO DEI PRINCIPI INCONTRO VALIDO PER LA 22A GIORNATA DI LIGUE 1

Psg forza 5. Ibra e compagnia si sbarazzano anche dell'Angers e ottengono l'ennesimo successo in un campionato dominato sin dall'inizio. Apre le marcature proprio Ibrahimovic e sul finire del primo tempo raddoppia Lucas. Nella ripresa non c'è storia con Van der Wiel che cala il tris;  l'Angers prova a riaprirla al 59' con Capelle, ma una doppietta di Di Maria chiude i conti. Siamo solo a gennaio, ma il Psg può iniziare a fare già i calcoli per la data del trionfo, il quarto consecutivo.

La gara. Il PSG deve fare i conti con alcune assenze come quelle di Thiago Silva e di Verratti. Così al fianco di David Luiz gioca Aurier mentre in mezzo al campo in cabina di regia agisce Thiago Motta. La grossa novità è in attacco dove c'è l'esclusione di Cavani che parte dalla panchina. Spazio quindi al tridente composto da Lucas, Di Maria e Ibrahimovic. L'Angers risponde con un 4-2-3-1 per affrontare a viso aperto l'avversario. In attacco spazio a Yattara con l'appoggio del trio alle sue spalle formato da Sunu, Ketkeo e da Capelle.

Subito Psg al 2': apertura di Lucas per Ibrahimovic dentro l'area di rigore che tenta un pallonetto scavalcare Letellier, ma la sfera termina sopra la traversa. Qualche minuto più tardi si mette in proprio Lucas: accelerazione del brasiliano che si infila tra le linee e si porta al tiro da fuori area. Conclusione ad incrociare che non centra però lo specchio della porta. Ci prova anche Van der Wiel al 24' ma il portiere ospite non si fa sorprendere e mette in corner. Da poco superata la mezz'ora però, Ibrahimovic sblocca il match: ripartenza dei campioni di Francia con Di Maria che appoggia al limite dell'area per Matuidi ed il centrocampista allarga a sua volta per l'attaccante svedese. Tiro da appena dentro l'area che anche a causa di una deviazione trafigge Letellier per l'1-0. Al 41' i Parigini servono il bis: progressione di Van der Wiel sulla destra servito da Di Maria e una volta giunto sulla linea di fondo l'olandese appoggia indietro per Lucas che da dentro l'area piccola non può sbagliare: 2-0 e primo tempo che va agli archivi. 

La ripresa si apre con la prima occasione sempre per i padroni di casa: ancora invenzione di Di Maria per Rabiot che si fa respingere il tiro in calcio d'angolo da Traoré. Il gol è questione di minuti ed arriva al 54': Ibra apre al limite dell'area per Matuidi che praticamente dalla linea di fondo mette un pallone di prima intenzione dentro l'area sul quale arriva puntuale Van der Wiel, che deve solo appoggiare in rete. Al 58' primo cambio dell'Angers: esce Andreu, entra in campo Angoula. Passa un minuto e l'Angers, sorprendentemente, accorcia le distanze: sugli sviluppi del primo corner ospite il pallone viene messo fuori dall'area dalla difesa del PSG e Capelle con un tiro al volo di prima intenzione insacca nell'angolo alla sinistra di Trapp. Il Psg ci mette quattro minuti a ristabilire le distanze: Lucas lavora un buon pallone dentro l'area di rigore e serve al limite Di Maria che si inventa un pallonetto di prima intenzione a scavalcare Letellier che si trovava fuori dai pali. Il pokerissimo arriva al 67': apertura precisa e puntuale di Matuidi che manda dentro l'area di rigore "El Fideo" che con un altro pallonetto supera un incolpevole Letellie. Al 70' standing ovation per Di Maria che lascia il posto ad Edinson Cavani e al contempo  Blanc rileva David Luiz e manda in campo il giovane Kimpembe. L'allenatore transalpino si gioca anche il terzo cambio sostituendo Rabiot con Stambouli. L'unico non sazio è Ibra che all'85' sfiora la doppietta con un tiro di precisione che Letelleir manda in angolo. 

E' l'ultima emozione del match. Il Paris Saint Germain ottiene la 19 vittoria in 22 partite, mantenendo ancora l'imbattibilità. L'unico compito degli uomini di Blanc sarà quello di cercare una data nei prossimi due mesi per festeggiare il titolo.  

Calcio