Serie B: importante successo per il Cagliari, vince anche l'Ascoli

I sardi superano 2-1 il Pescara, il Picchio riesce a superare il Como. Pareggi che sanno di beffa, poi, per Avellino e Cesena. Malissimo, infine. il Novara.

Serie B: importante successo per il Cagliari, vince anche l'Ascoli
Serie B: importante successo per il Cagliari, vince anche l'Ascoli

Il Cagliari vince il big match contro il Pescara e si dimostra compagine tosta e praticamente imbattibile. I sardi, sotto per 0-1 e poco pericolosi per buona parte di gara, riescono a ribaltare il clamoroso risultato nella ripresa dimostrandosi mentalmente pronti per la prossima serie A. Spicca, in questa sfida, il decisivo autogol di Lapadula. In zona playoff, pareggio risicato per il Cesena, stoppatosi al Picchi sull'1-1 e dimostrandosi a tratti compagine timorosa. Al vantaggio di Ceccherini, che illude i suoi, risponde Kone, possente giocatore di propietà dell'Atalanta. Sconfitta clamorosa, invece, per il Novara: i piemontesi, infatti, cadono in casa contro la Ternana e sprecano un match ball importantissimo. Inutile, dopo una gara sfortunata, l'autogol di Meccariello, che accorcia l'iniziale parziale siglato da Falletti e dal difensore stesso. 

Pareggio e quarta gara senza vittoria, poi, per il Bari, che nell'anticipo del venerdì non va oltre lo 0-0 contro un buon Latina. Troppo poco, per una squadra che vuole puntare ad una sempre più difficile serie A. Vittoria emozionante, invece, per la Virtus Entella che, sotto di due reti, rimonta vincendo per 2-3 in casa di una Pro Vercelli ridotta a nove uomini dall'arbitro Martinelli. Una prestazione sublime, per i liguri, ora di nuovo in corsa per un posto nel mini-torneo che a fine stagione decreterà la terza compagine a salire nella massima serie italiana. Sconfitta bruciante anche per il Brescia, che al Braglia viene fermato da un Modena redivivo ed indomabile. Decide la gara,  Luppi.

Torna a respirare aria di promozione, dopo una lunghissima parentesi nelle zone basse della classifica, lo Spezia: gli aquilotti infatti superano 2-0 il Lanciano grazie a Nene ed Ocampora, marcatori agli estremi di una gara che non ha bocciato completamente gli ospiti, a più riprese guizzanti e pericolosi. Occasionissima sprecata, considerando i vari stop delle altre concorrenti ai playoff, per l'Avellino, che al Menti e contro il Vicenza non riesce a vincere, bloccandosi sullo 0-0. Gli irpini, spesso pericolosi, hanno però subito l'offensvia avversaria per buona parte di gara, non riuscendo a sbloccarla con le proprie bocche da fuoco. Vittoria che va oltre i tre punti, infine, per l'Ascoli, capace di imporsi per 1-0 in casa e contro il Como. I picchi infatti, grazie alla marcatura vincente di Petagna, esce dalla zona rossa imprimendo, si spera, una decisa svolta alla propria altalenante stagione. 


Share on Facebook