Serie B: al Cagliari basta un punto, trasferte delicate per Trapani ed Entella

I sardi, ospiti del Bari, devono anche solo pareggiare per tornare in A dopo un anno di assenza. In zona playoff, il Trapani dovrà vedersela in casa della Pro, mentre nella bassa classifica l'ago della bilancia sarà sicuramente Salernitana-Modena, gara che potrebbe delineare quasi certamente la classifica finale.

Serie B: al Cagliari basta un punto, trasferte delicate per Trapani ed Entella
Serie B: al Cagliari basta un punto, trasferte delicate per Trapani ed Entella

Sicuro della promozione raggiunta una settimana fa, punta alla vittoria della serie B il Crotone, che per continuare a perseguire tale obiettivo dovrà vincere in casa e contro un Latina impelagato nelle zone di bassa classifica, motivazione non da poco che spingerebbe i laziali a cercare un clamoroso risultato. Gli squali non vogliono però deludere il proprio pubblico, pronto a festeggiare allo Scida la tanto bramata serie A. Potrebbero fare lo stesso, poi, anche i sostenitori del Cagliari, a cui basta un solo punto contro il Bari per ritornare nella massima competizione dopo solo un anno di assenza. Si prevede uno scontro emozionante, considerando anche il desiderio dei galletti di qualificarsi ufficialmente ai playoff. Sulle ali di un sogno che sembra diventare sempre più certezza, vuole immediatamente tornare ai tre punti il Trapani, che in casa della Pro Vercelli vorrà tornare ad essere ‘bestia da trasferta’, come hanno spesso dimostrato i colpi grossi che hanno visto protagonisti i calabresi. I piemontesi non vorranno comunque cedere troppo facilmente le armi, considerando la non rosea posizione in classifica. Derby casalingo sulla carta agevole, invece, per il Pescara, all’Adriatico e contro un Lanciano penalizzato dalla decurtazione di punti in seguito ad irregolarità finanziarie. I ragazzi di Oddo non dovrebbero avere problemi, occhio però agli indomiti ragazzi della Virtus.

Gara importantissima in relazione ai playoff, poi, per lo Spezia, contro un Brescia ad oggi fuori dal torneo post stagione regolare. I punti di distanza sono sette, tanti ma non abbastanza per dire ufficialmente addio all’obiettivo. Trasferta tranquilla, invece, per il Cesena, che contro la Ternana proverà a vincere fuori casa per non rischiare di uscire fuori dalle prime posizioni. L’ultima gara lontana dal Manuzzi non ha sorriso ai romagnoli, ma difficile pensare ad un altro risultato negativo contro una formazione docile e quasi sicuramente salva. Nonostante i continui buoni risultati, deve necessariamente vincere la Virtus Entella, contro un Vicenza in forma soprattutto quando gioca nel proprio stadio. Novanta minuti quindi assolutamente incerti, che devono però essere affrontati con calma e pazienza da parte dei liguri. Potrebbe approfittare di eventuali passi falsi delle meglio piazzate, considerando soprattutto il fattore casa, il Novara, che al Piola può rientrare nel discorso playoff superando un Ascoli in ripresa ma oggettivamente inferiore. Non sarà una passeggiata, ma a -3 dalla fine non si può più affrontare la gara con il solo senno, scegliendo quindi un atteggiamento più sbarazzino e spregiudicato.

In zona retrocessione, delicatissima sfida per il Livorno, in casa e contro un Perugia in leggero calo, momento favorevole per riprendersi quei tre punti manchevoli da due turni. Si potrebbe quindi definire questa gara un vero e proprio out per gli amaranto, mai così vicini ad una retrocessione che sarebbe clamorosa per una città blasonata come quella toscana.  Il vero ago della bilancia di tutta la bagarre di bassa classifica, però, sarà sicuramente Salernitana-Modena, incontro seguito con attenzione da tutte le altre interessate per capire quale sarà l’avversario più difficile da mettere dietro. Sulla carta la rosa campana dovrebbe essere favorita, ma guai a sottovalutare il Modena, collettivo più coeso e meno abituato a ‘colpi di testa’ capaci di stravolgere una gara indirizzata sui binari favorevoli. Il peso specifico di tale sfida potrebbe forse pesare sulle spalle dei granata, meno abituati dei canarini a reggere la pressione in queste sfide. Vedremo. Gara senza pretese, invece, Avellino-Como: i lupi cercano quel punto in più per dormire sonni ufficialmente tranquilli, i lombardi cercheranno quantomeno di chiudere la stagione in maniera onorevole.

DI SEGUITO LE GARE DI GIORNATA:
Bari-Cagliari
Avellino-Como
Crotone-Latina
Livorno-Perugia
Novara-Ascoli
Pro Vercelli-Trapani
Salernitana-Modena
Ternana-Cesena
Vicenza-Entella
Pescara-Lanciano
Spezia-Brescia


Share on Facebook