Il Latina si prende un punto contro un placido Crotone: 1-1 allo Scida

In una gara da due volti, pari con gol tra calabresi e laziali, ancora impelagati nella lotta retrocessione. A Ricci risponde Brosco, niente da dire nella ripresa.

Il Latina si prende un punto contro un placido Crotone: 1-1 allo Scida
www.strettoweb.com
CROTONE
1 1
LATINA
CROTONE: Cordaz; Guy, Barberis, Ferrari; Fazzi (Di Roberto, min. 55), Sabbione, Salzano, Modesto (Garcia Tena, min. 81); Ricci (Stoian, min. 79), Budimir, Palladino.
LATINA: Ujkani; Bruscagin, Brosco, Dellafiore, Calderoni; Mbaye, Schiattarella, Bandinelli (Baldanzeddu, min. 92); Scaglia, Paponi (Boakye, min. 82), Dumitru (Acosty, min. 66).
SCORE: 1-0, min. 32, Ricci. 1-1, min. 44, Brosco.
ARBITRO: Renzo Candussio (ITA). Ammoniti: Dallafiore (min. 31), Bandinelli (min. 41), Schiattarella (min. 42), Fazzi (min. 50), Budimir (min. 84)
NOTE: Gara valida per la serie B 2015/16.

Crotone e Latina scelgono diplomaticamente di non farsi male, concludendo la gara sull'1-1 e creando tutto nel primo tempo. All'iniziale vantaggio di Ricci, infatti, risponde Brosco. Punto importante per i laziali, comunque ancora impelagati nella zona rossa. 

Padroni di casa che scendono in campo adottando un 3-4-3 pieno di riserve, con Barberis al centro della difesa e con Fazzi e Sabbione a centrocampo. Confermatissimo oltre a Modesto, poi, il tridente delle meraviglie. Tutto come previsto alla vigilia, invece, nel Latina, con il solito 4-3-3 offensivo. Scelto al centro dell'attacco, a sorpresa, Paponi al posto di Corvia. Gara inizialmente molto bloccata, con gli squali che scelgono di non offendere e con il Latina attendista. La prima occasione di casa capita al 15', quando Ricci conclude centrale trovando la decisa respinta di Ujkani. Due minuti dopo ci prova invece il Latina con Schiatarella, che a tu per tu con Cordaz non riesce a stoppare la palla in maniera ottimale fallendo così una buona occasione. Al 27' davvero pericoloso Bandinelli, che in due occaioni ravvicinate mette paura ai ragazzi di Juric, animati da tale spavento ed abili a passare i vantaggio cinque minuti dopo, quando è Ricci a colpire potentemente sfruttando un black out difensivo di Calderoni, davvero ingenuo nel passare praticamente il pallone all'esterno classe '94. La rete non spegne però le velleità latine, considerando anche la posizione poco felice dei nerazzurri. Tale atteggiamento, aiutato anche da una predisposizione blandamente offensiva degli ospiti, porta gli ospiti a pareggiare al 44', quando Brosco di testa riesce a battere un incolpevole Cordaz, chiudendo di fatto un tempo frizzante e divertente. 

La seconda frazione inizia con il Latina sempre in avanti e vicino al gol al 52', quando Schiattarella conclude in modo potente ma impreciso. Insiste con il palleggio, invece, il Crotone, predispozione insolita rispetto ai consueti contropiedi veloci che tanto hanno fatto male in questa stagione di Lega B. Il tempo comunque vivacchia sui binari della tranquillità: davvero poche le emozioni, con il Latina che non riesce a scardinare un Crotone oggettivamente ordinato. L'unico a crederci degli ospiti è Scaglia, spesso decisivo in questa stagione ma troppo solo per tentare di costruire qualcosa. Eppure i nerazzurri potrebbero fare di più, data la palese arrendevolezza dei padroni di casa, intenzionati a festeggiare piuttosto che a giocare per vincere. All'88' ancora bella progressione di Scaglia, cross basso in bezzo per Acosty il cui tiro è ribattuto in angolo dall'improvvisato difensore Budimir. Buona occasione ospite, che chiude di fatto una gara divertente nel primo tempo ma noiosa nella ripresa.

Nel leggere i vari cambi optati da Juric s'era già capito l'andazzo crotonese, più sorprendente, invece, quello del Latina. Gli ospiti, infatti, hanno davvero fatto ben poco per colpire gli avversari, sprecando un'occasione davvero importante per portarsi nelle zone sicure. Volendo vedere il bicchiere mezzo pieno, buon punto comunque, in attesa della gara della Virtus che vincendo, potrebbe portarsi a pari punti. Migliore in campo per i padroni di casa, Ricci. Per gli ospiti in evidenza Scaglia.


Share on Facebook