Premier League - Il Manchester City si aggiudica il derby: 1-2 all'Old Trafford contro lo United

I citizens si aggiudicano il derby grazie alle reti di De Bruyne e Iheanacho. Gol inutile di Ibra per i Red Devils

Premier League - Il Manchester City si aggiudica il derby: 1-2 all'Old Trafford contro lo United
Premier League, il Manchester City si aggiudica il derby: 1-2 all' Old Trafford contro lo United
MANCHESTER UNITED
1 2
MANCHESTER CITY
MANCHESTER UNITED: DE GEA; SHAW ( 81' MARTIAL), BLIND, BAILLY, VALENCIA, FELLAINI, POGBA, LINGARD ( 46' RASHFORD), ROONEY, MKHITARYAN ( 46' HERRERA), IBRAHIMOVIC. ALL. MOURINHO
MANCHESTER CITY: BRAVO; SAGNA, STONES, OTAMENDI, KOLAROV, STERLING ( 61' SANE), SILVA, DE BRUYNE ( 90' ZABALETA), NOLITO, IHEANACHO ( 54' FERNANDO). ALL. GUARDIOLA
SCORE: 1-2. 0-1 15' DE BRUYNE, 0-2 36' IHEANACHO, 1-2 42' IBRAHIMOVIC
ARBITRO: MARK CLATTENBURG AMMONITI; BAILLY, FELLAINI, IBRAHIMOVIC, ROONEY (MU), SILVA (MC)
NOTE: STADIO OLD TRAFFORD INCONTRO VALIDO PER LA 4A GIORNATA DI PREMIER LEAGUE 2016-2017

E' il Manchester City ad aggiudicarsi il derby contro lo United nel primo match della 4a giornata di Premier League. All' Old Trafford gli uomini di Guardiola si impongono con pieno merito per 1-2 grazie alle reti nel primo tempo di De Bruyne e Iheanacho. E' di Ibra, invece la rete dello United, utile solo per le statistiche. Come dicevamo, vittoria meritata per il City con il punteggio che poteva essere più rotondo ma anche clamorosamente in parità per via della poca concretizzazione sotto porta degli uomini di Guardiola e gli errori di Bravo. Da rivedere il Manchester di Mourinho, senza gioco e tenuto in scacco per quasi tutto l'arco del match dagli avversari, Pogba impalpabile. Con questa vittoria i Citizens salgono a quota 12 mentre i Red Devils rimangono a 9.  

Le scelte. Nei padroni di casa, Mourinho conferma il 4-2-3-1. A sinistra, in difesa, c'è Shaw, con Blind in mezzo a far coppia con Bailly. Mediana con Pogba e Fellaini . In attacco, alle spalle di Ibra, Rooney e due sorprese: Lingard più Mkhitaryan. Il primo ha vinto la volata con Rashford e Martial, mentre l'armeno ha recuperato dai problemi fisici e soffiato il posto a Mata. In casa Citizens, Guardiola si schiera con un 4-1-4-1, Spazio a Sterling, De Bruyne, David Silva e Nolito, con il solo Fernandinho abile nella rottura e con il baby Iheanacho davanti vista la squalifica di Aguero. In difesa, Otamendi regolarmente al suo posto, così Kolarov può tornare in fascia. Esordio per Bravo, il portiere cileno arrivato dal Barça per sostituire Hart.

La gara. Parte bene il City, al 6' palla di De Bruyne in profondità per Sterling, ma il suo cross dal fondo viene allontanato provvidenzialmente da Shaw. Sul prosieguo dell'azione ripartenza fulminea dei Red Devils, con Rooney che cerca a trova Mkhitaryan largo a destra. Appoggio dell'armeno per Pogba che tenta il destro al volo: palla alta ma non di molto. Gli ospiti giocano meglio e al 16' passano: azione che parte dai piedi di Bravo poi rilancio di Otamendi a pescare Iheanacho. Bailly si lascia anticipare di testa e poi De Bruyne soffia il tempo a Blind: tutto solo davanti a De Gea, il belga non fallisce: 0-1.  Il City non smette di attaccre: al 31' ci prova Sagna con una botta al volo da fuori, palla alta. E' il preludio al gol perchè al 33' il Manchester City raddoppia: fa tutto De Bruyne, che entra in area da destra e calcia in diagonale: palo. La sfera arriva precisa sui piedi di Iheanacho che da due passi insacca con De Gea ormai fuori causa, 0-2. Quando la partita sembra incanalarsi in maniera perfetta per il City, lo United la riaccorcia, al 42' punizione di Rooney in mezzo, Bravo si scontra goffamente con Stones e perde palla: Ibra si coordina notevolmente e insacca a porta vuota con un destro chirurgico, 1-2. La partita cambia in maniera incredibile, al 45' Rooney recupera palla dopo una scelleratezza difensiva del City e trova Ibra sul secondo palo: colpo di testa centrale. La squadra di Guardiola è in bambola e al 47' lo United va ancora ad un passo dal gol: altra  indecisione di Bravo, che non sa se uscire o fermarsi. Lingard ne approfitta e ruba palla a Sagna servendo Ibrahimovic: colpo debolissimo con la porta ormai sguarnita e Stones può salvare a pochi passi dal gol. 

Nell'intervallo doppio cambio per Mourinho: dentro Rashford ed Herrera per Lingard e Mkhitaryan. Red Devils subito avanti, al 47' Ibra spara da pochi passi e palla alta. Al 54' cambio nel City: dentro Fernando per Iheanacho. Al 61' secondo cambio per Guardiola: fuori Sterling, dentro Sané. Al 62' Pogba perde palla e e lascia campo al City. De Bruyne va via a Herrera tira sul primo palo: facile la presa per De Gea. Ritmi molto più compassati nella ripresa con il Manchester City che punta sul possesso palla mentre il Manchester United prova con delle fiammate a scardinare la difesa di Guardiola. Al 73' City ad un passo dal gol ma c'è la doppia super-parata dello spagnolo, prima su Fernando e poi su Otamendi, che fallisce il tap-in da pochi passi. Al 75' ancora City ad un millimetro dal vantaggio: ripartenza del City, con Sané che fila via a destra e imbecca De Bruyne: destro di prima sul primo palo, legno interno e palla sul fondo. Al 76' uno-due di Silva con De Bruyne e poi sinistro a giro dell'ex Valencia: palla di pochissimo sul fondo. All' 81' si gioca il tutto per tutto Mourinho: Martial per Shaw. Al 90' dentro Zabaleta per De Bruyne nei Citizens. Lo United ci prova con la forza della disperazione, al 93' dopo un'azione confusa la palla sbuca al limite per Ibra: tiro deviato in angolo. Finale thrilling, al 95' palla sul secondo palo, la sfera sta per entrare in rete dopo tocco di Pogba e Stones salva sulla linea con Clattenburg che fischia la fine.

Il Manchester City vince con merito il primo derby della stagione anche se con i brividi finali per via delle indecisioni difensive. Può sorridere però Guardiola perchè la sua squadra ha mostrato un gran gioco e il punteggio poteva essere più rotondo. Non ha nulla per cui ridere Mourinho visto che la sua squadra è apparsa succube del gioco altrui e incapace di crea chance attraverso il gioco ma solo grazie ad errori di Bravo e delle difesa del City. Citizens promossi, Red Devils rimandati. Per ora Manchester è skyblue. 


Share on Facebook