Serie B, Ternana e Spezia si dividono la posta in palio

Al gol di Baez risponde dopo 10 minuti Avenatti su calcio di rigore. Partita non bellissima, ma molto equilibrata. Il risultato di 1-1 rispecchia le prestazioni sfoderate dalle due squadre nei 90 minuti.

Serie B, Ternana e Spezia si dividono la posta in palio
Ternana
1 1
Spezia
Ternana: Di Gennaro; Zanon (Contini, min.85), Valjent, Meccariello, Germoni; Petriccione, Bacinovic (La Gumina, min.72), Di Noia; Falletti, Di Livio (Surraco, min.68); Avenatti. A disp: Aresti, Masi, Sernicola, Battista, Flavioni, Palumbo. All. Carbone
Spezia: Chichizola; Galli (Vignali, min.90), N. Valentini, Terzi, Migliore; Pulzetti (Signorelli, min.81), Errasti, Sciaudone; Piccolo, Nenè, Baez (Okereke, min.69). A disp: A. Valentini, Ceccaroni, Datkovic, Mastinu, Granoche, De Col. All. Di Carlo
SCORE: 0-1, min. 67, Baez. 1-1, min. 81, Avenatti.
ARBITRO: Livio Marinelli (ITA). Admonished Meccariello (min. 42), Sciaudone (min. 79)
NOTE: Posticipo 3a giornata Serie B. Stadio "Libero Liberati", Terni.

La Ternana inanella il secondo risultato utile consecutivo, dopo la vittoria di misura ottenuta in settimana contro il Pisa. A decidere è nuovamente un calcio di rigore, realizzato, come in occasione della sfida contro i toscani, da Avenatti. Lo Spezia invece consegue il terzo pareggio della propria stagione. I liguri riescono anche a portarsi in vantaggio con Baez a 20 minuti dal termine, ma si fanno raggiungere dai padroni di casa vedendo così sfumare l'opportunità di ottenere i primi tre punti di questo campionato di Serie B. Risultato finale giusto, partita piuttosto tattica, sbloccata da un'azione personale e da un rigore assegnato a favore degli umbri. Nessuna occasione nitida, nè da una parte nè dall'altra. La Ternana prova a condurre il gioco nelle battute iniziali del match ma, escludendo qualche conclusione pericolosa di Falletti, i rossoverdi non impensieriscono la difesa ligure. Lo Spezia, dopo la metà del primo tempo, comincia a prendere campo provando a costruire azioni degne di nota con Baez e Piccolo, ma alla squadra spezzina manca la necessaria concretezza per poter arrivare all'interno dell'area di rigore. La squadra di Di Carlo infatti si limita a conclusioni dalla distanza. Nel secondo tempo, il canovaccio tattico non cambia ed allora ci vogliono due episodi per ravvivare leggermente il match. Un pareggio che accontenta in parte entrambe le formazioni, già proiettate verso i prossimi impegni: gli umbri affronteranno nel derby il Perugia, mentre lo Spezia ospiterà la Pro Vercelli.

La prima conclusione del match è della Ternana con Petriccione che al 6' tira dalla distanza, ma la palla si perde oltre la traversa. Insistono i padroni di casa con Falletti che recupera la sfera, si accentra e libera il destro che finisce sul fondo. Lo Spezia reagisce con Pulzetti che verticalizza per Baez che arriva sul pallone ma sbaglia la conclusione. Zanon crossa dalla destra per Avenatti che prova a colpire di testa, ma la sua mira è imprecisa. Alla mezz'ora, Falletti ha una buona occasione dal limite dell'area, ma il suo tiro viene ottimamente respinto da Chichizola. Non riuscendo a sfondare negli ultimi 20 metri, lo Spezia prova il tiro dalla distanza con Terzi, ma anche in questo caso la palla si perde lontana dai pali della porta avversaria. Al 40' Pulzetti scarica per Galli che tenta il destro, la sfera finisce a lato. Insistono i liguri con Sciaudone, il quale cerca il gol da fuori area ma la mira risulta nuovamente imprecisa. Su un calcio d'angolo a favore, prova la girata Piccolo da dentro l'area di rigore, ma la palla termina sul fondo. Sciaudone entra all'interno dei 16 metri e prova la conclusione in porta che viene efficacemente respinta da Di Gennaro. Il primo tempo quindi termina a reti bianche.

Lo Spezia esce meglio dagli spogliatoi e lo dimostra con Piccolo che taglia la metà campo avversaria partendo dalla fascia destra e servendo poi Baez che però tira in maniera debole favorendo la parata di Di Gennaro. L'attaccante spezzino si mette in proprio al 62' con una conclusione dalla distanza forte ma imprecisa. Rischia moltissimo Chichizola un minuto dopo, il portiere argentino cerca il dribbling su Falletti, che però intercetta la sfera, a sbrogliare la situazione di pericolo ci pensa Terzi che scaraventa la palla in calcio d'angolo. Al 63' Nenè va via sulla fascia sinistra e crossa in mezzo, Di Noia anticipa tutti con un intervento provvidenziale. Al 67' si sblocca il match: Baez ai 16 metri salta Meccariello, entra nell'area di rigore e lascia partire un diagonale sul quale Di Gennaro non può arrivare. Al 74' lo Spezia va vicino al raddoppio: Piccolo batte una punizione all'interno dell'area umbra, Errasti fa da sponda per Valentini che non arriva sul pallone, Di Noia spazza via la sfera. All'80' i padroni di casa giungono al pareggio: Falletti verticalizza per Surraco che viene steso in area di rigore da Migliore; l'arbitro indica il dischetto; alla battuta va Avenatti che spiazza Chichizola. Nell'ultimo minuto di recupero Contini batte un calcio di punizione trovando la spizzata di La Gumina ma Avenatti non è sufficientemente reattivo per indirizzare la sfera verso la porta avversaria, quindi la partita termina sul risultato di 1-1.

Calcio