Fiorentina, pari amaro contro l'ex Montella

I Viola non sfondano, Ilicic spreca un rigore nel posticipo domenicale della 6a giornata di Serie A

Fiorentina, pari amaro contro l'ex Montella
www.calciomercato.com

Finisce 0-0 il posticipo serale domenicale della sesta giornata del campionato di Serie A. Dopo una prima fase di studio è la Fiorentina che prende in mano il pallino del gioco. A metà del primo tempo l’occasione per sbloccare la partita ce l’hanno i viola: Calabria sbaglia la chiusura difensiva, Borja Valero è lesto ad anticiparlo ed il terzino è costretto a trattenerlo. Orsato fischia il calcio di rigore ed ammonisce il terzino rossonero. Ilicic dal dischetto colpisce il palo alla sinistra di Donnarumma: per lo sloveno è il primo errore dagli undici metri in Serie A. Dopo questo errore però la Viola continua a spingere per tutto il primo tempo, con Bernardeschi sugli scudi.

L’inizio di ripresa è ancora di marca viola con Borja Valero e Kalinic pericolosi. A differenza dei primi 45 minuti però il Milan cerca di colpire in contropiede e va vicino due volte al vantaggio. In entrambe le occasioni è Badelj che perde malamente il pallone a centrocampo aprendo spazio per i velocisti rossoneri. l’occasione più grande per i padroni di casa arriva al 65’ con Borja Valero che di sinistro da appena dentro l’area costringe Donnarumma al miracolo. Nel finale Sousa tenta l’all-in inserendo anche Babacar al posto di Ilicic, ma questa mossa non dà i frutti sperati.

Finisce così a reti inviolate, con più rimpianti per i viola, soprattutto per il rigore sbagliato. Il migliore in campo è senza dubbio Borja Valero, da cui passano tutte le azioni più importanti ed è anche l’uomo più pericoloso al tiro. Buonissima prova anche per Bernardeschi, rintuzzato dalle parole di Sousa nel post-gara di Salonicco, il quale chiedeva al giovane italiano più personalità e concentrazione. Kalinic si impegna e corre per tutto il match senza però trovare la via della rete. Da segnalare anche le prestazioni di Milic e Salcedo.

Da rivedere Gonzalo Rodriguez, che si fa ammonire dopo 3 minuti e gioca il resto della gara condizionato, fino all’uscita al 58’. Male anche Carlos Sanchez, soprattutto quando viene spostato in difesa al momento della sostituzione di Gonzalo. Badelj insolitamente impreciso in mezzo al campo, sostituito da Tello al 72’, il quale cerca di vivacizzare i suoi, senza però strappi degni di nota. La Fiorentina sale a quota 8 punti in classifica, in attesa del recupero della partita con il Genoa che si giocherà però a dicembre.


Share on Facebook