Serie B - Esultano Benevento e Frosinone, il Carpi non sa più vincere. Alla Salernitana la sfida salvezza

I gol nel finale di Soddimo e Ceravolo permettono a Frosinone e Benevento di accorciare sul Verona di Pecchia, sconfitto in casa dal Novara. L'Avellino ferma il Carpi - alla terza sfida senza vittoria - sull'1-1, mentre in pareggio terminano anche Entella-Pro Vercelli e Perugia-Trapani. La Salernitana soffre contro la Ternana, va sotto di due gol, ma ribalta grazie a Perico, Coda, Vitale e Rosina.

Serie B - Esultano Benevento e Frosinone, il Carpi non sa più vincere. Alla Salernitana la sfida salvezza
Serie B - Esultano Benevento e Frosinone, il Carpi non sa più vincere. Alla Salernitana la sfida salvezza

Gol ed emozioni, come spesso accade, nell'insolito pomeriggio domenicale di Serie B. La notizia della quattordicesima giornata è senza alcun dubbio il tonfo fragoroso dell'Hellas Verona di Fabio Pecchia che al Bentegodi cede di schianto 4-0 contro il Novara. Una sconfitta figlia della frustrazione - che non giustifica il punteggio - per il fuorigioco non ravvisato in occasione del gol del vantaggio dei piemontesi.

Occasione quindi per le dirette inseguitrici, come Frosinone e Benevento, che approfittano per accorciare in classifica: la squadra di Marino ha la meglio in casa dell'Ascoli, mentre i campani battono il Cittadella nella sfida tra neopromosse grazie ad un gol di Ceravolo a dieci dal termine (terza vittoria di fila). I ciociari avevano sulla carta il compito più semplice e, al Matusa, vanno avanti con Soddimo allo scadere del primo tempo. Ciofano raddoppia prima del gol illusorio di Cacia. A quindici dal termine il definitivo tris ancora di Soddimo. Gara bella ed equilibrata a Benevento, dove il Cittadella non demerita ma cede nel finale, sfiorando il pari ripetutamente con Iori e Chiaretti.   

Si ferma ancora il Carpi di Castori, che davanti al pubblico amico non riesce a ritrovare la vittoria dopo aver conquistato un punto nelle ultime due gare. Gli emiliani vanno addirittura sotto nel punteggio contro l'Avellino, che con Ardemagni dal dischetto sogna lo sgambetto. E' Lasagna dopo due giri di lancette a riportare la sfida in parità prima dell'assedio finale che non produce gli effetti sperati per i padroni di casa. Altro pareggio, sempre per 1-1, tra Perugia e Trapani: i siciliani vanno ad un passo dalla sconfitta a cinque dal termine, ma Coronado risponde dopo sessanta secondi al gol di Nicastro.

Succede poco e nulla a Chiavari, dove Entella e Pro Vercelli si dividono la posta in palio pareggiando per 0-0. Decisamente più aperta e spettacolare la sfida salvezza che va ins cena all'Arechi di Salerno, dove la Ternana sogna la vittoria esterna grazie ai gol di Palombi e Faletti. Il gol di Perico riaccende le speranze dei granata, alimentate anche dall'espulsione di Meccariello. Nel finale di frazione succede di tutto: Coda si inventa un gol pazzesco su punizione, mentre Vitale realizza il rigore del sorpasso qualche secondo dopo, con gli umbri che progressivamente abbandonano il terreno di gioco. A venti dal termine, dopo aver legittimato senza soffrire particolarmente, i campani chiudono la contesa con Rosina, conquistando un successo preziosissimo che proietta la Salernitana a metà classifica.   

I risultati del pomeriggio di Serie B

Spal - Brescia 3-2 (giocata ieri)
Vicenza - Latina 0-1 (giocata ieri)
Cesena - Pisa 2-0 (giocata a pranzo)
Benevento - Cittadella 1-0 
Carpi - Avellino 1-1
Entella - Pro Vercelli 0-0
Frosinone - Ascoli 3-1
Hellas Verona - Novara 0-4
Perugia - Trapani 1-1
Salernitana - Ternana 4-2

La classifica