Serie B: crollano Carpi e Cesena, vola il Benevento. In zona retrocessione respira l'Avellino

I lupi superano un Pisa in crisi grazie a D'Angelo, 2-0 del Bari in casa e contro il Carpi. Situazione nerissima per il Cesena, ora penultimo ed ufficialmente in crisi.

Serie B: crollano Carpi e Cesena, vola il Benevento. In zona retrocessione respira l'Avellino
www.lapresse.it

Approfittando massimamente della sfida di ieri sera, terminana con un incredibile 5-1 del Cittadella contro l'Hellas Verona, buonissima vittoria del Benevento, che contro un Brescia in 9 ma comunque combattivo riesce ad imprimere il proprio gioco e a conquistare i tre punti grazie alle reti di Chibsah e Ceravolo, di nuovo in gol e sempre più decisivo per i suoi. Di Puscas e Calabresi (autogol), invece, la reti che chiudono i giochi ed infliggono una punizione forse troppo severa al Brescia. Terzo successo di fila, dunque, per gli Stregoni, che si confermano così collettivo tra i più forti di questa serie B. Manca davvero un'ottima chance per rosicchiare punti al Verona, invece, la Virtus Entella Chiavari, clamorosamente sconfitta in Umbria da una Ternana cinica e brava a sfruttare le poche chance disponibili. Apre i giochi Palombi, li chiude una doppietta di Avenatti, Respira, dunque, il collettivo di Breda, che sale così a quota quindici.

Brutto tonfo lontano dal proprio stadio, invece, per il Carpi, manchevole di successo da quattro turni e battuto al San Nicola da un Bari cinico e micidiale. Dopo un primo tempo abbastanza equilibrato, i Galletti abbattono gli avversari grazie a Basha e Fedele, che si riscatta così dell'autogol della scorsa giornata. Davvero importante, la crisi dei Falconi, ancora ottavo ma comunque in caduta libera. Importantissimo successo, al contrario, per lo Spezia, che si riaffaccia nelle posizioni importanti andando a vincere contro un Cesena ormai da tempo tramortito. Autore dell'unico, bellissimo, gol di gara, Sciaudone, che lascia partire una parabola imparabile per l'incolpevole Agliardi. Balla la panchina di Drago.

Pari con gol, invece, per la Salernitana, che pareggia in casa del Latina mancando però la vittoria lontano dall'Arechi. Sotto a causa di un gol dell'ottimo Scaglia, i granata riescono ad agguantare l'1-1 grazie a Coda, meno decisivo rispetto alla stagione scorsa ma comunque sempre puntuale quando c'è da marcare il tabellino. Pari che sa di occasione sprecata, poi, per la Pro Vercelli, contro un Vicenza al contrario felice del risultato. Avanti con Emmanuello, i padroni di casa sprecano molto, subendo il pari di Raicevic dopo aver mancato il raddoppio con Ebagua. Vitale successo in ottica salvezza, infine, per l'Avellino, che supera il Pisa in una brutta gara grazie ad una fortunosa rete di D'Angelo. Respirano, dunque, i lupi, ora sedicesimi e a +1 dalla zona rossa.

DI SEGUITO I MATCH DEL SABATO:
Avellino 1 - 0 Pisa
Bari 2 - 0 Carpi
Benevento 4 - 0 Brescia 
Latina 1 - 1 Salernitana
Pro Vercelli 1 - 1 Vicenza
Spezia 1 - 0 Cesena
Ternana 3 - 0 Entella


Share on Facebook