Sassuolo, incubo finito. L'Empoli si arrende, finisce 3 a 0

Gli emiliani tornano alla vittoria che mancava dal 16 ottobre, contro il Crotone. Decisivi i gol di Pellegrini e Ricci dal dischetto nel primo tempo, poi partita chiusa da Ragusa

Sassuolo, incubo finito. L'Empoli si arrende, finisce 3 a 0
Lorenzo Pellegrini festeggiato dai compagni (fonte: Zimbio)
Sassuolo
3 0
Empoli
Sassuolo: Consigli; Gazzola, Antei, Acerbi, Peluso; Pellegrini (62' Mazzitelli), Magnanelli, Missiroli (76' Sensi); Ricci, Defrel (80' Matri), Ragusa.
Empoli: Skorupski; Cosic, Bellusci, Barba, Pasqual; Krunic, Diousse (46' Mauri), Croce; Saponara, Maccarone (56' Gilardino), Marilungo (56' Mchedlidze).
SCORE: 1-0, 22' rig. Pellegrin; 2-0, 36' rig. Ricci; 3-0, 53' Ragusa.
ARBITRO: Gavillucci di Latina. Ammoniti: Skorupski (E), Barba (E), Croce (E), Krunic (E), Ragusa (S), Mauri (E), Bellusci (E), Magnanelli (S), Antei (S), Mazzitelli (S)
NOTE: Mapei Stadium

Il Sassuolo batte 3-0 l'Empoli nella 15ma giornata di Serie A. Padroni di casa che ritrovano una vittoria assente dal 16 ottobre, mentre gli ospiti rimediano un'altra goleada.

Le formazioni - Di Francesco opta per il solito 4-3-3, Ragusa preferito a Matri in attacco, ai suoi fianchi giocano Defrel e Ricci mentre a metà campo Magnanelli è affiancato da Pellegrini e Missiroli. In difesa fuori Cannavaro e dentro Antei, nessun'altra novità nell'undici iniziale degli emiliani. Risponde Martusciello con il 4-3-1-2, Saponara agisce come di consueto dietro alle due punte, Marilungo e Maccarone. A centrocampo Dioussé prende il posto di Josè Mauri e si schiera accanto a Krunic e Croce, in difesa Cosic, Barba, Bellusci e Pasqual. Fra i pali, ovviamente, Skorupski.

Il Sassuolo dcide di cominciare alzando il baricentro, provando a mettere subito in difficoltà gli ospiti che aspettano gli avversari cercando di ripartire. La prima occasione del match capita sui piedi di Ragusa che tiene in gioco un pallone interessante e mette in mezzo un bel cross rasoterra, bloccato però da Skorupski. Passa un minuto ed è Defrel a farsi vedere in avanti, saltando due avversari e concludendo verso la porta di Skorupski, ma il tiro del francese è troppo debole e viene parato senza particolari problemi. Ritmi che restano piuttosto bassi, Empoli che punta sulle ripartenze e rischia di trovare il gol del vantaggio al 12', con Saponara che si invola verso la porta neroverde lanciato da Croce ma viene murato dalla fondamentale uscita di Consigli che salva il risultato.

Serve un episodio per sbloccare la partita, ed è ciò che avviene al 21', quando Pellegrini cerca un passaggio in verticale per Ragusa il quale raccoglie il pallone ed elude l'uscita di Skorupski che lo abbatte. Gavillucci non ha dubbi ed indica il dischetto, sul quale si presenta Lorenzo Pellegrini che insacca con un destro preciso. L'uno a zero scuote leggermente gli ospiti che rispondono al 24' con Krunic, che calcia col destro da centro area sugli sviluppi di un corner battuto da Pasqual ma mette alto. Arriva subito la risposta degli emiliani con Missiroli, che riceve da Defrel e calcia dal limite dell'area, mettendo però fuori.

Tornano ad abbassarsi i ritmi, arriva un ammonizione per Barba al 34' dopo una bruttissima entrata su Ricci ed un minuto più tardi viene fischiato un altro calcio di rigore in favore del Sassuolo: Pellegrini raccoglie una respinta della difesa ospite e calcia da fuori area trovando la respinta col braccio di Croce. L'arbitro lascia inizialmente giocare per poi tornare sulla sua decisione e decretare il tiro dal dischetto, del quale stavolta si prende la responsabilità Ricci che non riesce a spiazzare Skorupski, ma il suo sinistro è imprendibile e si insacca a fil di palo. 2 a 0 fondamentale per la squadra di Di Francesco che comincia ad amministrare, concedendo poche occasioni agli avversari che si rendono realmente pericolosi solamente con Saponara al 41', ma il suo sinistro si perde alla sinistra di Consigli. Due ammonizioni, per Krunic e Ragusa, sono le ultime emozioni di questa prima frazione di gioco.

Subito un cambio per l'Empoli nel secondo tempo, fuori Dioussé e dentro Josè Mauri. Il cambio non dà però il giusto cambio di ritmo agli ospiti che continuano ad essere schiacciati dagli emiliani che a loro volta gestiscono bene il pallone e provano ad attaccare alla ricerca del gol che chiuderebbe la partita. Missiroli prima e Defrel poi impegnano Skorupski per due volte tra il 45' e il 50', poi, alla prima occasione della ripresa, Krunic spaventa i padroni di casa andando a centrare il palo dal limite su bel servizio di Marilungo. Al 53', però, Ragusa chiude la partita sfruttando la corta respinta del portiere polacco sul sinistro, non irresistibile, di Federico Ricci. 

Dentro anche Mchelidze e Gilardino per Maccarone e Marilungo, Martusciello le prova tutte  ma i neroverdi continuano a fare la partita andando ancora vicini al gol con il bel sinistro dai 25 metri di Magnanelli. Due buone occasioni per l'Empoli fra il 65' e il 70', con Croce che raccoglie una respinta corta della difesa di casa ma il suo destro viene deviato, e ancora una volta con Saponara il quale raccoglie un traversone di Maccarone e prova a battere Consigli col sinistro, attento però l'estremo difensore italiano. Fioccano le ammonizioni nel finale di partita, l'Empoli si getta in avanti alla disperata ricerca di una rimonta impossibile e trova il gol della bandiera all'80' con Gilardino, ma Gavillucci annulla per posizione irregolare. Negli ultimi cinque minuti Mchelidze e Gilardino vanno vicini al gol della bandiera ma sono bravi Acerbi ed Antei ad opporsi con il corpo in entrambi i casi e al 93' Ragusa avrebbe la possibilità di siglare la doppietta personale ma, dall'altezza del dischetto, centra in pieno Bellusci.

Finisce quindi tre a zero, il Sassuolo torna a vincere dopo un digiuno lungo un mese e mezzo e sale a 17 punti in classifica, staccando di 7 lunghezze l'Empoli, che perde invece un punto dal Pescara (che ha strappato un pareggio in casa contro il Cagliari) e continua ad avere il peggior attacco di tutta la Serie A, con 7 gol in 15 partite.


Share on Facebook