Serie B, si chiude il girone di andata: possibili botti di fine anno, occhio alle sorprese

Tanti i match interessanti, su tutti la sfida tra Verona e Cesena. Il Trapani all'ultima chance, cosa farà il Bari?

Serie B, si chiude il girone di andata: possibili botti di fine anno, occhio alle sorprese
Serie B, si chiude il girone di andata: possibili botti di fine anno, occhio alle sorprese

Chiudere il 2016 in vetta alla classifica, sperando magari di staccare le affamate inseguitrici. È questo l’obiettivo dell’Hellas Verona, che dopo aver pareggiato contro il Carpi dovrà necessariamente vincere in casa e contro un Cesena ringalluzzito dopo il precedente turno. Gli Scaligeri, più forti tecnicamente non dovranno però sottovalutare l’avversario, evitando ulteriori passi falsi che potrebbero di fatto compromettere il comando della classifica. I romagnoli, dal canto loro, cercheranno di fare punti, allontanandosi sempre più dalla zona rossa. Pronto all’eventuale ribaltone, impegno lontano dalla Ciociaria per il Frosinone, in casa di una Pro Vercelli bisognosa di successo per respirare dopo un girone di andata particolarmente travagliato.

I ragazzi di Marino sono favoriti, occhio ad eventuali sorprese. Terza contro ogni previsione, sarà ben felice di stupire ancora la Spal, che al San Nicola di Bari troverà sicuramente una formazione arrabbiata dopo il beffardo pari della prossima giornata. Meno quotati al netto delle formazioni, gli Estensi non avranno vita facile ma, in caso di punti contro i forti Galletti, entrerebbero ufficialmente di diritto nella lista delle big del campionato. Obiettivo tre punti da non mancare, logicamente, per il Bari, sempre manchevole di quel plus per emergere.

A secco di successi da ben tre turni, novanta minuti sulla carta agevoli per il Benevento, in casa e contro un Pisa in piena crisi di gioco e societaria. I campani, in leggero calo dopo l’inizio sorprendente, troveranno un gruppo ostico ed arcigno, pronto a difendersi per poi ripartire con celerità. Si prevede una sfida incerta, un bel banco di prova per gli Stregoni di Baroni. Impegno lontano dalle mura amiche, poi, per il Carpi, che dopo il pari casalingo contro la capolista proverà a sbancare il Piola di Novara, trovando un collettivo mentalmente a terra dopo il poker subito alla scorsa. I Falconi partono avvantaggiati, da non sottovalutare il fattore-casa degli ospiti.

In piena crisi, sfida davvero difficile per il Cittadella, contro una Virtus Entella tornata al successo nel modo più splendente possibile. I veneti, ancora in zona playoffs nonostante le quattro sconfitte delle ultime cinque gare, cercheranno di non perdere ancora, anche se sarà dura arginare l’ondata ligure. Ne vedremo delle belle. Incrocio sportivo all’Arechi, poi, per il Perugia, in casa di una Salernitana uscita con le ossa rotte dopo il derby campano. I granata, veri incompiuti di questa stagione, dovranno necessariamente vincere, condizione ugualmente perseguita dai Grifoni, impegnati nella dura lotta valevole i playoffs.

Dovrebbe vincere, invece, lo Spezia, in casa e contro un Vicenza comunque in forma. I biancorossi, però, non possono preoccupare i liguri, collettivo attrezzato per le prime posizioni e dunque poco incline a perdere ulteriori punti in vista del prosieguo della stagione. Sarà questa, dunque, una delle sfide più interessanti del turno. Chance da non lasciarsi scappare, poi, per il fanalino di coda Trapani, in casa e contro un Brescia tutt’altro che arrendevole. I siciliani però, più ultimi che mai, in caso di mancato successo complicherebbero ulteriormente una situazione già nerissima, dando forse il prematuro seppur definitivo addio alla categoria. Vincere, al contrario, spingerebbe le Rondinelle verso i posti nobili, obiettivo importante ed inaspettato, soprattutto se si considerano i tanti infortuni che hanno falcidiato i ragazzi di Brocchi.

Sempre in ottica retrocessione, sfida casalinga importantissima per la Ternana, contro un Ascoli combattivo e sempre difficile da affrontare. Gli umbri, ventesimi, non possono più fallire, soprattutto se si considerano le tante insidie che si ritroveranno a vivere nel girone di ritorno. Reduce da ben sei pareggi consecutivi, impegno entro il proprio stadio per il Latina, contro un Avellino di nuovo vivo dopo il successo nel derby. Si prevedono molti gol, incerto l’esito.

Calcio