Sassuolo, Berardi guiderà i neroverdi nella trasferta di Marassi

Il tecnico Eusebio Di Francesco affida le chiavi del suo attacco a Domenico Berardi. In casa del Genoa, il Sassuolo cercherà di mettersi alle spalle il brutto stop casalingo patito ad opera della Juventus. Ed intanto si presenta il baby Scamacca: "Sono in un grande club".

Sassuolo, Berardi guiderà i neroverdi nella trasferta di Marassi
Berardi sarà schierato al centro dell'attacco nell'undici anti-Genoa

Dimenticare la Juventus e ritornare a fare punti. Il motto in casa Sassuolo è di semplice interpretazione. I neroverdi saranno impegnati domenica pomeriggio (calcio d'inizio ore 15:00) a "Marassi" in casa del Genoa di Ivan Juric, e proprio nella tana del Grifone la squadra emiliana vuole continuare a cavalcare l'onda del buon momento di forma che ha caratterizzato il percorso degli emiliani dopo la pausa natalizia.

Prima del netto stop accusato contro i bianconeri (0-2), gli uomini di Eusebio Di Francesco hanno conquistato sette punti in tre partite frutto di due vittorie (contro Palermo e Pescara) ed un pareggio (in casa contro il Torino di Sinisa Mihajlovic). Per cercare di ritrovare il sorriso, il tecnico nativo di Pescara si affiderà a Domenico Berardi, attribuendogli le chiavi dell'attacco neroverde. L'attaccante, da quando ha rimesso piede sul terreno di gioco, l'8 Gennaio contro il Toro, non ha trovato ancora il gol e potrebbe essere l'occasione giusta, dopo il lungo infortunio che lo ha costretto ai box per 4 mesi, per ritrovare il feeling con l'essenza del gioco del calcio.

Il modulo di gioco di cui si servirà l'allenatore sarà il collaudatissimo 4-3-3, ma qualche suo interprete potrebbe cambiare. Gregoire Defrel continua ad allenarsi a parte al "Ricci", e se non dovesse farcela, sarà confermato bomber Matri in prima linea, ai cui lati agiranno proprio Berardi ed il furetto Politano. In vertiginoso rialzo appaiono le quotazioni del centrocampista Duncan, che potrebbe soffiare il posto in mediana a Mazzitelli. In difesa tutto confermato, ad eccezione del ruolo di terzino destro con Gazzola leggermente favorito sul giovane Lirola.

Intanto si presenta l'attaccante classe 1999 Gianluca Scamacca. Queste le prime parole da calciatore del Sassuolo del gioiello ex Psv Eindhoven: "Non ho avuto esitazioni nell'accettare questa destinazione. Ormai il Sassuolo è una realtà del calcio italiano, ed ho un'ottima possibilità di crescita. L'ambiente mi ha accolto subito bene, mi ha fatto sentire subito a mio agio e sono felice per questo. Spero di esordire subito con un gol, sarebbe fantastico. Inoltre questo è un team che gioca molto bene a calcio, esalta le qualità degli attaccanti ed anche questo ha influito nella mia decisione di vestire i colori neroverdi.

Prosegue il talento scuola Roma: "Il mio obiettivo da qui a Maggio è esordire in Serie A, e magari trovare qualche gol, che sono il pane quotidiano per qualunque attaccante. Ho sempre sognato di diventare un calciatore, possibilmente di un certo livello e questa è la prima chance che devo sfruttare. Ce la metterò tutta, mettendo ovviamente davanti gli obiettivi del Sassuolo".