Serie B - Frosinone corsaro a Latina, si ferma la Spal, Forte trascina il Perugia

Alla squadra di Marino basta un gol di Dionisi su rigore per avere la meglio del Latina. Bella partita a Perugia, dove una doppietta di Forte manda la squadra di Bucchi al sesto posto. Cuore Pisa: in dieci, la squadra di Gattuso, impatta con Cani fermando l'Entella. Questi i risultati di giornata.

Serie B - Frosinone corsaro a Latina, si ferma la Spal, Forte trascina il Perugia
RecaB

Dopo il bello ed emozionante pareggio per 2-2 di ieri sera tra Verona e Benevento, il pomeriggio di Serie B ha visto protagoniste quattordici squadre di sette partite molto combattute ed equilibrate, ma decisamente meno emozionanti dell'incontro del Bentegodi. Sugli scudi il Frosinone, impegnato nella rincorsa agli scaligeri, che impegnato sull'ostico campo di Latina, ottiene tre punti fondamentali in ottica promozione, riportandosi ad un punto dall'undici di Pecchia. 

La sfida più interessante del pomeriggio era sicuramente quella del Francioni di Latina, dove si giocava il derby laziale tra i padroni di casa ed il Frosinone. Gara equilibrata, e tutt'altro che di facile approccio, per gli ospiti, che alla mezz'ora riescono però a sbloccare il punteggio grazie ad un penalty di Dionisi. La squadra di Marino legittima il vantaggio, anche se la traversa nega a Sammarco il raddoppio a fine primo tempo. I padroni di casa provano, nella ripresa, ad andare a caccia del pari, ma senza particolare fortuna. 

Un'altra delle big del campionato, la Spal, aveva una ghiotta occasione in casa, contro l'Ascoli per accorciare sulla vetta, ma dopo un primo tempo equilibrato è proprio la squadra ospite a confermare la buonissima vena della squadra di Aglietti lontano da casa: Favilli porta avanti i suoi, mentre la traversa ferma Floccari e la squadra di Semplici. Gli sforzi dei padroni di casa vengono premiati a quindici dal termine, quando Antenucci, l'ex di giornata, impatta battendo Lanni. Tutto facile, invece, al Picco per lo Spezia di Mimmo Di Carlo, che già dai primi minuti di gioco mette in chiaro le cose contro una Ternana fin troppo remissiva. Djokovic firma il vantaggio dopo dieci minuti, poi Mastinu ed Errasti sfiorano il raddoppio, prima del raddoppio di Granoche su rigore che chiude la pratica a venti dal termine. 

La gara più bella del pomeriggio è quella del Curi di Perugia, dove la squadra di Bucchi va in vantaggio grazie a Forte, ma conferma problemi nella gestione del risultato: con Caracciolo e Bonazzoli il Brescia ribalta la sfida, ma con merito gli umbri si riportano in parità grazie a Mustacchio, cinque minuti dopo il gol dell'ex Inter e Samp. Con grinta e volontà, nel finale, i padroni di casa riescono a sfruttare al meglio l'errore di Arcari e, ancora con Forte, ottenere tre punti fondamentali.

Chiudono la giornata i tre pareggi che muovono nelle zone basse della classifica, seppur di poco, la classifica di Pro Vercelli, Pisa e Salernitana. Partite decisamente scialbe quelle di Padova e Salerno, mentre la squadra di Gattuso, con coraggio e abnegazione, è riuscita ad arrivare al pareggio nonostante l'inferiorità numerica: al rigore di Caputo, infatti, ha risposto Cani, che nel finale ha sfiorato anche il gol vittoria. 

I risultati del pomeriggio. 

Cittadella-Pro Vercelli 0-0
Latina-Frosinone 0-1 (38' Dionisi)
Perugia-Brescia 3-2 (21' Forte, 35' Caracciolo, 70' Bonazzoli, 75' Mustacchio, 79' Forte)
Pisa-Entella 1-1 (72' Caputo, 78' Cani) 
Salernitana-Novara 0-0
Spal-Ascoli 1-1 (69' Favilli, 78' Antenucci)
Spezia-Ternana 2-0 (12' Djokovic, 70' Granoche). 

La classifica.