Serie A - La Lazio disintegra il Pescara: 2-6 all'Adriatico

Gli uomini di Inzaghi vanno avanti di due reti con la doppietta di Parolo, vengono raggiunti nel primo tempo da Benali e Brugman, ma nella ripresa surclassano il Pescara con altre due reti di Parolo e i sigilli di Keita ed Immobile

Serie A - La Lazio disintegra il Pescara: 2-6 all'Adriatico
Serie A - La Lazio disintegra il Pescara: 2-6 all'Adriatico (Fonte foto: Calciomercato.com)
PESCARA
2 6
LAZIO
PESCARA: BIZZARRI; ZAMPANO, STENDARDO, GYOMBER, BIRAGHI (74' CRESCENZI), MUNTARI (59' MITRITA), BRUGMAN (70' CERRI), VERRE, KASTANOS, CAPRARI. ALL. ODDO
LAZIO: MARCHETTI; BASTA, DE VRIJ, HOEDT, LUKAKU, PAROLO, BIGLIA (79' MURGIA), MILINKOVIC, FELIPE ANDERSON, IMMOBILE (86' TOUNKARA), KEITA (66' LULIC). ALL. INZAGHI
SCORE: 2-6. 0-1 9' PAROLO, 0-2 14' PAROLO, 1-2 30' BENALI, 2-2 41' BRUGMAN, 2-3 49' PAROLO, 2-4 57' KEITA, 2-5 69' IMMOBILE, 2-6 77' PAROLO
ARBITRO: GIACOMELLI AMMONITI: BIGLIA (L)
NOTE: STADIO ADRIATICO INCONTRO VALIDO PER LA 23A GIORNATA DI SERIE A

Primo set Lazio. All'Adriatico gli uomini di Inzaghi travolgono il Pescara per 6-2 e tornano alla vittoria in campionato dopo due sconfitte consecutive. I biancocelesti vanno subito avanti di due reti con Parolo in avvio, salvo poi essere rimontati da Benali e Brugman (nel mezzo Caprari sbaglia un rigore). Nella ripresa la squadra di Inzaghi esce dagli spogliatoi con la faccia cattiva e demolisce gli uomini di Oddo con le reti di Immobile, Keita e Parolo che chiude la sua giornata con un clamoroso poker.

Pescara-Lazio 2-6
Pescara-Lazio 2-6

Capitolo formazioni, la Lazio si schiera col 4-3-3 con Keita, Immobile e Felipe Anderson davanti, mentre il Pescara risponde con un 4-3-2-1 con Verre e Kastanos a supporto di Caprari.

Pronti via e dopo nove minuti la Lazio passa con Felipe Anderson che raccoglie un cross largo di Keita e ripropone dentro dove trova l'inserimento aereo di un liberissimo Parolo, 0-1. Cinque minuti dopo la squadra di Inzaghi concede il raddoppio ancora con Parolo che da azione d'angolo anticipa tutti e di testa fa 0-2. La Lazio, però, smette di giocare, il Pescara alza il baricentro e alla mezz'ora trova la rete con una azione nata da un errore di Parolo che non allontana bene la sfera. Palla che arriva a Kastanos: gran destro dal limite, respinto da Marchetti. La sfera resta lì e Benali è il più lesto di tutti nel mandare in rete il tap-in, 1-2. 

La partita si accende, al 36' bruttissima palla persa da Lukaku in uscita. Ne approfitta Zampano che sfonda in area di rigore e riceve un calcione da Hoedt. Per Giacomelli non ci sono dubbi: calcio di rigore. Dal dischetto va Caprari che calcia come peggio non può e Marchetti blocca. Il pareggio è rimandato solo di qualche minuto perchè al 41' sul calcio d'angolo pescarese c'è una deviazione aerea di Immobile che manda la sfera sul mancino volante di Brugman, bravissimo a battere a rete con una conclusione balistica meravigliosa, 2-2 e primo tempo agli archivi.

Pescara-Lazio 2-6, repubblica.it
Pescara-Lazio 2-6, repubblica.it

Nella ripresa la Lazio esce con la faccia cattiva e al 49' torna nuovamente in vantaggio. Felipe Anderson mette in mezzo per l'accorrente Milinkovic che colpisce il palo, sul tap-in c'è il colpo di testa ancora di Parolo che mette dentro, 2-3. Passa un minuto ed arriva la reazione veemente del Pescara con Kastanos che sventaglia per Caprari che controlla alla grande e calcia a giro, ma Marchetti fa il miracolo togliendo la sfera dall'incrocio dei pali. E' una parata che da ancora più carica agli uomini di Inzaghi perchè al 57' arriva il poker con Immobile che soffia il possesso a Muntari e si invola verso la porta avversaria. Non riesce a fermarlo un difensore in scivolata, la punta laziale decide di appoggiare su Keita che a porta vuota mette in rete, 2-4.

Qui, sostanzialmente la partita finisce, ma la Lazio ha il tempo di arrotondare il punteggio al 69' quando, da un calcio d'angolo di Biglia, Immobile corregge al volo con una grande conclusione, 2-5. Non è finita qua perchè al 77' arriva il poker clamoroso di Parolo con un tap-in facile facile su cross di Lulic, 2-6 e contestazione del pubblico pescarese fino al triplice fischio di Giacomelli. La Lazio demolisce il Pescara per 6-2 e torna alla vittoria in campionato, mentre per Oddo la situazione si fa pesantissima.