Nazionale: la lista dei possibili convocati per lo stage azzurro

Tanti volti nuovi e qualche sorpresa, senza dimenticare le "certezze". Spazio, comunque, ai più giovani prospetti.

Nazionale: la lista dei possibili convocati per lo stage azzurro
Nazionale: diramata la lista dei convocati per lo stage azzurro

Attendendo la lista ufficiale per lo stage in Nazionale, che si terrà dal 20 al 22 febbraio, ecco i possibili nomi. Secondo quanto anticipato dal Corriere dello Sport, infatti, il selezionatore Ventura ha scelto venticinque atleti, selezionati tra quelli che maggiormente si sono messi in luce durante il girone di andata di questa Serie A. Spazio ai giovani talentuosi, dunque, che dovranno convincere l'ex tecnico del Torino per ritagliarsi un posto nell'Italia che verrà. 

In porta, escludendo il giovane Donnarumma, già testato in altre occasioni, spazio a Cragno e Sportiello, al centro di diversi momenti sportivi: il primo continua a sognare la promozione, da titolare, con la maglia del Benevento, il secondo ancora cerca di scalzare Cyprian Tatarusanu alla Fiorentina. Per il pacchetto arretrato, chiamati Tonelli e Caldara, autori di una buona stagione con le maglie di Napoli ed Atalanta. Prevedibile chiamata anche per Izzo, mentre sorprendono le scelte di Zampano e Barba. Per occupare le corsie laterali, invece, selezionati il talentuoso Barreca del Torino, Conti e Spinazzola dall'Atalanta e Dimarco dell'Empoli.

Nella zona mediana del campo, giusto premio visto quanto fatto per Gagliardini e Locatelli, in evidenza con le maglie di Inter e Milan. Sempre restando in nerazzurro, sponda però bergamasca, chiamata meritata per Grassi, tornato in auge dopo un periodo sfortunato al Napoli, dove il giocatore non ha quasi mai giocato a causa soprattutto del bruto infortunio che lo ha visto protagonista fin dai primi istanti sotto la guida di Maurizio Sarri. Chance importante, inoltre, anche per Mazzitelli e Pellegrini, positivamente in luce con la maglia del Sassuolo. Sorprende leggermente, invece, la scelta di Cataldi, giocatore sicuramente di qualità ma forse un po' troppo altalenante in questa prima fase di stagione.

Alzando l'asticella del rettangolo di gioco, ecco che le scelte di Ventura sorprendono e non poco, considerando l'esplosività di molti attaccanti militanti nella nostra Serie A. Non Immobile o Belotti, dunque, ma Inglese e Petagna, senza dimenticare Gianluca Lapadula. Accettati i primi due nomi, comunque in evidenza nella prima parte di stagione, tanti dubbi sull'ex Pescara, che ben poco ha mostrato con la maglia del Milan. Forse, però, il CT azzurro ha volutamente "tenuto fuori" giocatori già affermati, cercando di trarre il meglio da quelli che potenzialmente possono dare un grande contributo alla causa azzurra. Chiamato anche Caprari, gli ultimi nomi scelti da Ventura sono Verdi del Bologna, D'Alessandro dell'Atalanta, Berardi del Sassuolo e Parigini, ex Chievo in forza al Bari.

ECCO I NOMI:
Portieri: Cragno (Benevento), Sportiello (Fiorentina).

Difensori: Barreca (Torino), Barba (Empoli), Caldara (Atalanta), Conti (Atalanta), Dimarco (Empoli), Izzo (Genoa), Tonelli (Napoli), Spinazzola (Atalanta), Zampano (Pescara).

Centrocampisti: Cataldi (Genoa), Gagliardini (Inter), Grassi (Atalanta), Locatelli (Milan), Pellegrini e Mazzitelli (Sassuolo).

Attaccanti esterni: Verdi (Bologna), D’Alessandro (Atalanta), Berardi (Sassuolo), Parigini (Bari).

Attaccanti: Caprari (Pescara), Inglese (Chievo), Lapadula (Milan), Petagna (Atalanta). 

Calcio