Sassuolo, Di Francesco: "L'Udinese ha qualità importanti, soprattutto a livello fisico"

Di Francesco presenta la sfida contro la squadra di Delneri. Obiettivo riscatto dopo il k.o. con il Chievo

Sassuolo, Di Francesco: "L'Udinese ha qualità importanti, soprattutto a livello fisico"
Eusebio Di Francesco, stopandgoal.net

Il Sassuolo di Di Francesco ha cominciato a recuperare i vari pezzi della rosa dispersi fra gli infortuni nel girone d'andata, ma ancora non riesce e trovare continuità di risultati. Alla vittoria contro il Genoa in trasferta, infatti, è seguita la sconfitta in casa contro il Chievo. Adesso arriva l'Udinese di Delneri, una squadra che secondo Di Francesco ha qualità soprattutto sotto un preciso punto di vista.

Quale sia lo spiega lo stesso allenatore del Sassuolo in conferenza stampa"Gioca molto in verticale, non fa del possesso palla la sua arma del migliore, questo non deve fare allungare la mia squadra, dobbiamo rimanere compatti e corti. Hanno molti giocatori validi, soprattutto davanti ma anche a centrocampo. L’Udinese ha qualità fisiche importanti. Non giocheremo per lo 0-0, poi la partita potrà dire altro. Squadra fastidiosa? Come il Chievo, sono squadre che puntano al risultato, il Chievo infatti ha giocatori adulti, formati, l’Udinese punta molto a far crescere giocatori stranieri, anche se con l’acquisto di Lasagna forse le cose stanno cambiando, il Sassuolo punta sì al risultato ma anche a far crescere giovani italiani, sono filosofie diverse."

Spazio poi per alcune considerazioni su singoli giocatori, come ad esempio Aquilani: "Ha dimostrato un’ottima condizione fisica, i numeri dicono che nelle partite giocate è quello che ha corso più di tutti. Ricordiamoci che giocatore è stato e che giocatore per me è ancora. Stiamo ritrovando Missiroli, contro il Tianjin (amichevole in settimana n.d.a.) ha fatto benissimo, si è allenato con continuità e sta recuperando la condizione, difficile possa giocare dall’inizio, ma è a disposizione e può entrare a partita in corsa, dobbiamo ricordare cosa ha avuto, dobbiamo andare in punta di piedi, ed è d’accordo anche lui. In questa trasferta non avremo Ragusa che ha l’influenza e Antei per un problemino al ginocchio. Defrel sta ritrovando continuità negli allenamenti, è fondamentale, se non si ha questa e si gioca alla fine si paga. La coppia di centrali di domani? Con Acerbi o gioca Cannavaro o farà il centrale Peluso."

Calcio