Verona-Spal, le voci dei protagonisti

Il Verona non sa più vincere, impatta in casa 0-0 contro un'ottima Spal e fallisce l'aggancio alla vetta. I ferraresi si confermano un osso duro, per la A occhio ai ragazzi terribili di Semplici

Verona-Spal, le voci dei protagonisti
Verona-Spal, le voci dei protagonisti

Il big match tra Verona e Spal termina senza reti. Uno 0-0 che accontenta più la Spal, la quale rafforza la quarta posizione in classifica, che il Verona costretto a rimandare l'aggancio alla vetta. Gli scaligeri hanno provato a vincere, le occasioni di Bessa e Cappelluzzo non sono state sfruttate a dovere, ma i veronesi hanno rischiato anche di perderla. La traversa di Vicari in mischia nel finale grida ancora vendetta; occasioni da ambo le parti e pareggio tutto sommato giusto.

Al termine della partita Fabio Pecchia si è presentato ai microfoni di Sky Sport, analizzando il match e guardando comunque il bicchiere mezzo pieno: "Non siamo riusciti a concretizzare la grossa mole di gioco espressa in campo. Ho sensazioni positive, abbiamo giocato una buona partita e dunque ho fiducia per il futuro. Nei giorni scorsi ho sentito dire tante cose poco carine nei confronti della mia squadra, io mi dissocio totalmente; oggi ho visto grinta e voglia di sacrificio nei miei ragazzi. Hanno dato tutto in campo, si son visti gli attributi. Siamo poco cinici, dobbiamo lavorare su questo aspetto, la squadra è viva".

Anche il centrocampista Bessa, uno dei migliori in campo del Verona, racconta le sue impressioni al triplice fischio finale: "Lasciamo per strada due punti, con un pò di cattiveria in più potevamo fare nostra l'intera posta in palio. La prestazione c'è stata, è mancato solo il gol. Il carattere non ci manca, dobbiamo scioglierci sotto porta, ripeto, è solo il gol che ci manca. Verona è una piazza importante, merita altri palcoscenici, e quindi è normale avvertire delle pressioni. Sappiamo tutto questo ed in campo dobbiamo dare più del 100%".

Il tecnico della Spal, Leonardo Semplici è visibilmente soddisfatto della prestazione della sua squadra: "Bravi tutti i miei ragazzi, abbiamo sofferto solo un pò nella prima parte della partita, poi ci siamo sciolti ed abbiamo fronteggiato alla grande il Verona, a mio parere la squadra più forte del torneo, attrezzata per stravincere il campionato. Abbiamo creato anche i presupposti per vìolare il Bentegodi, peccato perchè solo la sfortuna ci ha evitato di uscire con i tre punti in tasca. Andiamo avanti per la nostra strada con serenità, consapevoli di essere un ottimo gruppo. Giocando sempre con questa voglia ed intensità, possiamo toglierci belle soddisfazioni".