Italia, ecco lo stage: Ventura sperimenta il 4-2-4

Giampiero Ventura riabbraccia i suoi ragazzi ed è pronto a sperimentare un propositivo 4-2-4.

Italia, ecco lo stage: Ventura sperimenta il 4-2-4
Photo by "Oasport.it"

Giampiero Ventura continua il suo percorso per quanto riguarda la nazionale italiana. Da oggi l’Italia si ritrova a Coverciano per il secondo stage. Ventidue convocati con all'interno i ritorni di Berardi e Verdi, più gli atalantini Spinazzola e Conti. Presente anche Gagliardini. Spazio anche per i milanisti Locatelli e Lapadula. Prove tecniche in vista con l'ex tecnico del Torino pronto a rispolverare il 4-2-4, un modulo già utilizzato durante l'era Antonio Conte. L'idea è quella di rendere questo modulo un vero e proprio marchio di fabbrica, ma ovviamente non sarà sempre così propositivo. Ecco perchè lo staff e Ventura hanno intenzione di presentarsi di fronte agli avversari con un "mascherato" 4-2-4 che all'occorrenza possa trasformarsi in 3-5-2 o 3-4-3. E' la continuazione del lavoro iniziato da Conte, e ci sono tutti i presupposti per consolidare ancor di più questo assetto. Nello stage non ci sono i titolarissimi ma bensì un mix di giovani e calciatori che stanno disputando un buonissimo campionato. 

In giornata, dunque, verrà testato questo modulo. La nuova ventata d'aria fresca italiana ha portato una quantità elevata di esterni, ed è per questo motivo che Ventura sta cercando una soluzione per farli esprimere al meglio. Il quartetto d'attacco potrebbe essere composto da Berardi Verdi sulle fasce con Petagna Caprari nel ruolo di centravanti. In mezzo al campo pronti a duettare Locatelli e uno tra Gagliardini Pellegrini. La difesa a quattro sarà composta da Conti, Caldara, Izzo, Barreca, a protezione dell'estremo difensore che sarà Cragno

Tanti giovani interessanti a disposizione che sono in grado di ricoprire più ruoli. Ecco perchè le soluzioni adottabili possono essere diverse. Di seguito ecco alcuni assetti che verranno testati:

(4-2-4): Cragno-Conti-Caldara-Izzo-Barreca-Locatelli-Gagliardini-Berardi-Petagna-Carprari-Verdi

(3-5-2): Meret- Caldara-Bonifazi-Ceccherini-Di Francesco-Pellegrini-Cataldi-Locatelli-Spinazzola-Inglese-Lapadula

(3-4-2-1): Cragno-Caldara-Izzo-Bonizafi-Conti-Gagliardini-Pellegrini-Biraghi-Berardi-Verdi-Petagna

(4-2-3-1): Meret-Conti-Ceccherini-Izzo-Spinazzola-Pellegrini-Locatelli-Di Francesco-Verdi-Caprari-Falcinelli

Non solo moduli e tattica, ma anche buone notizie fuori dal campo. Prosegue, infatti, l’attività dedicata alla crescita del calcio giovanile avviata dalla Figc e dal Settore Giovanile e Scolastico. Sono stati inaugurati 10 nuovi Centri Federali Territoriali per la formazione tecnico-sportiva di giovani calciatori e calciatrici di età compresa tra i 12 e i 14 anni. Si aggiungono ai 10 già operativi secondo il programma definito dalla Figc e permetteranno di coprire quasi tutte le regioni italiane. 


Share on Facebook