Serie B, Il Bari non si ferma più: battuto il Brescia 2-0

La squadra di Colantuono batte quella di Brocchi grazie alle reti di Parigini e Galano mentre Mauri sbaglia un rigore per gli ospiti.

Serie B, Il Bari non si ferma più: battuto il Brescia 2-0
Serie B - Il Bari non si ferma più: battuto 2-0 il Brescia (Fonte foto: Gazzetta)
BARI
2 0
BRESCIA
BARI: MICAI; MORLEO, MORAS, SUAGHER, CASSANI, SALZANO (55' MACEK), GRECO, BASHA, PARIGINI (66' TONUCCI), MANIERO (79' FLORO FLORES), GALANO. ALL. COLANTUONO
BRESCIA: MINELLI; UNTERSEE, BLANCHARD, ROMAGNA, COLY, DALL'OGLIO (80' PRCE), MARTINELLI, SBRISSA, CAMARA (73' TORREGROSSA), BONAZZOLI (63' FERRANTE), MAURI. ALL. BROCCHI
SCORE: 2-0. 1-0 8' PARIGINI, 2-0 59' GALANO
ARBITRO: GHERSINI AMMONITI: MORLEO (BA), DALL'OGLIO, MARTINELLI, COLY (BR) ESPULSI: COLY (BR)
NOTE: STADIO SAN NICOLA INCONTRO VALIDO PER LA VENTOTTESIMA GIORNATA DI SERIE B

Il Bari continua a viaggiare a vele spiegate. Nell'anticipo della ventottesima giornata di Serie B la squadra di Colantuono batte il Brescia per 2-0 grazie a un gol per tempo di Parigini e Galano mentre per gli ospiti da segnalare il rigore sbagliato da Mauri subito dopo il gol del raddoppio dei Pugliesi. Con questa vittoria, la terza consecutiva, il Bari sale a 43 punti mentre il Brescia resta pericolosamente a 31.

Per quanto riguarda le formazioni maxi turnover per Colantuono che schiera Maniero e Parigini in attacco al fianco di Galano, Cassani, Moras e Suagher in difesa e Greco a centrocampo. Poche variazioni invece per il Brescia di Christian Brocchi che si affida in attacco al tridente formato da Camara, Bonazzoli e Mauri.

L'equilibrio dura poco perchè dopo otto minuti il Bari passa con Parigini che riceve palla ai 25 metri e spara un bolide che si insacca nel sette battendo Minelli, 1-0. Il Brescia accusa il colpo ma riesce comunque a reagire al 24' con un assist al bacio di Mauri che serve Sbrissa ma il suo diagonale da posizione decentrata si perde sul fondo non di molto mentre su capovolgimento di fronte Maniero impegna Minelli con un diagonale da dentro l'area di rigore. Pochi minuti dopo ancora Bari pericoloso con un colpo di testa di Maniero sugli sviluppi di un corner ma Minelli è reattivo e respinge. 

La partita si gioca su ritmi bassi anche a causa delle numerosi interruzioni per i falli tattici che si consumano da una parte e dall'altra. Nel finale di tempo la squadra di Colantuono prova ad alzare nuovamente il baricentro, per cercare il raddoppio, ma la difesa del Brescia regge e le due squadre vanno al riposo con il risultato di 1-0. 

Inizio di secondo tempo che vede il Bari sfiorare il raddoppio con Moras, che raccoglie un pallone vagante dal limite, e calcia con la porta sguarnita ma la sfera termina alta di un nulla. La risposta del Brescia arriva al 54' con Coly che sfonda centralmente e imbecca Bonazzoli che calcia senza pensarci ma Micai respinge mandando il pallone in angolo. Partita bellissima con continui capovolgimenti di fronte e, su uno di questi, il Bari va ad un passo dal raddoppio con Morleo che mette dentro, un rimpallo favorisce Galano che da pochi metri spara alto. L'ex Vicenza si rifà al 59' quando, servito in corsa da Parigini, batte Minelli con un diagonale mancino che termina la sua corsa in rete, 2-0. 

L'occasione per tornare in partita il Brescia ce l'ha subito perchè Galano stende Martinelli in area, Ghersini assegna il rigore ma Micai ipnotizza Mauri. Brocchi prova a cambiare qualcosa inserendo Torregrossa e Ferrante per Camara e Bonazzoli ma la sua squadra si rende pericolosa solo su calcio piazzato con Dall'Oglio che sfiora il palo con una punizione dai 25 metri. Nel finale il Brescia rimane in dieci, per il rosso a Coly, ma il match non ha più nulla da dire con il Bari che può esultare per la terza vittoria consecutiva mentre per i Lombardi un passo indietro dopo la bella vittoria col Cittadella. 

 

Calcio