Serie B: Spal corsara all'Arechi, Zigoni e Floccari mettono KO la Salernitana. Inutile al 94' il colpo di "Coda"

Nonostante un numero importante di chance, i campani non trovano la rete, differentemente da quanto fatto dai ferraresi. Salernitana che non si arrende, segnando inutilmente con Coda.

Serie B: Spal corsara all'Arechi, Zigoni e Floccari mettono KO la Salernitana. Inutile al 94' il colpo di "Coda"
Foto di: Alessandro Castaldi
SALERNITANA
1 2
SPAL
SALERNITANA: Gomis; Perico, Schiavi, Mantovani (Donnarumma, min. 77); Bittante, Minala, Ronaldo (Sprocati, min. 63), Zito, Vitale (Odjer, min. 72); Coda, Rosina.
SPAL: Meret; Gasparetto, Giani, Bonifazi; Ghiglione (Lazzari, min. 81), Schiavon, Pontisso (Schiattarella, min. 68), Mora, Del Grosso; Zigoni, Finotto (Floccari, min. 76).
SCORE: 0-1, min. 30, Zigoni (R). 0-2, min. 89, Floccari. 1-2, min. 94, Coda.
ARBITRO: Pasqua di Tivoli (ITA). Ammoniti: Pontisso (min. 20), Vitale (min. 30), Mora (min. 61), Bonifazi (min. 68), Zito (min. 82)
NOTE: Stadio Arechi, gara valida per la Serie B 2016/17.

In una sfida intensa ma sfortunata, ennesimo stop per la Salernitana, che cede le armi ad una Spal che si conferma tremendamente cinica. Avanti con un rigore di Zigoni, gli Estensi, bissano nel finale grazie a Floccari, subendo l'inutile 1-2 di Coda al 94'. Continua, dunque, il sogno dei ragazzi di Semplici. 

Padroni di casa che scendono in campo con un coperto 3-5-2: davanti a Gomis, terzetto difensivo composto da Perico, Schiavi e Mantovani, con i fludificanti Bittante e Vitale pronti a sostenere la prima punta Massimo Coda. A centrocampo conferme per Ronaldo e Minala, mentre è Zito la seconda mezz'ala scelta da Bollini. Libero di svariare, poi, Rosina. Stessa disposizione tattica, invece, per gli ospiti, che scelgono un importante turnover nonostante la delicatezza della sfida: con Meret in porta, inusuale linea difensiva completata da Gasparetto, Giani e Bonifazi. Pontisso in mediana, sostenuto ai lati dai centrocampisti centrali Schiavon e Mora. Sulle fasce, Ghiglione e Del Gross, incaricati di servire il tandem offensivo formato da Finotto e dal cerbiatto Zigoni. 

Gara subito aggressiva da parte dei campani, che già al 10' potrebbero segnare quando è Coda a concludere di sinistro, mandando alto sopra la traversa. E' un buon inizio, per la Salernitana, spesso in avanti grazie a contropiedi veloci e ben architettati. Al 24' grande progressione di Rosina, che con un break interrompe una fase di stallo, Giani riesce però a deviare in corner. Un minuto dopo, è ancora Coda a sfiorare il gol, sfiorando di controbalzo il palo dopo aver raccolto un vellutato cross di Zito. Le tre chance mancate, come spesso capita, vengono massimamente scontate dai granata, che alla mezz'ora di gioco regalano un prezioso penalty alla Spal. Autore del fallo scellerato, Vitale, che atterra un Finotto celermente lanciato a rete. Sul dischetto va l'ex Milan Zigoni che, freddamente, spiazza Gomis marcando la prima rete di gara. 

La marcatura subita fa infuriare la Salernitana, che per tutta la fase finale di frazione ricerca con foga ed aggressività il pari. Al 34' altro cross di Zito per Coda, con Meret che para senza problemi, cinque minuti dopo cerca di farsi perdonare, invece, Vitale, con il giovanissimo portiere estense bravo a rifugiarsi in corner. Il terzino sinistro, molto propositivo nei minuti finali, crea spesso scompiglio dalle parti di Meret, trovando una rete annullata per fuorigioco al minuto numero quarantadue. Il primo tempo si chiude dunque senza altre emozioni e con un solo minuto di recupero, con la Spal che riesce a reggere gli attacchi campani, non incontrando particolari difficoltà. 

Secondo tempo che inizia con la Salernitana blandamente in avanti e vicina al pari sempre con Coda, che al 47' riceve l'ennesimo cross di Zito non riuscendo però a tramutarlo in gol. E' una fase favorevole alla Salernitana, spesso dalle parti di Meret ma di fatto poco fortunata al momento di concludere. Dopo cinquantaquattro minuti colpo di testa sbilenco di Zito, che buttatosi in area non trova la porta nonostante il preciso cross di Bittante. Sul fronte opposto, bella parata di Gomis su Finotto, che distendendosi sventa l'azione pericolosa. Al 70' ennesima chance per Massimo Coda, il cui destro sfiora il palo deviato, ancora una volta, da Giani. 

L'impegno della Salernitana, spesso pungente, non trova però fortunata conclusione nel goal, con i campani che ci provano senza trovare la rete. Al 79' grandissima occasione sprecata da Minala, il quale a botta sicura conclude in porta, trovando però pronto al tuffo Meret, che provvidenziale, toglie ai suoi la gioia del meritato pari. Il cinismo della Spal, come spesso visto in questa stagione, si conferma anche nei minuti finali della sfida dell'Arechi, con i ferraresi pronti a raddoppiare alla seconda, importante chance. A fare 2-0 all'89', sottolineando ancora la bontà del suo acquisto, Sergio Floccari, che ammutolisce lo stadio appoggiando a porta vuota un pallone riottenuto dopo un batti e ribatti tra Gomis e Zigoni. Dopo la rete succede poco altro, con la Salernitana che riesce comunque ad accorciare le distanze grazie ad un guizzo al 94' di Coda. Migliore in campo per i padroni di casa, Coda. Per gli ospiti in evidenza Zigoni. 

Calcio