Rosi spinge il Crotone a crederci ancora: "La salvezza è un obiettivo possibile"

Rosi cerca di caricare l'ambiente calabrese in vista della sfida casalinga contro il Sassuolo

Rosi spinge il Crotone a crederci ancora: "La salvezza è un obiettivo possibile"
Aleandro Rosi, stopandgoal.net

I punti lasciati per strada dal Crotone contro il Cagliari in casa sono ancora più pesanti alla luce dello stop del Pescara e del mezzo passo falso del Palermo in casa contro la Sampdoria la scorsa settimana. Un successo avrebbe ricompattare un pochino la classifica delle ultime tre e vedendo l'andamento lento di quelle appena sopra la zona calda avrebbe alimentato un pochino di più la fiammella della salvezza.

La situazione per il Crotone resta comunque molto complessa, servono risultati e punti per riaprire un discorso che sembra ormai chiuso da diverse settimane. Aleandro Rosi, uno di quelli che in rosa ha più esperienza di Serie A alle proprie spalle, prova a spingere il gruppo a crederci a pochi giorni dalla sfida dello Scida contro il Sassuolo di Di Francesco: "Dobbiamo fare punti, tanti. Contro il Cagliari dovevamo chiuderla prima noi abbiamo creato tanto, ma loro sono stati più bravi a concretizzare. Contro il Sassuolo vogliamo riscattarci e vincere, la stiamo preparando bene e ce la metteremo tutta come al solito. L'occasione sbagliata domenica? È stata al 94' e avevo corso 11.5 km, sono stato poco lucido.

Salvezza impossibile? Ci sono ancora tanti punti in palio, noi non siamo negativi. La migliore cura parte in settimana, attraverso il lavoro, senza abbattersi mai. Finché la matematica non ci condanna noi crediamo di potercela fare, vogliamo farlo capire ai tifosi. In Serie A tutte le partite sono difficili, pensiamo a fare punti con il Sassuolo e poi prepareremo Napoli. Nicola? È una grande persona e sta guidando un gruppo con tanti ragazzi vent'enni alla prima esperienza in A." Proprio nei giorni scorsi la società ha ribadito con un comunicato ufficiale la volontà di proseguire sino al termine del campionato con Nicola in panchina e allora tocca al tecnico provare a trovare una soluzione ad una situazione molto complessa.

Calcio