Hellas Verona, Pecchia teme il Bari: "Non è in crisi, al San Nicola fanno sempre grandi prestazioni"

Il vista del big match di giornata a Bari, il tecnico dell'Hellas seconda in classifica ha analizzato i temi principali della sfida in conferenza stampa, parlando inoltre dei presenti e degli infortunati. La situazione.

Hellas Verona, Pecchia teme il Bari: "Non è in crisi, al San Nicola fanno sempre grandi prestazioni"
Hellas Verona, Pecchia teme il Bari: "Non è in crisi, al San Nicola fanno sempre grandi prestazioni"

"A Bari sarà una partita importante e stimolante, in un ambiente bello, ma tutto quello che c’è intorno sono solo interferenze inutili. Al San Nicola il Bari fa molto bene, è una squadra fortissima e per affrontare questa partita servirà una grande personalità. Ogni partita dobbiamo sempre metterci qualcosa in più anche perché noi dobbiamo rincorrere. Non vedo un Bari in difficoltà, meglio averli più lontani possibile in classifica. Anche perché loro in casa hanno sempre fatto grandi presentazioni".

Testo e parole di Fabio Pecchia, allenatore dell'Hellas Verona che, dopo la vittoria ottenuta per 2-0 sul Cittadella si è ripreso il secondo posto in classifica ai danni del Frosinone. Il tecnico degli scaligeri, tuttavia, carica la squadra in vista della ostica trasferta di Bari, dove i pugliesi hanno ottenuto gran parte delle loro fortune. La sfida del San Nicola delle 15 non avrà protagonista Franco Zuculini, infortunatosi gravemente in settimana. Successivamente, il tecnico fa il punto della situazione relativo ai presenti ed agli assenti per la trasferta.  

“Provo un doppio dispiacere per Franco Zuculini. Sia a livello umano che tecnico perdiamo una grande persona ed un buon giocatore, ma sono sicuro che tornerà ancora più forte di prima, come ha già fatto in passato. Pisano? Non è nelle migliori condizioni, ha avuto un piccolo risentimento e non ci sarà quindi a Bari. Recuperiamo invece sia Bruno Zuculini che Caracciolo".

La fase finale della conferenza stampa invece si è incentrata sulla questione della classifica, con il Verona che chiaramente punta alla promozione diretta e, perché no, anche al primo posto: "Dobbiamo fare più punti possibili. Diciotto punti ancora in palio sono tantissimi. Le somme poi le tireremo alla fine. Inutile fare tabelle e calcoli. Ogni partita determinerà qualcosa ma non in maniera definitiva. Il Verona deve inseguire e, per farlo, devi correre più veloce degli altri. Pensiamo intanto alla sfida di Bari. Questo è un gruppo che lavora alla grande, con motivazioni per cercare di fare qualcosa di importante. Playoff come una sconfitta? Questa è aria fritta. In questo finale di campionato ci sarà bisogno di tutti”.