Di Francesco: "Oggi grande prestazione, Berardi calciatore straordinario"

Dopo il 2-2 casalingo contro il Napoli, l'allenatore del Sassuolo ha sottolineato l'ottima prova dei suoi ragazzi, bravi a frenare il Napoli. Ecco le sue parole.

Di Francesco: "Oggi grande prestazione, Berardi calciatore straordinario"
Di Francesco: "Oggi grande prestazione, Berardi calciatore straordinario"

Molto soddisfatto Eusebio Di Francesco, che a caldo apprezza la prestazione del suo Sassuolo, lucido nel frenare il lanciatissimo Napoli di Maurizio Sarri. "Abbiamo fatto tante buone prestazioni senza raccogliere punti - ha detto EDF ai microfoni di Sky Sport - oggi abbiamo fatto bene e raccolto anche il risultato. Non c’è rammarico per la vittoria sfumata, ci può stare il pareggio per come è andata la gara, nel finale è venuta fuori la loro qualità maggiore. Forse siamo stati un po' ingenui sulla rete del pareggio. 

Parlando più nello specifico della sua rosa, Di Francesco plaude soprattutto ai più giovani, che nella loro prima stagione di A non hanno affatto demeritato: "Nella nostra formazione c’erano giocatori che giocavano in primavera o in serie B, quindi certi errori possono starci, servono ad imparare. Berardi? Per me è un giocatore straordinario, già pronto ad andare in una grande squadra ma ha scelto di continuare il percorso con noi come ho fatto io. Deve solo convincersi delle sue qualità.

Tra gli eroi della gara odierna, sicuramente Domenico Berardi, autore del momentaneo 1-1 che ha di fatto dato fiducia al suo Sassuolo. Intervistato poco dopo il triplice fischio, il talento neroverde ha parlato della prestazione della squadra: "Ci tenevamo a fare bene, con le grandi ci esaltiamo e diamo qualcosa in più - ha detto in esclusiva a Sky Sport - ma ora testa alla prossima partita. Il Napoli è una grande squadra, sa giocare la palla. Noi siamo stati bravi a ripartire. Abbiamo fatto un campionato europeo che ci ha penalizzati, adesso stiamo venendo fuori e vogliamo fare bene".

Passaggio obbligato, sul prossimo futuro, con le tante voci che lo vedono vicino all'Inter e non totalmente fuori dal radar della Juventus, club che detiene parte del suo cartellino: "L'Inter? Non lo so, a giugno vedremo cosa succederà. Non riesco ad immaginare un Sassuolo senza Di Francesco, è un'ottima persona e ho un buon rapporto con lui". Un rapporto diretto destinato ad interrompersi, considerando le molte indiscrezioni che vogliono EDF lontano da Sassuolo: "Futuro? È una questione di motivazioni, prima di scegliere devo capire se restare in questo ambiente straordinario. Qualsiasi sarà la mia scelta la farò su questi criteri, voglio riflettere ancora su questa scelta. È ancora possibile che io resti al Sassuolo. La scelta non dipende dal mercato, sul contratto di nessun allenatore viene scritto prendo questo o quello. Si tratta solo di motivazioni, a me piace lavorare anche con i giovani". 

Particolarmente felice, infine, anche Sensi, soddisfatto ma leggermente rammaricato dall'esito della sfida: "Non era facile giocare contro il palleggio devastante del Napoli, che se non stai attento di infila. Noi abbiamo coperto bene ogni zona del campo. C’è un pizzico di rammarico perché avevamo creduto nella vittoria nel finale. Giocare davanti alla difesa è il ruolo più appropriato per me, ma questo per me è un anno di crescita". 


Share on Facebook