Serie B, verso Vicenza-Novara: Torrente tenuto a vincere. Boscaglia per centrare i playoff

Vicenza e Novara vogliono tornare al successo. Da una parte la salvezza, dall'altra l'obiettivo di centrare i playoff. Chi riuscirà a portare a casa tre punti d'oro?

Serie B, verso Vicenza-Novara: Torrente tenuto a vincere. Boscaglia per centrare i playoff
Photo by" Televisione.it"

Vicenza e Novara sono pronte a darsi battaglia. In palio ci sono punti pesanti per playoff e salvezza, e le due squadre arrivano da due momenti di forma totalmente differenti. I padroni di casa hanno esonerato Bisoli per far spazio a Torrente, tecnico che si è presentato ottenendo un buon pareggio sul campo del Benevento. Occupano il terzultimo posto in classifica con 38 punti, a -1 dai playout. Vincendo farebbero un salto in classifica, ma di fronte avranno un Novara desideroso di tornare al successo dopo il ko casalingo contro il Perugia. La squadra di Boscaglia, tuttavia, ha buone chance di giocare i playoff: tutto dipenderà dal finale di campionato, ma qualora dovessero arrivare 3 punti, i piemontesi scavalcherebbero ben tre squadre e si piazzerebbero all'ottavo posto con 53 punti.

I veneti stanno attraversando una stagione difficile e ricca di problemi, tra i quali anche lo scarso rendimento di fronte ai propri tifosi. Sono solamente 18 i punti conquistati al Menti, arrivati con solamente 3 vittorie e 9 pareggi in 18 gare disputate, con un reparto offensivo che stenta a decollare visti i 12 goal messi a segno. Discorso opposto per il Novara, squadra che in trasferta riesce a portare a casa qualche risultato positivo (17 punti), l'ultimo sul campo del Frosinone.

Sono 7 i precedenti tra le due squadre, quasi tutti favorevoli al Novara. Lo score parla di 5 vittorie a 2 per i piemontesi, con il risultato di parità che non si è ancora verificato. Nel match d'andata, Lukanovic e Galabinov rimontarono lo svantaggio iniziale firmato da Raicevic regalando, così, tre punti d'oro alla formazione di Boscaglia. Il Vicenza non vince dal novembre 2012, gara vinta per 2-1 grazie ai goal di Castiglia e Gentili.

Come arrivano le due squadre a questo delidato match? Torrente non avrà a disposizione De Luca per squalifica, più gli infortunati Zaccardo, Esposito e Rizzo. In difesa, se non dovesse recuperare Esposito, l'allenatore potrebbe puntare su Bianchi a destra, D'Elia a sinistra e la coppia Adejo-Pucino al centro. A centrocampo spazio al terzetto composto da Gucher, Signori e Bellomo. In avanti la scelta dovrebbe ricadere sul tridente Orlando-Ebagua-Giacomelli.

Vicenza  (4-3-3): Vigorito; Bianchi, Adejo, Esposito, D'Elia; Signori, Bellomo, Gucher; Giacomelli, Ebagua, Orlando.

Mister Boscaglia risponderà con un 3-5-2, proponendo tra i pali Da Costa. Il terzetto difensivo sarà formato da Scognamiglio, Chiosa e Troest, con le corsie laterali occupate dal duo Calderoni-Dickmann. In mezzo al campo quantità e qualità con Selasi, Casarini e Cinelli. Tandem d'attacco composto da Macheda e Galabinov, coppia prolifica che insieme hanno realizzato 16 goal.

Novara (3-5-2): Da Costa; Scognamiglio, Chiosa, Troest; Calderoni, Selasi, Casarini, Cinelli, Dickmann; Galabinov, Macheda.


Share on Facebook