Salernitana, mister Bollini presenta la prossima gara: "Sfida importante, la posta in palio è alta"

Lunch match allo Stadio Arechi. La Salernitana ospita il Bari, Alberto Bollini crede nei playoff.

Salernitana, mister Bollini presenta la prossima gara: "Sfida importante, la posta in palio è alta"
Salernitana, mister Bollini presenta la prossima gara: "Sfida importante, la posta in palio è alta"

A due giorni da pareggio di Vercelli, è già giornata di vigilia per la Salernitana, che domani, nell'insolito orario delle 12:30, ospita il Bari in una gara tra due compagini impegnate nella rincorsa ai playoff. Il tecnico granata, Alberto Bollini, in conferenza stampa presenta così la gara: "Torniamo in campo domani a due giorni di distanza dalla gara di Vercelli, una partita non spettacolare su un campo difficile contro un avversario che non subisce gol da otto partite anche se un gol a dire il vero l’abbiamo fatto ma ci è stato annullato ingiustamente mentre quello di Comi sarebbe da valutare. La Pro comunque gode di buona forma, e ad oggi è una delle squadre più difficili da affrontare; sono solidi, ma hanno anche buona qualitaà nei singoli. Domani scenderemo in campo contro un avversario dalla rosa altamente competitiva, rifondata a gennaio con determinati obiettivi e valori individuali importanti. Non credo assolutamente a un Bari in crisi, anzi, credo che diranno fino alla fine la loro nella lotta alla Serie A. Credo invece all’imprevedibilità e alla difficoltà di questo campionato in cui non ci sono certezze”.

Poi aggiunge: "Quando si giocano partire ravvicinate la ricarica fisica e mentale è fondamentale. to cercando di ottimizzare al meglio i due aspetti principali per me che sono la freschezza fisica e la forte motivazione. A questi aggiungerei un terzo aspetto: nel campionato di Serie B la preparazione alla gara va fatta tenendo ben presente il nostro dna e la nostra filosofia di gioco ma considerando anche dove giochi e con chi giochi. Sono accortezze molto importanti nel determinare il giusto approccio alla gara”.

In merito alla gara che la sua Salernitana dovrà affrontare contro un Bari ferito, che nelle ultime partite sta avendo un andamento altalenante, il trainer ha le idee chiare: "La squadra dovrà giocare come sa fare, senza grosse preoccupazioni o timori, con le nostre idee e prestando molta attenzione alle due fasi. Giochiamo davanti al nostro pubblico e questo deve essere un grosso vantaggio e un valore aggiunto per il grande sostegno che i nostri tifosi ci sanno dare. In gare così ravvicinante, è importante l'apporto dell'intero gruppo, chi subentra deve essere consapevole che è importante allo stesso modo di chi ha giocato la partita precedente. In ogni caso, devo complimentarmi con i ragazzi che stanno facendo un girone di ritorno fantastico, abbiamo conquistato 26 punti, e se il campionato fosse iniziato alla prima giornata di ritorno, attualmente saremmo terzi in classifica".

In conclusione, l'allenatore granata ha espresso un'opinione sui prossimi rivali: "Il Bari è una squadra che ha grande tecnica individuale, esperienza in difesa e centrocampo, imprevedibilità e velocità in attacco. Hanno tantissimi giocatori molto bravi ed è la forza dei singoli l’aspetto da attenzionare maggiormente. hanno avuto qualche battuta a vuota nell'ultimo mese, ma questo capita, il torneo di Serie B è lungo e snervante, ti porta via tante energie fisiche, ma anche mentali. La posta in palio è alta e ci teniamo molto a fare bene, ora che siamo lì ad un passo dai playoff, vogliamo giocarci fino in fondo le nostre chance”.


Share on Facebook