Serie B - Il Vicenza rimonta e batte il Novara (3-1). Buona la seconda per Torrente

Il Vicenza, dopo esser andato ingiustamente in svantaggio per il gol abbastanza fortunoso realizzato da Macheda, reagisce ribaltando la situazione con i gol di Ebagua, Bellomo ed Orlando. E' la prima vittoria sulla panchina vicentina per Torrente, mentre per il Novara è la seconda sconfitta consecutiva.

Serie B - Il Vicenza rimonta e batte il Novara (3-1). Buona la seconda per Torrente
Il Vicenza festeggia la vittoria contro il Novara. Fonte: calciomercato.com
Vicenza
3 1
Novara
Vicenza : Vigorito; Pucino, Adejo, Esposito, D'Elia; Signori, Gucher (Rizzo, min.79), Bellomo (Siega, min.73); Orlando (Vita, min.75), Ebagua, Giacomelli. A disp: Costa, Bogdan, Urso, Bianchi, Zivkov, Cernigoi. All. Torrente
Novara : Da Costa; Lancini, Scognamiglio (Di Mariano, min.72), Troest; Dickmann, Cinelli, Casarini, Selasi (Chajia, min.73), Calderoni; Macheda, Galabinov (Lukanovic, min.77). A disp: Montipò, Chiosa, Kupisz, Krisztian Adorjan, Koch, Nardi. All. Boscaglia
SCORE: 0-1, min. 28, Macheda. 1-1, min. 40, Ebagua. 2-1, min. 63, Bellomo. 3-1, min. 71, Orlando.
ARBITRO: Aleandro DI Paolo (ITA). Ammonito Lancini (min. 81)
NOTE: 38ma giornata Serie B. Stadio "Romeo Menti", Vicenza.

Il Vicenza dà seguito alla buona prestazione vista contro il Benevento con una vittoria assolutamente convincente nell'anticipo della 38ma giornata di Serie B contro il Novara. La squadra biancorossa parte benissimo rendendosi più volte pericolosa, ma al primo tiro in porta subisce gol per opera di Macheda. La formazione vicentina però non si scompone e pareggia subito grazie ad Ebagua. Nel secondo tempo è autentico dominio biancorosso, che si concretizza al 63' con il gol del vantaggio siglato da Bellomo. E' la rete che indirizza definitivamente il match, infatti dopo appena dieci minuti i padroni di casa trovano anche il terzo gol con Orlando. Un successo quindi quasi mai messo in discussione, per Torrente è una fondamentale iniezione di fiducia in vista del rush finale di stagione, mentre per il Novara è una sconfitta che non le permette di avvicinarsi alla zona playoff.

Un risultato frutto anche dell'atteggiamento tattico scelto dalle due squadre all'inizio. Infatti Torrente per l'occasione ha preferito scendere in campo con il 4-3-3 con Giacomelli, Ebagua ed Orlando a formare il trio d'attacco, mentre Boscaglia ha scelto uno schieramento più difensivo, ovvero il 3-5-2 con Galabinov e Macheda a comporre il duo offensivo.

Partono forte i padroni di casa con Ebagua, che prova subito la conclusione dall'interno dell'area di rigore, ma il tentativo dell'attaccante nigeriano si perde di poco a lato. Il Vicenza impone i ritmi alti al Novara, che viene totalmente colto di sorpresa, infatti al 9' è Bellomo a rendersi pericoloso dopo un calcio di punizione respinto dalla barriera avversaria, ma il tiro da fuori area del n.16 biancorosso si perde non di poco sul fondo. All'11' Vicenza vicinissimo al vantaggio con Pucino, che dopo esser andato via sulla fascia destra, prova il tiro-cross verso la porta avversaria, la palla sbatte sul palo per poi terminare sul fondo.

I padroni di casa continuano il proprio forcing con Bellomo, che va alla battuta di un calcio di punizione, la palla giunge sul piede di Orlando che tira in porta, ma Da Costa non si lascia sorprendere bloccando agilmente la sfera. Alla prima opportunità il Novara sblocca l'incontro: palla messa in mezzo dalla destra, Troest tenta il colpo di tacco favorendo Macheda che da buonissima posizione calcia in porta superando Vigorito. Il gol sblocca i piemontesi che sfiorano il raddoppio poco dopo: Galabinov protegge palla dall'attacco di Adejo, scambia con Dickmann e da posizione defilata lascia partire un diagonale verso l'angolino lontano, ma la sfera sfila di pochi centimetri a lato.

Il Vicenza prova a reagire affidandosi a Bellomo, che tenta il jolly con una conclusione dalla distanza, ma il tiro del centrocampista vicentino supera non di poco la traversa. Al 40' i padroni di casa pareggiano: Gucher va via nella zona centrale del campo, per poi servire in verticale Orlando, il quale serve al centro Ebagua, che nel contrasto con Troest spedisce la palla in fondo alla rete. Il Novara reagisce immediatamente al gol subito tornando ad attaccare con Calderoni sulla fascia destra, il quale prova poi il cross per Galabinov, che tenta la girata, ma la sfera termina di poco sul fondo. Su capovolgimento di fronte il Vicenza va vicino al vantaggio con Orlando, che si accentra dalla fascia destra per lasciar partire un tiro mancino che costringe Da Costa all'intervento in tuffo. E' l'ultima emozione di questo primo tempo, che termina sul risultato di 1-1.

Il secondo tempo si apre con il Vicenza riversato in attacco: Bellomo serve Orlando, il quale crossa per Signori che calcia al volo, ma il tiro del centrocampista biancorosso supera di pochi centimetri la traversa. Passano appena due minuti ed i padroni di casa sfiorano nuovamente il 2-1: Adejo prova a risolvere una mischia all'interno dell'area di rigore avversaria con un tiro verso la porta difesa da Da Costa, ma il portiere novarese con ottimi riflessi dice di no, sulla ribattuta si avventa D'Elia che calcia immediatamente in porta, ma Da Costa è reattivo e respinge anche la conclusione del difensore biancorosso. Il Novara torna a farsi vedere in avanti con Galabinov, che tenta un tiro-cross dalla fascia sinistra, ma Vigorito è attento e para.

Il Vicenza continua ad imperversare nella metà campo avversaria con Pucino, che va al cross dalla fascia destra, la palla viene allontanata da Scognamiglio sui piedi di Gucher che calcia in porta, ma Da Costa non ha problemi nel bloccare il pallone. Al 63' il Vicenza trova il meritato gol del vantaggio: Orlando recupera una palla nella metà campo avversaria e serve Bellomo, che stoppa, mira e calcia, Da Costa si allunga ma non riesce ad evitare la capitolazione. Passano appena una decina di minuti ed i padroni di casa chiudono virtualmente il match: Gucher serve Orlando, che lascia partire un tiro imparabile per Da Costa.

Il gol del 3-1 spegne definitivamente il Novara, che rischia anche il poker sulla conclusione di Vita, neutralizzata con un ottimo intervento dal solito Da Costa. Ancora il centrocampista vicentino va vicino alla rete con una conclusione a botta sicura salvata sulla linea dalla difesa avversaria. Il Vicenza si rende nuovamente pericoloso all'88' con Ebagua che di forza va via alla retroguardia novarese per presentarsi tutto solo davanti all'estremo difensore avversario, che con un colpo di reni riesce a respingere la conclusione dell'attaccante nigeriano. Nel recupero i padroni di casa sfiorano ancora il poker con Vita, che giunge con i tempi giusti sul cross di Signori, ma il tiro del centrocampista biancorosso si perde abbondantemente sul fondo. E' l'ultima emozione del match che termina con la meritatissima vittoria del Vicenza per 3-1.


Share on Facebook