Serie B: cuore e sofferenza Spal, ma la serie A è sempre più vicina! Cittadella battuto 2-1

Spal sempre più in vetta al torneo cadetto. A Ferrara si prepara la festa.

Serie B: cuore e sofferenza Spal, ma la serie A è sempre più vicina! Cittadella battuto 2-1
Source photo: calciomercato.com
SPAL
2 1
CITTADELLA
SPAL: Meret; Giani, Gasparetto, Cremonesi; Lazzari, Arini, Castagnetti (Schiavon, min. 63), Mora, Del Grosso (Vicari, min. 82); Antenucci, Zigoni (Finotto, min. 77).
CITTADELLA: Alfonso; Salvi, Scaglia, Pascali, Pedrelli; Schenetti, Iori (Paolucci, min. 74), Pasa, Chiaretti; Vido (Litteri, min. 62), Strizzolo (Kouamé, min. 74).
SCORE: 1-0, min. 48, Giani. 2-0, min. 67, Zigoni. 2-1, min. 79, Litteri.
ARBITRO: Fabrizio Pasqua (ITA). Ammoniti: Pascali (min. 20), Pasa (min. 33), Scaglia (min. 38), Cremonesi (mi. 51), Kouame (min. 83)
NOTE: Stadio Paolo Mazza, grava valida per la Lega B 2016/17.

Altra buona prova della Spal che, nonostante il tanto soffrire, vince contro il Cittadella a muove altri tre passi verso la Serie A. Dopo un primo tempo tutt'altro che tranquillo, i ragazzi di Semplici passano in vantaggio nella ripresa grazie a Giani, raddoppiando grazie al cerbiatto Zigoni. Nella fase centrale di seconda frazione, accorcia le distanze Litteri, con i veneti che non riescono a pareggiare. Spal sempre più prima, Cittadella che continua la sua corsa verso i playoffs. 

Padroni di casa che scendono con il collaudato 3-5-2: davanti al giovane Meret, difesa a tre composta da Giani, Gasparetto e Cremonesi. Poche sorprese anche nelle altre zone del campo, con Antenucci e Zigoni in avanti, pronti a ribadire in rete i cross proposti dai fluidificanti Lazzari e Del Grosso. Nel mezzo, Semplici conferma Castagnetti, protetto dalle mezz'ali Arini e Mora. Un più equilibrato 4-3-1-2, per gli ospiti, che si presentano allo stadio Mazza con Strizzolo e Vido, preferito a Litteri. In porta, Alfonso, protetto da Salvi, Scaglia, Pascali e Pedrelli. Nella zona centrale del campo, Schenetti e Pasa, con Iori come regista. Completa l'undici di Venturato, infine, il trequartista Chiaretti.

Molto equilibrio fin dai primi minuti, con le due neo-promosse decise a studiarsi prima di affondare le rispettive lame. Al 12' si mette in evidenza Vido, che di testa non riesce a spingere in rete un suggerimento di prima del compagno Pasa, servito da Chiaretti a conclusione di una buona azione veneta. Due minuti dopo, grandissima chance di Strizzolo, che saltando Gasparetto propone un mancino poco pericoloso per Meret. Tiro potente ma inefficace, inoltre, per Iori, respinto di corpo da Castagnetti. E' un ottimo momento, per il Cittadella, che spinge a più riprese alla ricerca del vantaggio: al 18' colpo di testa di Vido deviato da Cremonesi, un minuto dopo è inoffensivo il tentativo in area di Pascali, a causa di un fallo in attacco.

Continuando a spingere, grande occasione per Schenetti al minuto numero ventisei, che in area conclude trovando però la respinta di una retroguardia ferrarese in apparente difficoltà. Poco dopo ancora il numero 7 ospite in evidenza, bravo a concludere non riuscendo a superare il muro umano di Gasparetto. Alla mezz'ora, errore difensivo della Spal, che lascia tutto solo uno Strizzolo poco preciso al momento di colpire di testa. Finalmente, dopo tanto soffrire, si mette in evidenza la Spal con Mirko Antenucci, che al minuto numero trentacinque conclude da fuori trovando la comoda risposta di Alfonso, bravo a bloccare a terra. L'ultima fase di tempo, sempre di marca veneta, registra un'occasione importante per gli estensi, che al 47' potrebbero assurdamente passare in vantaggio, quando è Del Grosso a proporre un cross su cui non va nessuno, con grande spavento di Alfonso.

Secondo tempo che comincia sempre con il Cittadella in pressione, con Schenetti che conclude trovando la decisiva deviazione di Mora. Poco male, comunque, per la Spal, che come spesso ha fatto in questa stagione si ritrova a segnare sfruttando al massimo le grandi occasioni. Al 48', infatti, è Giani a fare 1-0, deviando in rete un corner battuto al bacio da Del Grosso. Troppo ferma, comunque, la difesa veneta, che avrebbe potuto opporre maggiore resistenza. Superato il normale momento di choc, i ragazzi di Venturato cercano di riassestarsi, riprendendo ad attaccare con continuità. All'ora di gioco destro ribattutto di Iori, che un minuto dopo ci riprova da fuori non trovando diversa fortuna.

Al 67' la gara viene definitivamente indirizzata verso i padroni di casa, che marcano il 2-0 grazie all'ennesima marcatura vincente del cerbiatto Zigoni, che a tu per tu con Alfonso non sbaglia e ringrazia Schiavon, lucido al momento dell'assist. E' davvero il colpo di grazia, per il Cittadella, che cinque minuti dopo subisce anche il 3-0 di Cremonesi, annullato però dal direttore di gara Pasqua per offside. Al 78' altro tiro di Chiaretti smorzato dalla difesa avversaria, che si mette in evidenza con l'ennesima efficace azione in difesa. Il tanto attaccare premia, finalmente, il Cittadella, un minuto dopo in rete grazie ad un bel filtrante di Chiaretti per Kouamé che, a tu per tu con Meret, serve Litteri libero di appoggiare in porta. Nei minuti finali, altre emozioni con Schiavon, per due volte in evidenza senza trovare, però fortuna. Finisce così, con la Spal vittoriosa ed il Cittadella pieno di rimpianti. Migliore in campo per i padroni di casa, Antenucci. Per gli ospiti in evidenza Chiaretti. 

Calcio