Serie B: Dezi risponde a Luppi, Perugia - Hellas Verona finisce 1-1

Il risultato più giusto per una partita giocata a viso aperto da entrambe le squadre. Sia gli umbri che i veneti hanno avuto innumerevoli occasioni per rimpinguare il proprio bottino di reti, ma sono riuscite ad andare a segno solamente con Dezi e Luppi. Un pari che non cambia le rispettive posizioni di classifica.

Serie B: Dezi risponde a Luppi, Perugia - Hellas Verona finisce 1-1
Perugia - Hellas Verona. Fonte: tggialloblu.it
Perugia
1 1
Hellas Verona
Perugia: Brignoli; Del Prete, Mancini, Belmonte, Di Chiara; Brighi (Fazzi, min.90), Gnahorè, Dezi (Nicastro, min.82); Mustacchio, Forte, Terrani (Acampora, min.73). A disp: Elezaj, Monaco, Guberti, Ricci, Dossena, Di Nolfo. All. Bucchi
Hellas Verona: Nicolas; Romulo, Boldor, Bianchetti, Souprayen; Valoti, Zuculini, Bessa (Zaccagni, min.83); Luppi (Troianiello, min.59), Pazzini (Ganz, min.72), Fares. A disp: Coppola, Ferrari, Fossati, Cappelluzzo, Caracciolo, Casale. All. Pecchia
SCORE: 0-1, min. 54, Luppi. 1-1, min. 55, Dezi.
ARBITRO: Juan Luca Sacchi (ITA). Ammoniti Souprayen (min. 63), Brighi (min. 88)
NOTE: Posticipo della 38ma giornata di Serie B. Stadio "Renato Curi", Perugia.

Il Perugia riesce a fermare la corsa dell'Hellas Verona, infatti gli umbri costringono i veneti al pari. Un risultato giusto per quanto visto in questi 90 minuti, infatti entrambe le formazioni, fin dall'inizio, non hanno badato a tatticismi mettendo in mostra tutta la propria qualità. Di ciò ne ha beneficiato lo spettacolo con occasioni da una parte e dall'altra, ma nonostante ciò il primo tempo si è concluso sul risultato di 0-0. Nel secondo tempo l'Hellas Verona accelera passando in vantaggio al 54' con Luppi, ma un minuto dopo Dezi pareggia. Ne segue una partita ancora più avvincente, ma nè i padroni di casa nè gli ospiti riescono a spedire la sfera in fondo alla rete. Finisce quindi 1-1 e per l'Hellas questo punto significa 2° posto con 66 punti, mentre per il Perugia 4° posto con 57 punti.

Un pari determinato anche delle scelte adoperate dai due tecnici negli schieramenti iniziali. Bucchi ha preferito non cambiare il proprio 4-3-3 con il tridente offensivo composto da Mustacchio, Forte e Terrani. Stesso discorso per Pecchia che in avanti si è affidato a Luppi, Pazzini e Fares.

La partita vede subito le due squadre giocare a viso aperto e la prima occasione la costruisce l'Hellas Verona con Pazzini, che dall'interno dell'area di rigore prova la girata in porta, ma la sua conclusione termina di poco a lato. Il Perugia risponde immediatamente con Mustacchio, che dalla fascia sinistra crossa per Dezi, il quale conclude di prima intenzione, ma la mira del suo tiro risulta completamente sbagliata infatti la sfera si spegne sul fondo. All'8' Di Chiara s'incarica della battuta di un calcio di punizione dai 16 metri, ma la sua conclusione sorvola non di poco la traversa. L'Hellas si riaffaccia in avanti con Boldor, che svetta più in alto di tutti su azione d'angolo, ma il suo colpo di testa termina leggermente a lato.

Al 21' Valoti va al cross dalla fascia destra, trovando a centro area Fares che colpisce di testa, ma l'incornata dell'attaccante francese sfiora solamente il palo destro della porta avversaria. Su capovolgimento di fronte il Perugia sfiora il vantaggio: cross di Di Chiara dalla fascia sinistra, spizzata di Dezi per Mustacchio, che da posizione defilata prova la conclusione in porta, ma il tiro dell'attaccante biancorosso termina di poco sul fondo. I padroni di casa aumentano il proprio pressing offensivo continuando a produrre occasioni da rete: alla mezz'ora Dezi va alla conclusione dal limite dell'area, ma il suo tiro si spegne di poco a lato.

Pochi minuti dopo è Forte ad avere la palla dell'1-0, ma la spreca calciando su Nicolas a pochi metri dalla linea di porta avversaria. Al 35' il portiere veneto rischia la frittata sul retropassaggio di Boldor, ma per fortuna dei gialloblu l'estremo difensore brasiliano riesce a rinviare la palla prima che questa varchi la linea bianca. Il Perugia continua a controllare il match con Del Prete che va alla conclusione col mancino, ma il suo tiro si perde ben al di sopra della porta difesa da Nicolas. Nel recupero della prima frazione di gioco l'Hellas Verona sfiora il vantaggio con Pazzini, il quale dopo aver ricevuto palla da Romulo tira in porta, ma la sua conclusione termina di poco a lato. Su quest'azione si chiude il primo tempo, che non ha visto alcuna delle due squadre andare a segno.

Il secondo tempo si apre con il gol del vantaggio siglato dall'Hellas Verona: Valoti approfitta di un retropassaggio errato di Dezi e calcia in porta, la palla termina sul palo, sulla ribattuta si avventa Luppi che deposita la sfera in fondo alla rete. La reazione del Perugia non si fa attendere, infatti gli umbri giungono subito al pareggio: cross di Di Chiara dalla fascia sinistra, Dezi arriva con i tempi giusti e batte Nicolas. A questo punto la partita è aperta ad ogni risultato, infatti le due squadre non badano a tatticismi e se la giocano a viso aperto. Fares va via sulla fascia sinistra e crossa al centro per Pazzini, che impensierisce Brignoli, il quale riesce a respingere la conclusione del centravanti gialloblu. Su capovolgimento di fronte Del Prete va al cross dalla corsia destra per Terrani, che devia in porta, ma Nicolas con ottimi riflessi riesce a bloccare la sfera. Il Perugia continua ad attaccare con Mustacchio che va al cross per Forte, il quale prova la torsione di testa, ma la sua incornata termina di poco a lato. Belmonte ci prova con un calcio di punizione dalla distanza, ma la battuta del difensore biancorosso si spegne sul fondo. E' l'ultima emozione del match che termina sul risultato di 1-1.

Calcio