Serie B - Il Carpi batte il Cittadella e si qualifica per il secondo turno dei Playoff

Il Carpi con i gol di Lollo e Mbakogu batte il Cittadella e raggiunge il Frosinone nelle semifinali di playoff. Agli amaranto non basta il gol di Iunco. La squadra di Venturato paga una prestazione non all'altezza.

Serie B - Il Carpi batte il Cittadella e si qualifica per il secondo turno dei Playoff
Il Carpi festeggia la vittoria e la qualificazione. Fonte: lapresse.it
Cittadella
1 2
Carpi
Cittadella: Alfonso; Salvi, Pelagatti, Pascali, Pedrelli; Bartolomei, Iori, Valzania; Chiaretti (Iunco, min.62); Arrighini, Litteri (Kouame, min.77). A disp: Paleari, Schenetti, Varnier, Strizzolo, Pasa, Martin, Paolucci. All. Venturato
Carpi : Belec; Struna, Poli, Gagliolo, Letizia; Jelenic (Romagnoli, min.89), Lollo, Bianco, Di Gaudio (Concas, min.84); Lasagna, Mbakogu. A disp: Colombi, Sabbione, Beretta, Seck, Pasciuti, Mbaye, Fedato. All. Castori
SCORE: 0-1, min. 33, Lollo. 0-2, min. 66, Mbakogu. 1-2, min. 67, Iunco.
ARBITRO: Fabrizio Pasqua. Ammoniti Bartolomei (min. 32), Poli (min. 35), Pelagatti (min. 53), Iori (min. 69), Arrighini (min. 94)
NOTE: Primo turno play-off Serie B. Stadio "Tombolato", Cittadella.

Il Carpi a sorpresa sbanca il "Tombolato" e si qualifica per il secondo turno dei playoff di Serie B 2016/17. Una vittoria meritata, in quanto raggiunta grazie ad una prestazione assolutamente convincente.

La squadra allenata da Castori costruisce svariate occasioni da rete, soprattutto nel primo tempo. Una prima frazione di gioco dominata e chiusa in vantaggio grazie allo stupendo gol siglato da Lollo poco dopo la mezz'ora. Nella ripresa ci si aspetterebbe una reazione dei padroni di casa che però non arriva. Il Carpi allora ne approfitta per cercare di chiudere la contesa e ciò avviene a metà del secondo tempo con Mbakogu che finalizza un'ottima azione sull'asse Letizia - Lasagna. La squadra emiliana avrebbe anche oltre opportunità per rimpinguare il proprio bottino, ma nel momento migliore dei carpigiani arriva il gol del Cittadella con Iunco. Nel finale gli amaranto sfiorano più volte il pari, senza però riuscire a realizzarlo.

Un successo raggiunto grazie agli uomini di riferimento della squadra carpigiana, ovvero Mbakogu e Lasagna, schierati in attacco nel 4-4-2 scelto da Castori. Dall'altra parte invece Venturato si è affidato al classico 4-3-1-2 con Chiaretti alle spalle della coppia Litteri - Arrighini.

Pronti, via ed il Cittadella va alla conclusione con Arrighini, ma il tiro del n.18 amaranto termina di poco sul fondo. Su ribaltamento di fronte si rende pericoloso il Carpi con Di Gaudio che prova la conclusione a giro, ma Alfonso si distende e para. Al 20' gli emiliani vanno vicinissimi al vantaggio con Iori che rischia l'autorete nel tentativo di anticipare Lasagna, la deviazione del centrocampista veneto viene respinta con reattività da Alfonso, il quale deve superarsi poco dopo sulla conclusione dal limite dell'area di Mbakogu. La maggior spinta del Carpi viene premiata al 34' da Lollo, il quale con una staffilata da fuori area imparabile per l'estremo difensore avversario porta in vantaggio la compagine emiliana. A questo punto la formazione di Castori prova a sfruttare il momento favorevole per arrotondare il punteggio, ma il tiro da buona posizione di Lasagna viene neutralizzato con un ottimo intervento dall'estremo difensore amaranto. Su quest'occasione per gli emiliani si chiude la prima frazione di gioco con il Carpi avanti per 1-0 grazie al gol di Lollo al 34'.

La ripresa si apre con la formazione emiliana vicina al raddoppio, con Lasagna che s'incarica della battuta di un calcio di punizione da buona posizione, la sua conclusione viene respinta con ottimi riflessi da Alfonso. Il n.1 degli amaranto salva nuovamente i suoi dalla capitolazione poco dopo: Lasagna va al tiro dall'interno dell'area di rigore, la sua conclusione s'infrange contro il palo, dopodiché la palla sbatte sulla schiena dell'estremo difensore amaranto, che però riesce con buonissima reattività ad evitare che la palla varchi la linea bianca. Il gol è solamente rimandato ed infatti giunge al 66': Letizia scambia con Lasagna, il quale serve Mbakogu che da solo davanti ad Alfonso non sbaglia. Passa un solo minuto ed il Cittadella al primo tiro in porta del secondo tempo accorcia le distanze: Iori s'incarica della battuta di un calcio di punizione servendo sul secondo palo Valzania, il quale assiste al centro Iunco, che di prima intenzione deposita il pallone in fondo alla rete. I padroni di casa prendono coraggio dal gol realizzato per cercare il pareggio, ma il calcio di punizione battuto da Schenetti termina ben oltre la traversa.

Poco dopo il Cittadella va vicinissimo al 2-2: la difesa carpigiana allontana male un pallone calciato in area di rigore, sulla ribattuta va Iori che tira in porta costringendo Belec alla parata in tuffo, sulla respinta si avventa Valzania che calcia di prima intenzione, ma il tiro del centrocampista amaranto viene respinto con grandissima reattività dall'estremo difensore avversario. Nel finale il Cittadella prova il tutto per tutto andando vicino al pareggio con Pedrelli, che giunge con i tempi giusti sul calcio di punizione battuto da Iori, ma il tiro del terzino sinistro amaranto termina ben oltre la traversa. E' l'ultima emozione del match che termina con la vittoria e la qualificazione del Carpi.

Calcio