Serie B: primo atto tra Carpi e Frosinone, Castori sfida Marino senza paura

I biancorossi cercheranno di vincere, indirizzando così positivamente la delicata semifinale. Forte del vantaggio regolamentare, il Frosinone cercherà comunque di fare bottino pieno, mettendo un piede e mezzo in finale.

Serie B: primo atto tra Carpi e Frosinone, Castori sfida Marino senza paura
Source photo: carpifc.com

Dopo l'importante successo contro il Cittadella, si deve fare ancor più sul serio, in casa Carpi, con i ragazzi di Castori pronti a giocarsi tutta una stagione nelle semifinali-playoff. Davanti al proprio caloroso pubblico, i Falconi dovranno avere la meglio contro il Frosinone, indirizzando positivamente una doppia sfida che si prevede difficile ma tutt'altro che scontata. Nonostante una rosa di livello superiore, infatti, i ragazzi di Marino hanno spesso faticato in questa annata, mancando all'ultima giornata una promozione diretta che avrebbe promosso appieno la stagione.

Costretti a giocare al massimo per superare l'ostacolo regolamentare, che prevede l'eliminazione della formazione peggio piazzata in caso di parità di punteggio e reti anche dopo gli eventuali supplementari, i ragazzi di Castori dovrebbero scendere in campo senza snaturarsi, adottando il consueto 4-4-2. Davanti al confermatissimo Belec, difesa a quattro composta da Struna, Romagnoli, Gagliolo e Letizia. In avanti, nessun dubbio per Mbakogu e Lasagna, pronti ad essere serviti dagli esterni Concas e Di Gaudio. In mezzo, infine, Bianco e Lollo. Un più coperto 3-5-2, invece, per il Frosinone, dove Fiamozzi parte ancora in vantaggio su Paganini. Poche sorprese negli altri ruoli, con Terranova, Ariaudo e Krajnc partenti titolari davanti a Bardi. In mediana, ori, affiancato dalle mezz'ali Gori e Sammarco. Nel reparto offensivo, Ciofani e Dionisi, mente dovrebbe essere Crivello l'esterno mancino. 

"Affronteremo l'avversario più forte - ha detto Castori in conferenza stampa - ma siamo pronti a giocarci le nostre chance. Si trovano a giocare questi play-off dopo aver occupato per gran parte del campionato uno dei primi due posti, ulteriore conferma della loro forza. Ci conosciamo bene, veniamo da un percorso praticamente parallelo negli ultimi tre anni. Siamo consapevoli del valore dell’avversario, il più forte potesse capitarci, e della difficoltà di questa sfida, ma siamo pronti a giocarci le nostre chance fino all’ultimo per passare il turno”.

Ugualmente cauto, poi, Marino: "Affronteremo un avversario forte, delle semifinaliste da affrontare la più forte. Giocano in verticale e sono abili nelle ripartenze. Dovremo scendere in campo con la testa giusta. Abbiamo rispetto, ma non timore". Breve accenno, sui suoi: "La squadra si sta allenando bene ed è pronta a dimostrare il proprio valore. I tifosi? Hanno dimostrato di crederci e ieri, nella seduta di allenamento a porte aperte, ci hanno incitato: il loro affetto non è mai venuto meno...".

In questa stagione, Carpi e Frosinone si sono sfidate due volte, con una vittoria ciociara ed un pari. Dopo lo 0-0 dell'andata, al ritorno furono i ragazzi di Marino a vincere, grazie all'unica rete di gara messa a segno da Terranova. Le statistiche, dunque, sorridono ai leoni, battuti solo una volta dai falconi, quando furono Bianco e de Guzman a far sorridere il proprio tecnico. Inutile la rete del pari momentaneo di Dionisi, con il Carpi che si portò a casa tre preziosi punti. Ora però la storia potrà essere riscritta e, nonostante lo svantaggio regolamentare, i biancorossi venderanno cara la pelle.  

Calcio