Sassuolo, inserimento per Paletta. Incontro fra l'agente e il d.s. neroverde

Il difensore è nel mirino del Torino, ma la squadra di Bucchi cerca l'inserimento

Sassuolo, inserimento per Paletta. Incontro fra l'agente e il d.s. neroverde
Gabriel Paletta, zimbio.com

Il Sassuolo, dopo aver risolto la questione allenatore, cerca di mettere a disposizione di Bucchi i rinforzi adatti per affrontare al meglio la prossima stagione. Al momento l'attenzione neroverde sembra essere concentrata soprattutto sulla difesa, alla ricerca di un profilo che sia adatto alle esigenze della squadra. Il nome di queste ore è quello di Gabriel Paletta.

Il difensore è in uscita dal Milan, come detto in più di un'occasione dal suo agente e per lui le pretendenti non sembrano mancare. Il Sassuolo si è inserito nella corsa, visto che nelle scorse ore c'è stato un incontro fra il direttore sportivo Angelozzi e il procuratore del difensore. La corsa non sembra essere semplice perchè su Paletta c'è forte da tempo il Torino di Cairo. Anzi, i granata sarebbero molto vicini ad ingaggiare l'ex Parma con un contratto di 3 anni a 800mila euro a stagione. Ma nel mercato, si sa, fino a quando non ci sono le firme tutto può succedere. E allora il Sassuolo prova l'inserimento last minute. Il fatto che l'agente di Paletta abbia voluto incontrare di persona la dirigenza emiliana potrebbe essere un buon segno, nelle prossime ore si capirà di più. Un difensore però arriverà al Sassuolo in queste settimane.

Soprattutto perchè Acerbi ha detto senza mezzi termini che ritiene chiusa la propria esperienza al Sassuolo. Il difensore in inverno ha rinunciato al Leicester e alla Premier League, ma ora ha voglia di un'altra esperienza diversa. Si era fatto avanti il Galatasaray, ma l'affare sembra essersi arenato. Il futuro di Falcinelli, invece, dopo l'anno di prestito al Crotone è ancora incerto come conferma lo stesso giocatore: "Il mio futuro? Non so, la società e il mio agente stanno lavorando. Bucchi è un grande allenatore, me ne hanno parlato davvero bene. Non escludo la possibilità di restare. La stima del mister è ampiamente ricambiata, anche se poi ci sono determinati fattori che possono cambiare gli equilibri". Defrel piace alla Roma e allora chissà che Falcinelli non possa diventare il nuovo attaccante su cui puntare in vista del prossimo campionato.

Calcio