Sassuolo: in attacco si cede, Pomini al Palermo

Gli ultimi movimenti in casa Sassuolo.

Sassuolo: in attacco si cede, Pomini al Palermo
Source photo: primocanale.it

Il Sassuolo punta a trattenere i propri attaccanti, difendendosi dalle controffensive di alcune squadre di Serie A. Il primo bomber che potrebbe lasciare la Romagna, infatti, è Alessandro Matri, vicinissimo ad un Benevento a caccia dell'interprete offensivo capace di spostare gli equilibri. Sfumato e non da poco tempo il sogno-Pavoletti, il bomber ex Juventus e Milan potrebbe raggiungere i Sanniti, liberando di fatto Diego Falcinelli di una concorrenza scomoda e pesante. L'ex attaccante del Crotone, autore di una cavalcata miracolosa e vincente nella scorsa Serie A, potrebbe però lasciare anche lui il Sassuolo, dato il forte pressing del Torino, da tempo impegnato a cercare un profilo offensivo che potrebbe accostare o sostituire il Gallo Andrea Belotti.

Nonostante l'ottimo score ottenuto nella scorsa stagione, Falcinelli potrebbe infatti approdare nella Torino granata, con Mhajlovic intenzionato ad arricchire il proprio parco attaccanti per evitare emergenze a campionato in corsa. Sfumato Niang, Cairo ha virato tutto su Falcinelli, come anticipato da La Gazzetta dello Sport. Ufficiale nel pomeriggio di ieri, poi, l'ingaggio di Alberto Pomini dal Palermo, esperto portiere che ha firmato un biennale con i rosanero. 

Importanti, infine, le parole di Ferrari, ex approdato alla Sampdoria. A Il Secolo XIX, il centrale difensivo ha infatti ringraziato i neroverdi, spiegando però i motivi della sua scelta: "Quest'anno per me sarà tutto diverso rispetto all'esperienza al Crotone, visto che anche l'obiettivo non sarà lo stesso. Sono orgoglioso di essere qui, speravo di arrivare anche perché a Sassuolo ci sono tanti difensori e la concorrenza è forte. non potevo farmi sfuggire la chance di arrivare a Genova". 


Share on Facebook