Lo spettacolo del nuovo Campionato Primavera 2017/18

Nel weekend è ripartito il massimo campionato nazionale giovanile con i campioni in carica dell'Inter subito vincenti contro l'Udinese. Solo pari per la Juventus contro il Bologna. Tracollo invece del Milan contro il Sassuolo.

Lo spettacolo del nuovo Campionato Primavera 2017/18
Inter Primavera. Fonte: fcinter1908.it

Lo scorso venerdì ha rappresentato per il Campionato Primavera la fine di un'epoca e contestualmente l'inizio di una nuova era. La Lega, dopo aver abrogato i tre gironi misti composti da squadre giovanili di compagini militanti in Serie A e B, ha deciso di riformulare il Campionato Primavera introducendo due tornei distinti e separati. Nel primo, definito "Primavera 1", militano quasi tutte le squadre giovanili delle compagini militanti in Serie A, mentre nel secondo, chiamato "Primavera 2", ritroviamo tutte le formazioni giovanili delle squadre di Serie B più quelle di Serie A non facenti parte del primo.

Infatti il campionato di Primavera 1 è composto da sole 16 squadre, scelte tra le prime 4 dei passati tre gironi più le migliori del ranking italiano degli ultimi 5 anni. Il campionato di Primavera 2 è invece diviso in due gironi da 13 squadre, che a differenza degli anni passati possono ambire alla promozione nel torneo superiore. Infatti questa è la principale novità rispetto alle formule passate, in quanto sono state introdotte promozioni e retrocessioni. A salire dal Campionato di Primavera 2 saranno in tre, così come a scendere da quello di Primavera 1.

A retrocedere, logicamente, saranno le ultime squadre della classifica, mentre ad essere promosse saranno le compagini vincitrici dei due gironi del campionato di Primavera 2, più quella che si sarà aggiudicata la post-season di questo torneo. In merito a ciò dobbiamo spiegare che ad accedere i play-off sono le seconde, le terze e le quarte classificate dei rispettivi gironi, con le terze e le quarte che si sfideranno nel primo turno preliminare, mentre le seconde attenderanno le vincenti per dar luogo alle semifinali. Chi si aggiudicherà queste sfide, giocate in casa della miglior classificata, andrà poi in finale e chi la vincerà conquisterà appunto la promozione in Primavera 1.

In merito invece alle retrocessioni dal Campionato di Primavera 2, bisogna in questo caso far riferimento alle prime squadre delle rispettive squadre giovanili. Ovvero le quattro squadre che retrocederanno dalla Serie B alla Serie C comporteranno l'esclusione delle rispettive squadre giovanili dal Campionato di Primavera 2, con quest'ultime che verranno rimpiazzate da quelle delle squadre che verranno promosse dalla Serie C alla Serie B.

Il discorso è diverso per quanto riguarda invece la post-season del primo torneo giovanile, in questo caso ad accedere ai play-off saranno le prime sei classificate, purchè tra terza e sesta e tra quarta e quinta non ci siano più di 9 punti di distacco. Se ciò non dovesse accadere allora si darà luogo al primo turno preliminare con la terza che sfiderà la sesta, mentre la quarta classificata affronterà la quinta. Le vincitrici di queste due sfide raggiungeranno la prima e la seconda classificata per giocarsi lo Scudetto Primavera nelle Final Four.

Chiuso il discorso regolamentare passiamo ora alle partite che sono andate in scena in questa prima giornata del Campionato di Primavera 1. I campioni in carica dell'Inter hanno vita facile contro l'Udinese, la squadra di Vecchi si aggiudica la vittoria grazie alle reti di Merola e Rover. Successo anche per i vice-campioni in carica della Fiorentina che espugnano Zingonia con i gol di Maganjic e Sottil. Passo falso invece per la Juventus che si fa fermare sullo 0-0 in casa dal Bologna. Il Milan fa anche peggio dei bianconeri, infatti in trasferta a Sassuolo ne prende ben 5.

Gli emiliani prima subiscono la rete dello svantaggio siglata da Forte, dopodichè ribaltano il risultato con le reti di Pierini (doppietta), Kolaj, Ghion e Scamacca. A Verona la Roma si aggiudica una vittoria importantissima per 2-1. I giallorossi, già alla fine del primo tempo, sono avanti 2-0 grazie ai gol di Celar e Cargnelutti, ma nella seconda frazione di gioco esce fuori l'Hellas, che accorcia subito le distanze con Amayah. Nel finale gli uomini di Pavanel cercano la rimonta, che però non si realizza a causa della grande organizzazione difensiva dei capitolini. L'altra squadra di Roma, la Lazio, si fa sorprendere tra le mura amiche dal Chievo che si aggiudica il successo grazie ad un gol di Rivi al 70'. Parte forte invece il Napoli, che, davanti ai propri tifosi, vince per 2-1 contro il Genoa: gli azzurri vengono trascinati alla vittoria da Palmieri, che realizza una doppietta; per i genoani l'unico a segno è Altare. Nel prossimo turno tutti i fari saranno puntati sul derby di Milano, tra Milan ed Inter, che si può rivelare già importante per il prosieguo della stagione delle due compagini lombarde.

RISULTATI:

Juventus - Bologna 0-0

Hellas Verona - Roma 1-2

25' Celar (R) 39' Cargnelutti (R) 52' Amayah (HV)

Sassuolo - Milan 5-1

11' Forte (M) 37' Pierini (S) 65' Kolaj (S) 69' Pierini (S) 76' Ghion (S) 91' Scamacca (S)

Atalanta - Fiorentina 0-2

61' Maganjic 81' Sottil

Lazio - Chievo 0-1

70' Rivi

Napoli - Genoa 2-1

64' Palmieri (N) 71' Palmieri (N) 84' Altare (G)

Sampdoria - Torino Rinviata

Inter - Udinese 2-0

46' Merola 83' Rover

CLASSIFICA

Sassuolo 3 Fiorentina 3 Inter 3 Napoli 3 Roma 3 Chievo 3 Bologna 1 Juventus 1 Genoa 0 Hellas Verona 0 Lazio 0 Udinese 0 Atalanta 0 Milan 0

(*)= Sampdoria e Torino una partita in meno

PROSSIMO TURNO (17/9/17):

Milan - Inter

Bologna - Hellas Verona

Fiorentina - Sampdoria

Genoa - Juventus

Roma - Sassuolo

Torino - Atalanta

Udinese - Lazio

Chievo - Napoli

PRIMAVERA 2 GIRONE A

Il Novara apre il torneo con una vittoria larga contro l'Empoli, 3-0 il risultato finale frutto delle marcature di Salucci, Fonseca e Cordea. Lo Spezia espugna il campo del Venezia di mister Daniel con un impietoso 4-2: Lepri apre le marcature per i liguri al 19', ma i veneti riescono a pareggiare subito grazie alla rete di Fasan; passano appena 5 minuti e Mulattieri realizza il nuovo vantaggio spezzino, che viene poi annullato dalla rete di Zennaro; prima dell'intervallo Benedetti riporta avanti nel punteggio i liguri, che poi chiudono la contesa nella ripresa con Suleiman. Rimanendo sempre in terra ligure la Virtus Entella non va oltre il 2-2 con il Brescia: Semprini al 17' porta in vantaggio i lombardi, ma Petrovic poco dopo la mezz'ora firma la parità; nel secondo tempo lo stesso Petrovic porta in vantaggio i padroni di casa, che poi si fanno raggiungere dalla rete di Verde. A Cesena il Cittadella supera i romagnoli con il risultato di 3-1: Pasha e Fasolo indirizzano subito la partita a favore dei veneti, che poi risolvono la pratica con il gol di Nocerino, il quale rende vana la rete nel finale siglata da Urso

RISULTATI:

Novara - Empoli 3-0

57' Salucci 66' Fonseca 80' Cordea

Venezia - Spezia 2-4

19' Lepri (S) 27' Fasan (V) 33' Mulattieri (S) 37' Zennaro (V) 41' Benedetti (S) 74' Suleiman (S)

Virtus Entella - Brescia 2-2

17' Semprini (B) 33' Petrovic (VE) 68' Petrovic (VE) 77' Verde (B)

Spal - Pro Vercelli 0-0

Parma - Carpi 0-0

Cesena - Cittadella 1-3

17' Pasha (Ci) 21' Fasolo (Ci) 60' Nocerino (Ci) 75' Urso (Ce)

CLASSIFICA

Novara 3 Spezia 3 Cittadella 3 Brescia 1 Virtus Entella 1 Carpi 1 Parma 1 Pro Vercelli 1 Spal 1 Venezia 0 Cesena 0 Empoli 0 Cremonese (*) 0

PROSSIMO TURNO (17/9/17):

Brescia - Parma

Carpi - Venezia

Cittadella - Spal

Empoli - Cremonese

Pro Vercelli - Virtus Entella

Spezia - Cesena

PRIMAVERA 2 GIRONE B

Il Pescara inaugura il torneo con un sonoro 4-1 all'Avellino. Eppure gli irpini riescono a portarsi in vantaggio con Sollazzo, ma i pescaresi sono bravi a reagire subito ribaltando il punteggio con i gol di Mancini, Camilleri, Morselli e Scimia. Spettacolo invece a Foggia, con i pugliesi vincenti per 3-2 sull'Ascoli: De Angelis apre le marcature per gli ascolani, ma Lauriola e Cavallini ribaltano la situazione; nel secondo tempo i marchigiani riescono a pareggiare con Tassi, ma quattro minuti dopo Antonelli firma il gol-vittoria per i rossoneri. La Salernitana batte di misura la Ternana grazie alla rete siglata al 48' da Vitale. Tante emozioni ma nessun vincitore invece a Palermo, con i rosanero che non vanno oltre l'1-1 nel big-match con il Bari: al gol di Mannari replica Santoro. Un'altra grande squadra di questo girone, il Cagliari, espugna Frosinone con le reti di Gagliano e Dervischi. Solo 1-1 invece tra Crotone e Benevento: al gol di Brignola risponde in pieno recupero Paparo. Riposa il Perugia.

RISULTATI:

Palermo - Bari 1-1

6' Manzari (B) 64' Santoro (P)

Salernitana - Ternana 1-0

48' Vitale

Pescara - Avellino 4-1

12' Sollazzo (A) 26' Mancini (P) 31' Camilleri (P) 65' Morselli (P) 69' Scimia (P)

Frosinone - Cagliari 0-2

13' Gagliano 88' Dervischi

Crotone - Benevento 1-1

32' Brignola (B) 92' Paparo (C)

Foggia - Ascoli 3-2

19' De Angelis (A) 48' Lauriola (F) 58' Cavallini (F) 80' Tassi (A) 84' Antonelli (F)

CLASSIFICA

Pescara 3 Foggia 3 Cagliari 3 Salernitana 3 Bari 1 Benevento 1 Crotone 1 Palermo 1 Ascoli 0 Avellino 0 Perugia (*) 0 Ternana 0 Frosinone 0

PROSSIMO TURNO (17/9/17):

Ascoli - Palermo

Avellino - Frosinone

Bari - Pescara

Benevento - Foggia

Cagliari - Perugia

Ternana - Crotone