Spal: recupera Oikonomou, in attacco chance per Paloschi?

In vista della sfida contro il Cagliari, Semplici valuta la forma fisica dei propri ragazzi, cercando di tirar fuori il miglior undici anti-sardi. Confermato Borriello, ballottaggi sia in difesa che a centrocampo.

Spal: recupera Oikonomou, in attacco chance per Paloschi?
Source photo: spalferrara.it

Dopo un positivissimo inizio di stagione, ben quattro punti nelle prime tre giornate, continua a pieno regime la preparazione della Spal verso la sfida  casalinga contro il Cagliari, che potrebbe regalare agli Estensi altre soddisfazioni in vista della salvezza, primo obiettivo della dirigenza per questa annata sportiva. Secondo le ultime informazioni provenienti da Ferrara, Semplici avrebbe continuato lungo la strada tracciata, quel 3-5-2 cioè che garantisce equilibrio e compattezza, permettendo ai propri interpreti di ripartire con celerità in contropiede. Dall'infermeria, inoltre, ottime notizie, con Oikonomou che recupera velocemente. Ancora differenziato, invece, per Rizzo, eroe durante la sfida contro l'Udinese. 

Confermata, come detto, la disposizione tattica, il tecnico spallino dovrebbe riproporre Salamon e Vicari in difesa, affiancati molto probabilmente dall'esperto Felipe, in ballottaggio però con Vaisanen. Nella mediana,chiavi del gioco affidate a Viviani, protetto dai confermatissimi Schiattarella e Mora. Come esterni bassi, invece, Lazzari e Costa, anche se quest'ultimo potrebbe essere sostituito da Mattiello, deciso a dire definitivamente la sua in Serie A dopo la sfortunata esperienza con il Chievo Verona. Al fianco di Borriello, infine, ballottaggio tra Antenucci e Paloschi. In porta, Gomis.

Una formazione molto equilibrata, che dovrà sfruttare l'intensità e la voglia di fare bene. Contro il Cagliari, infatti, il "trucco" per fare bene è quello di ingabbiare Joao Pedro, impedendogli di tirar fuori dal cilindro quelle perle in verticale che tanto hanno fatto male al Crotone. Certo, tra il dire ed il fare c'è di mezzo il mare, come dice un noto detto, ma per evolversi in meglio il primo passo deve essere quello di tentare, quantomeno, un qualcosa di diverso dal semplice gioco di rimessa, come fatto d'altronde contro l'Inter. I sardi sono dunque avvisati, con gli Estensi non si scherza. 

PROBABILE FORMAZIONE: Gomis; Salamon, Vicari, Felipe; Lazzari, Schiattarella, Viviani, Mora, Costa; Borriello, Paloschi. Allenatore: Semplici.