L'Atalanta torna a fare punti: e' 1-1 con il Genoa

Il posticipo della 35esima giornata non è' certo una partita di cartello visto le squadre già salve e senza pretese per questo campionato. Un pareggio che fa contente entrambe.

L'Atalanta torna a fare punti: e' 1-1 con il Genoa
L'Atalanta torna a fare punti: e' 1-1 con il Genoa

Il pre-partita e' molto toccante, un tributo alla santificazione di papa giovanni XXIII che tocca tutto il pubblico di fede bergamasca. Pronti via la squadra di casa parte all'attacco e al 3 minuto ecco la prima occasione. Denis fa sponda per Baselli che però calcia a lato, Perin controlla. Il Genoa soffre sulla fascia sinistra la velocità di Estigarribia che è' incontenibile sia per De Ceglie che per Marchese. Quest'ultimo pensa bene di fare un paio interventi cattivi ed intimidatori sul Sudamericano che sarà costretto a lasciare il campo al 30'(sv De Luca). Dopo i primi 10 minuti di studio si sveglia anche il Grifone e sopratutto sale in cattedra Bertolacci che da fuori area prova ad impensierire la squadra bergamasca, a dire no e' il palo alla sinistra di Consigli. Al 22 e' ancora il Genoa ad essere pericoloso questa volta con il suo attaccante Gilardino che,servito magistralmente da Bertolacci, non controlla un pallone che lo avrebbe messo a tu per tu con Consigli. L'azione seguente e' ancora targata Genoa,dopo un pasticcio della difesa atalantina, si trova con Fetfatzidis davanti a Consigli che si fa trovare pronto e devia in corner. Sul ribaltamento di fronte Benalouane serve Denis in area che non controlla sciupando così una buona occasione. Al 27' sblocca il risultato De Ceglie che , imbeccato da Feffstzidis, insacca di testa lo 0-1. L'Atalanta subisce il colpo e sembra giocare senza voglia. Piccolo sussulto arriva al 37' quando Bonaventura mette in area un pallone teso, Stendardo di testa prova ad insaccare ma l'arbitro ferma tutto per offside. Va così in archivio il primo tempo.

La ripresa e' targata Atalanta. Da una palla vagante al 49 si scaturisce un'azione da goal per il tanque Denis che davanti a Perin viene atterrato da Portanova. Per l'arbitro non ci sono dubbi, rigore ed espulsione. Il rigore lo batte Denis,Perin  lo ipnotizza e salva il risultato. Gli orobici con un uomo in più provano a mettere pressione al Genoa. La prima occasione nasce per caso su un rimpallo in area ma Perin e' attento e ferma la sfera. Inizia un periodo d'assedio senza che però la dea riesca a concretizzare nulla. Tanti cross che diventano innocui per una difesa attenta. Al 64 altra occasione firmata Atalanta ed anche questa nata da una deviazione sbilenca di De Ceglie che alza un campanile davanti a Perin, anticipa tutti Benalouane ma viene fermato dalla traversa. L'Atalanta spinge per il pareggio, buona occasione per i padroni di casa quando al 66 Cigarini con un tocco morbido serve Denis che mette alto sopra la traversa. All 77 Bonaventura , dopo un dribbling sulla sinistra, si accentra e calcia a fil di palo con Perin battuto. 8, 1finalmentl'Atalanta trova il goal del pareggio; Del Grosso dal limite calcia addosso a Perin il quale non trattiene e la zanzara De Luca si fa trovare pronto e con una mezza rovesciata punisce la squadra rosso-blù. Nel finale e' un assedio Atalanta ma l'unico episodio da segnalare e' all 87' quando in area bergamasca la maglietta di Gilardino si allunga. Per l'arbitro non è rigore.


L' Atalanta torna a fare punti dopo tre sconfitte consecutive. Dal punto di vista della classifica non cambia nulla, un pareggio che sta stretto ad entrambe le squadre già proiettate ad una nuova stagione,


Share on Facebook