Reja: "L'Inter ci stimola, vorrei far giocare a Diamanti uno spezzone già domani"

Reja e la sua Atalanta ospitano l'Inter capolista di Roberto Mancini. Sfida difficile, ma il tecnico bergamasco punta sul neo arrivato Alessandro Diamanti.

Reja: "L'Inter ci stimola, vorrei far giocare a Diamanti uno spezzone già domani"
Reja, allenatore dell'Atalanta

Un girone fa l'Atalanta di Edy Reja uscì sconfitta da San Siro per una distrazione fatale quando il pareggio sembrava ormai cosa fatta. Diverse cose sono cambiate da quella sera d'estate e un girone dopo l'Atalanta ha bisogno di tornare a fare punti dopo un periodo poco positivo.

La sfida alla squadra di Mancini non è facile, ma non può che stimolare: "L’Inter è una squadra che crea stimoli, tutti vorrebbero giocare. Dobbiamo trovare intensità, servono rabbia e furore agonistico ma soprattutto dobbiamo giocare bene. Da Atalanta. Le partite vanno sempre giocate, non esistono risultati scontati ma quando siamo riusciti a fare la prestazione, sono arrivati anche i punti. Ovviamente, le qualità dell’Inter le conosciamo tutti ma abbiamo lavorato bene e abbiamo preparato alcune cose: se riuscissimo a mettere in campo quello che ho visto fare ai miei giocatori in settimana possiamo strappare un risultato importante." Reja si sofferma ancora sulle qualità dell'Inter di Mancini: "Hanno grande intelligenza tattica, leggono bene le partite e si difendono bene. Sono cinici e maturi. Hanno uomini che sanno fare fraseggio, sarà fondamentale non andare sotto e cercare di attaccarli alti senza dare la possibilità di muoversi con facilità negli spazi. Se li aspetti, le difficoltà aumentano. Bisogna fare gioco."

Idee chiare, quindi, anche su come la sua Atalanta dovrà interpretare la partita: "L’ho già detto, quando abbiamo fatto il nostro gioco e abbia cercato il risultato siamo sempre riusciti a fare buone cose. In queste ultime partite abbiamo un po’ perso il filo del discorso. Conto di ritrovarlo anche grazie al nostro pubblico: sarà fondamentale, dobbiamo cercare di ritrovarci tutti assieme e andare alla ricerca di un risultato importante." Un acquisto importante è sicuramente quello di Alessandro Diamanti. Qualità ed esperienza che Reja vorrebbe usare già domani pomeriggio: "Vorrei convocarlo e portarlo in panchina: aspettiamo il transfer in giornata. Non ha il ritmo di gara perché viene da un periodo particolare, gli serve giocare per trovare condizione, è reduce da un paio di giorni particolari ma ora è tranquillo: la testa è giusta e sono molto fiducioso. Ci siamo parlati, vorrei fargli fare uno spezzone anche perché ha qualità importanti. Tra punizioni e calci d’angolo può essere molto importante, sono una sua caratteristica. Assist e gol fanno parte del suo repertorio."

In chiusura Reja svela di che cosa ha parlato proprio con Diamanti al termine della sua presentazione ufficiale a Zingonia: "Lui vorrebbe stare sempre nel vivo del gioco, gli piace svariare ma mi piacerebbe che fosse un po’ inquadrato in una zona di campo definita. Se parte da destra e rientra ha parecchie soluzioni, mi ha confermato che ha già giocato in quella zona di campo sia a Bologna che in Nazionale quindi per lui penso che sia una grande possibilità. Diamanti c’è, ha voglia di giocare e di recuperare il tempo perduto."

Atalanta Bergamasca Calcio