Atalanta ed Empoli non si fanno male

Gara emozionante, un per parte. I lombardi sembrano reggere l'urto del sanguinolento mercato di gennaio, i toscani continuano invece a sorprendere. Palo di Saponara ad inizio ripresa.

Atalanta ed Empoli non si fanno male
ATALANTA
0 0
EMPOLI
ATALANTA: Sportiello; Conti, Toloi, Masiello, Brivio; Kurtic, de Roon, Freuler; Diamanti (Gakpè, min. 80), Pinilla (Borriello, min. 60), Gomez (D'Alessandro, min. 72).
EMPOLI: Skorupski; Laurini (Zambelli, min. 64), Tonelli, Ariaudo, Mario Rui; Zielinski, Paredes, Buchel, Saponara (Michedlidze, min. 85); Maccarone (Livaja, min. 71), Pucciarelli.
ARBITRO: Michael Fabbri (ITA). Ammoniti: Buchel (min. 12), de Roon (min. 42), Tonelli (min. 57), Laurini (min. 58), Diamanti (min. 69), D'Alessandro (min. 77), Livaja (min. 84).
NOTE: Match valido per la serie A 2015/16.

Atalanta ed Empoli non si fanno male, pareggiando una gara che smuove poco la classifica ma regalando comunque tante emozioni.

Bergamaschi che scendono in campo con il consueto 4-3-3, a differenza del collaudato 4-3-1-2 ospite. Empoli subito pericoloso al 4', quando Paredes calcia una bella punizione deviata sul fondo. I toscani sono più in palla e, al sedicesimo, sfiorano la marcatura con un colpo di testa di Tonelli deviato da Toloi. La gara si anima definitivamente al minuto ventiquattro, quando il Papu Gomez calcia alto da ottima posizione, sventando una buona opportunità per i suoi. Cinque minuti dopo è sempre Atalanta, ma Pinilla non riesce a superare Skorupski in uscita. Ormai i padroni di casa sono in pieno controllo del match e risultano a più riprese pericolosi: al 34' sinistro debole di Diamanti, tre minuti dopo invece è Kurtic che fa partire un bellissimo tiro deviato dal portiere empolese. Ultimi minuti di primo tempo che continuano a regalare emozioni, ambo le parti e con regolarità. Al minuto quaranta destro centrale di Paredes, a cui risponde Gomez quattro minuti dopo. L'ultima azione del primo tempo è firmata Maccarone, che non riesce però a superare Sportiello. 

Seconda frazione che vede un Empoli sempre pericoloso ed in palla, vicino al gol con un clamoroso palo di Saponara al 52'. Otto minuti dopo si rivede l'Atalanta, quando Diamanti tira ma non inquadra la porta. Al minuto sessantacinque, azione insistita dell'Empoli che si conclude con un tiro di Buchel fuori di poco. Due minuti dopo, invece, sempre pericoloso Gomez, il cui tiro deviato non beffa però Skorupski. La gara continua ad essere emozionante, le due compagini rispondono colpo su colpo con puntale regolarità: al 70' conclusione altissima di Brivio, un minuto dopo stesso andazzo per Paredes. Gli ultimi minuti di gara registrano sempre emozioni, per la gioia del pubblico di casa: al 79' tiro altissimo di Paredes, che conclude di fatto le ostilità. Gara che quindi termina senza altri sussulti e dopo due minuti di recupero.

Novanta minuti emozionanti, con le due compagini che si sono battute con coraggio risultando però sterili in avanti: l'Empoli ha giocato meglio, l'Atalanta è riuscita a farsi valere. Migliore in campo per i toscani, Paredes. Per i nerazzurri in evidenza Gomez. 

Atalanta Bergamasca Calcio